AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùFood

Heineken corre ad Amsterdam e brinda a rialzo ricavi e volumi 2018

di Stefania Arcudi

default onloading pic

1' di lettura

Heineken, con un rialzo superiore al 4%, è tra le migliori alla Borsa di Amsterdam (segui qui l'andamento dei listini), dopo i conti del 2018. Il colosso olandese della birra ha visto calare dell'1,7% i profitti netti e ha parlato di un contesto che resta incerto e volatile, ma ha comunque registrato un incremento dei volumi di vendita e dei ricavi. Il titolo è arrivato a guadagnare il 4,3%, toccando quota 85,5 euro, il massimo dal 3 settembre scorso.

Tornando ai conti, l'utile netto del 2018 è sceso a 1,9 miliardi di euro, contro gli 1,94 miliardi dell'anno precedente, mentre il fatturato è aumentato a 22,47 miliardi, dai 21,61 miliardi precedenti, e sostanzialmente in linea con le attese per 22,49 miliardi. I volumi di birra venduti sono cresciuti del 4,2% in tutte le regioni, mentre quelle del brand Heineken hanno segnato un +7,7%, la performance migliore in oltre un decennio. L'utile operativo adjusted, che esclude le voci una tantum, è cresciuto da 3,76 a 3,87 miliardi di euro, leggermente sopra i 3,84 miliardi previsti. La società, per il 2019, attende una crescita dell'utile operativo adjusted nell'area «mid-single digits», ovvero attorno al 4-6%. Heineken ha inoltre dichiarato un dividendo di 1,01 euro per azione, portando il payout totale dell'anno a 1,6 euro, contro gli 1,47 euro del 2017.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...