ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùOLTRE LA CRISI

Hong Kong, è record di fallimenti (+6,6%) ma la Borsa è ai massimi da 20 mesi

L’hub finanziario che in questi giorni ospita l’AFF, l’Asian financial forum, è letteralmente inondato di capitali provenienti da Pechino

di Rita Fatiguso

2' di lettura

La notizia non è delle migliori: i fallimenti ad Hong Kong hanno raggiunto i massimi da quattro anni a questa parte. Le dichiarazioni nel 2019 hanno toccato quota 8.700, con un aumento del 6,6%, mentre le dichiarazioni di liquidazione coatta sono state 450, con un aumento del 7,2%. Nonostante il successo nella gestione delle infezioni da Covid-19 durante la prima metà del 2020, Hong Kong ha registrato di continuo nuovi casi, il che ha inferto un duro colpo alla ripresa economica.

Un fiume di capitali

In soccorso però arrivano i capitali da Mainland China innescando un boom della Borsa di Hong Kong, l’hub finanziario che in questi giorni ospita l’Asian financial forum, e che tocca i massimi da 20 mesi, con inondazioni di liquidità record dalla Cina.

Loading...

Le azioni di Hong Kong chiudono ai massimi dal maggio 2019, gli investitori di Pechino continuano a puntare su Hong Kong, tanto è vero che il benchmark Hang Seng Index è salito del 2,3%.

Il rally in corso dalla fine di dicembre è stato alimentato da investitori che puntano su azioni di China Mobile o della società di apparecchiature ferroviarie CRRC Corp, finite nella black list a Wall street e quindi deprezzate.

Si tratta solo di un aspetto delle mille ripercussioni a livello globale delle tensioni che nel 2020 hanno visto Hong Kong al centro della guerra tra Usa e Cina e tra Regno Unito e Cina con al centro l’ex colonia britannica.

Passare da A a H

La password è: “È ora di passare dalle azioni A alle azioni H”,  non a caso l’indice CSI 300 è calato dell'1,6%.

Gli investitori di Pechino hanno acquistato al netto più di 10 miliardi di dollari di HK  (1,3 miliardi di dollari Usa) delle azioni locali per 11 sessioni consecutive , la serie positiva più lunga dall'inizio del collegamento di Shenzhen a fine 2016.

L'indice Hang Seng è stato scambiato al livello più alto dal maggio 2019, anche se a una certa distanza dal suo massimo storico registrato all'inizio del 2018.

Quest’anno è aumentato per oltre l'8% ed è tra i migliori nella regione.

Hong Kong Exchange & Clearing Ltd. è il grande beneficiario di tutto ciò, infatti le azioni dell'operatore di Borsa sono già aumentate del 20% quest'anno, dopo essere cresciute del 68% nel 2020.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti