gare in corso

Hines vende via Orefici per 200 milioni di euro

Secondo indiscrezioni alla gara partecipano grandi operatori, Sgr e family office. L’edificio completamente ristrutturato dal colosso Usa ospita Rothschild, lo studio legale K&L Gates, gli uffici italiani di Starbucks e il fondo di private equity Eqt Partners

di Paola Dezza

default onloading pic

Secondo indiscrezioni alla gara partecipano grandi operatori, Sgr e family office. L’edificio completamente ristrutturato dal colosso Usa ospita Rothschild, lo studio legale K&L Gates, gli uffici italiani di Starbucks e il fondo di private equity Eqt Partners


1' di lettura

Entra nel vivo con le offerte non vincolanti la gara relativa all’immobile di Hines in via Orefici a Milano, angolo via Cantù. L’edificio, a pochi passi da piazza Duomo, è stato completamente ristrutturato dal colosso Usa e ospita oggi Rothschild, lo studio legale K&L Gates, gli uffici italiani di Starbucks e il fondo di private equity Eqt Partners. La gara a inviti è organizzata in co-agengy da Redilco e Cbre.

Tra i partecipanti, oltre ai soliti nomi noti che siamo abituati a vedere attivi sul mercato italiano degli asset “core” (a reddito), questa volta ci sono anche diversi family office. Un nuovo trend, emerso con la prima operazione di club deal su un asset istituzionale come quella relativa all’immobile di via Santa Margherita, venduto da Blackstone per 102 milioni di euro e acquistato appunto da un gruppo di compratori privati organizzati in club deal da Mediobanca.

Ex sede di Luxottica, l’edificio, che sposa uffici e retail, si distribuisce su poco meno di 10mila metri quadrati. Quattro sono le vetrine, tre affittate a Tommy Hilfiger, Levi’s e Under Armour, mentre dal secondo piano partono gli uffici.

Il valore potrebbe superare i 200 milioni di euro, una cifra decisamente elevata per un singolo asset.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti