ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùAutomotive

Guerra in Ucraina, Stellantis sospende la produzione in Russia

La multinazionale nata dalla fusione di Psa e Fca ferma lo stabilimento di Kaluga per «rafforzamento delle sanzioni e difficoltà logistiche»

Flotte e transizione elettrica: un binomio vincente.

1' di lettura

Stellantis sospende la produzione nel suo stabilimento di Kaluga in Russia. Lo comunica il gruppo in una nota. «In seguito al quotidiano rafforzamento delle molteplici sanzioni e alle difficoltà logistiche riscontrate, Stellantis ha sospeso la propria attività produttiva a Kaluga al fine di garantire il pieno rispetto di tutte le molteplici sanzioni e di tutelare i propri dipendenti», si indica nella nota della multinazionale dell’automotive che riunisce i marchi delle galassie Psa e Fiat Chrysler Automobiles. Un comunicato nel quale si ribadisce che «Stellantis condanna la violenza e sostiene qualsiasi azione che possa riportare la pace».

Forti vendite in Borsa su Stellantis dopo che il gruppo automobilistico ha annunciato la sospensione dell’attività produttiva dello stabilimento di Kaluga, in Russia. Il titolo lascia sul terreno il 6,37% a 13,2 euro, poi ritraccia a -4,6 per cento. Pesa anche lo stacco della cedola che avviene proprio in giornata. Lo stop dello stabilimento russo era già stato prefigurato dall’ad di Stellantis, Carlos Tavares, lo scorso 31 marzo al termine dell’incontro con i sindacati italiani. Anche la multinazionale dell’automotive si unisce così alle decine di aziende straniere che hanno annunciato chiusure temporanee di negozi e fabbriche in Russia o hanno manifestato l’intenzione di lasciare il paese per sempre da quando Mosca ha iniziato quella che il presidente Vladimir Putin definisce «operazione militare speciale» in Ucraina, il 24 febbraio scorso.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti