LUXURY

Hamilton a Torino rinnova il legame con il grande schermo

di Matteo Zaccagnino

2' di lettura

Dal mondo dell’aria al grande schermo: Hamilton vola sulle ali del cinema diventando partner ufficiale della 36esima edizione del Torino Film Festival, in programma dal 23 novembre al 1° dicembre. Per la maison del gruppo Swatch si tratta di una prima assoluta che rinsalda il legame con l’arte cinematografica. Un percorso iniziato nel 1932 con “Shanghai Express” e che fino a oggi ha permesso al marchio di fare la sua comparsa in circa 500 pellicole tra le quali spiccano film come “2001: Odissea nello Spazio”, “Pearl Harbour”, “A beautiful mind” fino alle recenti “The Martian”, “Interstellar” e “The Commuter”.

Hamilton sosterrà la kermèsse torinese con l’Hamilton Behind The Camera Award-Torino Film Festival, che sarà assegnato al regista vincitore al quale si aggiungerà un altro premio in denaro per 5 mila euro. Il Talent for the Future, questo il nome, sarà destinato al miglior progetto di sceneggiatura selezionato nell’ambito di ScriptLab tra i circa 20 in concorso e provenienti da tutto il mondo. Un modo per ribadire ancora una volta l’impegno della maison a promuovere la cultura del cinema guardando anche al futuro. E la scelta di appoggiare il Torino Film Festival non è stata casuale: da 36 anni la manifestazione ha conquistato notorietà grazie a una scelta di campo, quella di puntare sin dall’inizio sugli autori esordienti. Al concorso, infatti, sono ammessi i lungometraggi internazionali curati da registi alla loro prima, seconda o terza esperienza dietro la macchina da presa. Una vetrina importante che ha già visto sfilare le opere prime di registi come Tsai Ming-Liang, Alexander Payne, Damien Chazelle e Pablo Larraín.

Loading...

A suggellare il rapporto tra Hamilton e il grande schermo il Jazzmaster Regulator Cinema, segnatempo sul quale i riferimenti alla settima arte si colgono sul quadrante in corrispondenza dei contatori delle ore e dei minuti: il loro disegno, infatti, richiama alla memoria le bobine dei proiettori cinematografici di un tempo. Il quadrante nero con finitura perlage è protetto da un vetro zaffiro bombato con trattamento antiriflesso. La cassa di 42 mm è in acciaio e racchiude al suo interno l’H-12, un movimento regolatore automatico che assicura fino a 38 ore di riserva di carica. Resistente all’acqua fino a 50 metri di profondità, il segnatempo è accompagnato da un cinturino in pelle nera con effetto coccodrillo e fibbia pieghevole in acciaio. A rendere unica questa referenza una speciale incisione presente sul fondello.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti