MOTO ALLA SPINA

Harley-Davidson LiveWire: la rivoluzione elettrica arriva su due ruote

di Federico Cociancich


default onloading pic

3' di lettura

Il mondo Automotive è (fin troppo) scosso dall'arrivo dei propulsori elettrici: i produttori di automobili sono “obbligati” da norme sulle emissioni sempre più restrittive e da insensate strategie politiche anti diesel, ma ero convinto che il mondo delle due ruote sarebbe stato graziato da questo delirio. I motorini elettrici si stanno diffondendo a macchia d'olio e per muoversi in città hanno un senso, sono scattanti, silenziosi, economici e divertenti da guidare, ma il mondo delle moto, e dei motociclisti, è un'altra cosa. La moto è fascino, passione, a volte persino sacrificio. Il vero motociclista ama l'odore della benzina bruciata, il rumore del motore, tanto più quando è particolare come quello di una Harley, il vero motociclista in fondo è affezionato alla macchia d'olio in garage, e ai moscerini spiaccicati sulla tuta a fine giornata: dimostrano che il gas era ben aperto. Ero convinto di tutto questo fino ad oggi, quando questa Harley LiveWire ha minato alle fondamenta le mie convinzioni: le prestazioni sono spettacolari, la coppia disponibile da subito e che cresce in maniera lineare ti porta a un nuovo livello di divertimento. Ti ritrovi ad accelerare per il puro piacere di sentirla scattare in avanti come se fosse una superbike.

Potenza domata
Il motore elettrico “Revelation” è raffreddato a liquido, nominalmente mette a disposizione 105 i cavalli e 116 nm di coppia, ma non vanno paragonati ai valori delle moto normali: la LiveWire fa da 0 a 100 Km/h in 3 secondi e da 100 a 130 km/h in 1,9 secondi. Prestazioni da vera sportiva, quindi, con ben sette Ride Mode disponibili, di cui tre personalizzabili. Con il bilanciamento dei pesi, compreso quello “anomalo” delle batterie, Harley ha fatto davvero un ottimo lavoro, il telaio in allumino, le sospensioni Showa e i freni Brembo svolgono bene il loro compito anche nei tracciati con molte curve. Se vuoi gustarla con un passo meno esasperato basta metterla in modalità Rain, la gestione del “gas” diventa estremamente fluida e l'assenza del cambio consente una guida rilassata e intuitiva anche ai neofiti.

Harley-Davidson LiveWire, le foto della moto elettrica americana

Harley-Davidson LiveWire, le foto della moto elettrica americana

Photogallery20 foto

Visualizza

Bella e silenziosa
La LiveWire non è solo una moto elettrica, ma una moto pronta per il futuro, grazie alla connettività, all'elettronica e alla componentistica di alto livello. Ha un display touch regolabile da 4,3 pollici, e con la connessione allo smartphone hai anche un antifurto di nuova generazione (ti avvisa appena viene spostata e con il Gps è possibile localizzarla in ogni momento). È equipaggiata con Reflex Defensive Rider Systems (RDRS), una tecnologia progettata per abbinare le prestazioni del veicolo alla trazione disponibile durante l'accelerazione, la decelerazione e la frenata. Dispone inoltre di un sistema di controllo avanzato della trazione e di freni con antibloccaggio.

Certo, manca il sound della moto, quello che Harley ha persino brevettato, e per alcuni non sarà una mancanza da poco. Al suo posto un sibilo obbligatorio per sicurezza, altrimenti i pedoni finirebbero per fare la fine dei birilli al bowling.

La batteria da 15 kWh permette un'autonomia di 235 km nella guida urbana e 158 km secondo il ciclo VMTC (World Motorcycle Test Cycle), che tiene conto di diversi tipi di percorso, delle modalità di guida più rappresentative dell'utilizzo reale e dello stile di guida di un motociclista. Collegandola a una presa casalinga si ricarica a circa 21 km all'ora, mentre nelle colonnine più performanti si avrà l'80 % del “pieno” in 40 minuti. Ovviamente dipende da quanti chilometri siete abituati a fare, ma l'autonomia non mi sembra molta considerando che guidare una LiveWire “trattenendosi” per paura di rimanere a secco sarebbe davvero un crimine. La presa di ricarica è sopra il serbatoio, sotto il (finto) tappo della benzina, soluzione non priva di una certa ironia.

La Harley-Davidson LiveWire Costa 34.200 euro franco concessionario, un prezzo importante, che a fatica sentiamo di giustificare, nonostante la moto ci abbia davvero entusiasmato. Piacciano o meno, una volta acquistate le moto elettriche sono economiche, nella maggior parte delle regioni non si paga il bollo, l'elettricità costa meno della benzina e la manutenzione è decisamente inferiore, e Harley-Davidson ha dimostrato che possono anche essere belle, divertenti ed emozionanti. Nei prossimi mesi ci aspetta dunque un'invasione di due ruote a elettroni?

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...