MINACCE ANCHE AGLI ALTRI NETWORK

Hacker pubblica episodi rubati di Orange is the new black e chiede un riscatto a Netflix

default onloading pic
Orange is the new black


2' di lettura

La prima puntata è stata messa online nella notte tra venerdì e sabato, su PirateBay, altre nove sono state caricate sabato mattina. Le altre presto arriveranno. Almeno questa è la minaccia con cui un hacker, o forse un gruppo di hacker, tiene in scacco Netflix, minacciando di mettere online, gratuitamente, le puntate della quinta stagione di Orange is the new black, drama comedy di punta del colosso della produzione tv, la cui messa in rete, attesissima, era prevista per il 9 giugno. L'anonimo, a cui l'Fbi sta dando la caccia da giorni, si fa chiamare The Dark Overlod, (Il signore dell'oscuro). La sua minaccia è arrivata con un annuncio su Twitter.

Per fermarsi il Signore dell'Oscuro chiede una non precisata ricompensa in denaro. E la minaccia si estende ora anche agli altri grandi network, perché Il Signore dell'Oscuro sostiene di avere rubato altre serie sia da Netflix sia da altri grandi network, tra cui ABC, National Geographic e Fox. E promette di colpire anche questi “rapinando le serie di maggior successo”.

Anzi sempre su Twitter scrive: «Chi sarà il prossimo della lista? Oh quanto ci divertiremo.. non stiamo giocando!» . Netflix per il momento non si scompone. In un comunicato il colosso dello streaming si limita a sottolineare di essere «a conoscenza della situazione», ma senza ammettere il colpo né dare troppi particolari: «Un distributore usato da molti grandi studi tv ha subito un problema di sicurezza e le autorità competenti se ne stanno occupando», si legge nella laconica nota ufficiale. I media Usa però sono in allerta. La sicurezza online sembra avere sempre più falle.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti