Milano

Hines e Pggm comprano 12mila mq in via della Spiga

di G.U.

default onloading pic


2' di lettura

La joint venture tra il gruppo real estate Hines e Pggm, gestore olandese di fondi pensionistici, ha completato le operazioni d'investimento di Via della Spiga 26 a Milano, attraverso un fondo immobiliare gestito da Savills Investment Management Sgr SpA. L'immobile, tradizionalmente occupato quasi esclusivamente dal Gruppo Dolce & Gabbana, era detenuto da un fondo gestito da Invesco in partnership con Thor Equities. I circa 12mila mq di edificio saranno oggetto di un completo programma di ristrutturazione volto a una sua valorizzazione. «Hines e Pggm collaborano da molto tempo, investendo insieme nel real estate dagli anni Ottanta. Pggm è un partner fidato e stimato e siamo felici di poter continuare la nostra collaborazione attraverso questa operazione», ha commentato Lars Huber, ceo di Hines Europe.
«Sono molto soddisfatto di questa operazione. Ci permette di investire in un asset di primo livello in una via storica del lusso di Milano che beneficerà di un profondo intervento di rilancio. Noi, Hines Italy, continuiamo a nutrire fiducia nella città di Milano, dove vantiamo una lunga esperienza e un considerevole track record di investimenti. Pggm è un importante partner di investimenti per Hines con cui siamo lieti di lavorare e con cui intendiamo continuare a co-investire in futuro», ha aggiunto Mario Abbadessa, ceo di Hines Italy. «Milano è diventata parte del nostro programma di investimenti in ottica di city focused in quanto offre importanti opportunità, sia per i rendimenti finanziari interessanti sia per migliorare la performance degli assets in posizioni strategiche in termini di efficienza e sostenibilità. L'esperienza di Hines in questa linea strategica è un elemento chiave per il successo di questa partnership e non vediamo l'ora creare una nuova grande destinazione in Via della Spiga», ha concluso Tinka Kleine, Senior Director Private Real Estate di Pggm. La joint venture tra Hines e Pggm è stata assistita in questa transazione da Legance sugli aspetti legali e finanziari, da Dla Piper su quelli regolamentari, e da PwC in merito a quelli fiscali. È stata inoltre affiancata da Avalon in qualità di consulente tecnico e da Ammlex in qualità di consulente amministrativo e urbanistico. L'investimento è stato finanziato da Bnp Paribas.

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati