AL DEBUTTO

Honda, la nuova Jazz è solo ibrida e si crede un suv

Solo modelli elettrificati nel futuro di Honda che propone un ibrido con due motori a batteria per l'urban suv compatto, la Crosstar.

di Corrado Canali

3' di lettura

Due al posto di una sola. Alla Honda rilanciano la piccola Jazz in due varianti che ne aumentano l'appeal anche perché si rivolgono a due diverse tipologie di acquirenti oltre ed è il caso della Crosstar a strizzare l'occhio al mondo dei suv-crossover. La variante più normale della nuova Honda Jazz sarà disponibile nei tre diversi allestimenti Comfort, Elegance ed Executive a prezzi rispettivamente da 22.500, 23.800 e 25.400 euro.
La versione Crosstar, invece, una novità assoluta, è in vendita in un unico allestimento Executive al prezzo di 27mila euro con la possibilità di sceglierla in una colorazione bicolore in abbinamento al tetto nero.
L'unico powetrain previsto è l'ibrido a due motori

La Jazz model year 2020 viene offerta solo nella variante ibrida col 1.500 cc benzina i-Vtec, a cui sono collegati due motori elettrici alimentati una batteria agli ioni di litio e da una trasmissione di tipo e-Cvt.
Il sistema produce una potenza complessiva di 109 cv e 253 Nm di coppia, in grado di far accelerare la vettura da 0 a 100 km/h in 9,4 secondi oltre a garantirne una velocità massima di 175 km/h.
I consumi e le emissioni di CO2 dichiarati, calcolati nel ciclo Wltp, partono invece da 4,5 l/100 km e 102 g/km per la Jazz standard e da 4,8 l/100 km e 110 g/km rispettivamente per la versione a ruote alte Crosstar.

Loading...

Tre modalità di guida compresa quella elettrica pura
L'ibrido e:Hev consente di sfruttare tre modalità di guida, compresa una elettrica o EV Drive in cui la batteria alimenta direttamente il motore elettrico. In Hybrid Drive, invece, il motore endotermico alimenta il generatore elettrico che a sua volta ricarica il motore a propulsione elettrica. Queste ultime due sono le modalità più sfruttate in città, con il sistema che passa dall'una all'altra in automatico in base alle necessità. C'è poi una terza modalità, Engine Drive, pensata per le andature di crociera: in questo caso il motore a benzina è collegato alle ruote tramite una frizione che ne gestire la funzionalità, anche se servire sprintare per un sorpasso sarà sempre possibile ricevere un aiuto dal motore elettrico che offrirà il necessario boost in fase di accelerazione.

Versatilità e spazio a per passeggeri e bagagli
Sulla nuova Jazz la capacità di carico del bagagliaio con i sedili posteriori in posizione parte da 298 litri, ma può arrivare a 1.203 litri fino al tetto e con i sedili posteriori reclinati. Parlando di praticità, rimangono anche i caratteristici sedili cosiddetti magici perchè possono essere ripiegati o sollevati a seconda delle esigenze di spazio. Il passaggio generazionale della piccola giapponese ha portato anche a interni più moderni, dove l'ampio spazio disponibile si abbina con dei nuovi colori e più moderne soluzioni di rivestimenti che rendono la guida a bordo più confortevole sia nell'utilizzo in città che nei lunghi viaggi.

Interni più hitech compresivi dell'assistente “Ok Honda”
Qui, l'elemento chiave sta nel touchscreen previsto per l'infotainment di bordo che può essere anche configurato a piacimento e sfruttato per consultare il meteo, trovare il parcheggio più vicino o ascoltare musica in streaming. Si può attivare anche una funzione di duplicazione dello schermo, il cui software è compatibile sia con Apple CarPlay che con Android Auto. Il mirroring dello smartphone è, inoltre, wireless oltre che via Usb, mentre a bordo della Jazz, si può disporre per prima volta dell'hotspot wifi. L'infotainment Honda prevede anche la disponibilità dell'assistente personale attivabile con la richiesta Ok Honda.

Sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida in tutte le condizioni
La Jazz ha, infine, ampliato a tutto tondo anche la dotazione di sicurezza. La frenata automatica adotta ora una funzione notturna che rileva anche i pedoni e i ciclisti. Sono offerti di serie il cruise control adattivo e il sistema di mantenimento della corsia. Sempre pescando dagli aiuti elettronici della suite Honda Sensing, la versione Executive aggiunge il monitoraggio dell'angolo cieco e del traffico in arrivo. Fanno poi parte delle dotazioni di Adas il limitatore intelligente di velocità che mantiene l'andatura ad una soglia impostata dal conducente o entro il limite di velocità indicato dalla segnaletica stradali. Passando alla sicurezza passiva, la nuova Jazz è equipaggiata con 10 airbag compreso quello integrato all'interno nello schienale del sedile del guidatore che in caso di impatto si espande lateralmente per proteggere al meglio la testa non soltanto di che è alla guida, ma anche di tutti gli occupanti della Jazz.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti