4 idee da vivere a Capodanno

5/5Viaggi

Gusto e atmosfere in collina

Atmosfera da Studio54 in Abruzzo al Castello di Semivicoli, l’antica dimora seicentesca immersa nel verde delle colline teatine che nella notte del 31 dicembre si trasforma nel locale notturno più cool e glamour della New York anni 70. Cena e ballo faranno da contorno al tema dell'annuale gara in costume che quest'anno ha come protagoniste le intramontabili icone che animarono il dancefloor dell'eccentrico “Studio 54” come David Bowie e Michael Jackson. E se il menù di quest'anno è curato dallo chef Cristian Di Tillio del ristorante Il Ritrovo d'Abruzzo. Chi vorrà potrà optare per l'ospitalità in una delle camere del Castello. L'atmosfera è all'insegna del gusto nella grassa Emilia sulla tavola dell'Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense all'interno di un castello sulle rive del Po dove si rievocano i fasti del passato tra le suggestive luci delle candele e con un menù che guarda al territorio. La cena-evento è a casa dei fratelli (chef stellati) Luciano e Massimo Spigaroli: si inizia alle ore 20 con una visita alle antiche cantine di stagionatura del Culatello. Ospitalità romantica all'Antica Corte Pallavicina Relais così come alla Locanda la Raia, la grande casa verde immersa tra le colline del Gavi in Piemonte dove il pacchetto Capodanno è all'insegna della tranquillità e dell'alta cucina. Assaggiare un menù “stellato”, rilassarsi nella SPA con vista sui vigneti e fare lunghe passeggiate sono alcune delle attività in serbo per gli ospiti. Il 31 mattina è prevista una Master class con gli chef Simone e Valeria per imparare a preparare il piatto tipico del territorio: i ravioli del Plin. Nel pomeriggio, si terrà una degustazione di vini biodinamici de La Raia e dei rossi di Tenuta Cucco, mentre dalle 19.30 gli ospiti sono attesi davanti al camino acceso per l'aperitivo e poi a seguire il super cenone.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti