sarebbe il più caro di un artista vivente

Hockney da record, un quadro all’asta per 80 milioni a New York

di Giovanni Gasparini


default onloading pic
David Hockney, Portrait of an Artist (Pool with Two Figures)”, all’asta il 15 novembre

2' di lettura

Il numero degli artisti viventi che strappano risultati nelle decine di milioni di dollari in asta è molto ristretto ed è attualmente guidato da Jeff Koons, il cui Orange Balloon Dog nel 2013 sfiorò 60 milioni di dollari (fermandosi a 58,4 milioni da Christie's New York).

Il motivo per cui solo artisti oramai passati sembrano poter raggiungere l'empireo del mercato non è poi così illogico: da un lato la fine della produzione stabilizza l'offerta, dall'altro il tempo permette alle istituzioni e agli storici dell'arte di selezionare le opere di maggior rilievo e renderle ‘immortali' in musei, esibizioni e pubblicazioni.

Vi è però un gruppo ristretto ma agguerrito di artisti ottuagenari il cui mercato si comporta oramai in modo del tutto simile a quello degli artisti storicizzati, soprattutto per quanto riguarda le opere risalenti ai decenni passati; fra questi spiccano il tedesco Gerhard Richter e, più recentemente, uno dei padri della Pop Art inglese, David Hockney, attivissimo ottantunenne capace di sperimentare con la pittura su iPhone.

Sebbene il suo record attuale non raggiunga di poco i 30 milioni di dollari, la sua produzione degli anni '60 e '70, soprattutto quella riferita ai suoi trascorsi californiani, sembra destinata a superare questo valore e portare Hockey a divenire il più caro artista vivente.

Il recente supporto istituzionale all'artista e i riconoscimenti ottenuti dai più importanti musei mondiali fra cui Tate, Met e Pompidou, stanno spingendo il suo mercato oramai da almeno un paio d'anni, tanto che Christie's si è convinta a proporre in asta a New York la sera di giovedì 15 novembre una sua enorme tela del 1972, “Portrait of an Artist (Pool with Two Figures)” suggerendo una stima a richiesta nell'ordine di 80 milioni di $.

La composizione unisce tutti gli aspetti che caratterizzano i migliori lavori dell'artista: il tema della piscina coi suoi elaborati riflessi, l'autoritratto dell'artista e l'allusione alla libertà omosessuale della vita californiana, il tutto in una dimensione monumentale.

Se si considera che diverse tele di Andy Warhol, il ‘padre' della Pop Art americana, sono state battute oltre i 50 milioni di $ (e persino 100 milioni, sia in asta che privatamente), e che l'enorme cane di metallo di Koons è prodotto in cinque versioni, la stima non risulta poi così irragionevole.

In ogni caso, la vera sorpresa riguarda la modalità accettata dal venditore: il lotto sarà offerto senza riserva, un atto coraggioso di trasparenza in un mondo in cui la opposta logica delle garanzie sembra sempre più dominare la fascia alta del mercato, a scapito della formazione trasparente dei prezzi.

Fino a giovedì notte tutti posso sognare di portare a casa un capolavoro di Hockney per pochi dollari, ma al risveglio è più probabile che il prezzo si sia avvicinato alla stima multimilionaria.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...