Denim

Hand Picked, dai jeans è (già) nato il total look

Il brand lanciato da Giada nel 2018 punta su dettagli e lavorazioni

di Giulia Crivelli


default onloading pic
Dai jeans al total look in sole 3 stagioni

2' di lettura

Raccolto a mano: questa la traduzione letterale di Hand Picked, il nome scelto da Franco Catania di Giada per il marchio lanciato nel 2018 e che da capsule di jeans è già in grado di offrire un total look maschile. Raccolto a mano, ovvero, pensando all’abbigliamento, scelto con cura. Vale per ogni aspetto del brand: «I nomi dei capi corrispondono a piccole città e borghi italiani, da Capri a Sanremo, e poi di nuovo giù, lungo la penisola, da Portofino a Ravello – spiega Catania, innamorato della sua Sicilia ma sempre in giro per l’Italia e per il mondo –. Soprattutto abbiamo lavorato su tessuti, lavaggi, finissaggi. La collezione Hand Picked è fatta di circa 120 capi, ognuno ha la sua carta d’identità». Giada ha aggiunto il marchio alla storica licenza Jacob Cohën per l’abbigliamento, il cui rinnovo è oggetto di una rinegoziazione dall’esito ancora incerto. «Diversificare il portafoglio è una garanzia per il futuro – aggiunge Catania –. Hand Picked è un progetto interno, che gestiamo in ogni aspetto, ma lavoriamo anche sugli altri due grandi partner, Vilebrequin e Karl Lagerfeld. Per entrambi i marchi abbiamo la licenza del denimwear e stagione dopo stagione stiamo costruendo collezioni in linea con lo stile dei due brand. Come ogni sfida, è impegnativa, ma per Giada è un grande valore aggiunto confrontarsi con brand globali e le rispettive esigenze». Tornando a Hand Picked e alla nuova collezione da oggi a Pitti, la quarta, il 70% è composto da pantaloni 5 tasche, chinos e jogging; il restante 30% è fatto di capispalla, t-shirt e camicie oversize. «La capsule da cui tutto è partito, pensata per la primavera-estate 2019, fu acquistata da 65 top clienti nel mondo – ricorda Catania –. Per la stagione successiva arrivammo a 200 clienti wholesale, sempre di altissimo livello, saliti a 250 per la terza stagione, la primavera-estate 2020, con un aumento del fatturato del 50%. Non possiamo che augurarci che il trend continui e per sostenere questi tassi di crescita abbiamo anche assunto, come Giada, un nuovo direttore commerciale, Jean Michel Wohlmann, che viene da importanti esperienze nell’alto di gamma».

Il posizionamento di Hand Picked è in effetti alto e il prezzo finale (dai 250 euro in su per i jeans) è una sfida nella sfida, perché il consumatore deve percepire il valore aggiunto di un capo e di un marchio così giovane. «La nostra fortuna è che indossando un capo Hand Picked si percepisce l’eccezionalità del fit e dei tessuti e si scoprono i dettagli, che diventano piccoli segreti che legano il consumatori al brand – conclude Catania –. Come accade da sempre con Jacob Cohën , non è difficile fidelizzare i clienti: del primo acquisto sono sempre soddisfatti e ne fanno altri. La sfida è ricambiare questa fiducia, continuando a mantenere gli stessi standard di qualità ma anche di ricerca, perché oggi i clienti finali, specie i più giovani, vanno continuamente sorpresi».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...