Attualità

Coronavirus, ultime notizie: dal Parlamento europeo ok alla revoca temporanea dei brevetti

Le notizie sul coronavirus di mercoledì 9 giugno in tempo reale

(EPA)
  • Tunisia, 103 morti: situazione preoccupante

    Continua a preoccupare in Tunisia la situazione sanitaria. Secondo i dati forniti dal ministero della Sanità di Tunisi relativi all’8 giugno, sono 2.102 i nuovi casi confermati su 8.109 test effettuati, con una percentuale di test positivi salita al 25,92%. Sono 103 i decessi nelle 24 ore di tempo considerate. La Tunisia ha registrato dall’inizio della pandemia 360.285 contagi e 13.229 decessi. Secondo il ministero della Sanità la situazione è «estremamente critica» in sette governatorati, ovvero Kasserine, Kairouan, Sidi Bouzid, Béja, Jendouba, le Kef e Siliana. Mentre le strutture ospedaliere sono al limite delle loro capacità, la campagna di vaccinazione nazionale cominciata il 13 marzo scorso procede piuttosto a rilento, con 1.223.563 persone ad aver ricevuto almeno una dose del vaccino e 352.238 anche la seconda.

  • Nuoro, esercito in campo per le vaccinazioni porta a porta

    Sei medici, dieci infermieri e nove amministrativi addetti alla logistica. Arriva l’esercito, nel Nuorese, per accelerare le vaccinazioni in alcune delle zone più interne della Sardegna. Si comincia da Oliena e dagli allettati: postazione d’onore, per la centenaria del paese, nonna Bonaria, 106 anni. Concluse le somministrazioni domiciliari, il personale dell’esercito si trasferirà nella palestra comunale per proseguire con le altre vaccinazioni. «Provvediamo non solo alle inoculazioni, ma garantiamo anche il supporto informatico con la registrazione dell’avvenuta vaccinazione nel portale delle Poste», spiega il coordinatore del team, Stefano Ciancia.

  • Sicilia, tre nuove zone rosse

    Tre nuove «zone rosse» in Sicilia. Si tratta dei Comuni di Aidone (Enna), Francofonte (Siracusa) e Valledolmo (Palermo). Lo prevede un’ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che avrà efficacia a partire da venerdì 11 giugno fino a giovedì 17 giugno compreso. Il provvedimento si è reso necessario in seguito alle relazioni epidemiologiche delle Asp che hanno evidenziato un considerevole aumento di positivi al Covid, ed è stato assunto dopo aver informato i sindaci competenti. Con la stessa ordinanza, è stata disposta inoltre la proroga delle misure restrittive (sempre fino al 17 giugno) per Prizzi (Palermo).

  • Francia, il primo ministro Castex in auto-isolamento: la moglie è positiva

    Il primo ministro francese Jean Castex è in auto-isolamento per sette giorni dopo che sua moglie è risultata positiva al Covidd-19, secondo quanto riferisce il suo staff. Il primo ministro, che aveva ricevuto la sua prima iniezione del vaccino AstraZeneca il 19 marzo, è comunque risultato negativo al Covid nel test effettuato in serata. Tuttavia, come contatto di una persona che è risultata positiva, si sta auto-isolando per sette giorni, secondo la prassi.

  • Dal Parlamento europeo ok all’emendamento per la revoca temporanea dei brevetti

    Il Parlamento europeo ha approvato un emendamento, proposto dai Verdi/Ale, a favore della revoca temporanea dei brevetti sui vaccini contro il Covid-19. La luce verde è arrivata con 325 voti favorevoli e 324 contrari, fanno sapere i promotori in una nota.

    Un farmacista somministra la dose di vaccino a Napoli (Ansa)

    Grazie al «nostro gruppo il Parlamento europeo si è spaccato in due ed è stato approvato un emendamento sulla sospensione temporanea dei brevetti dei vaccini che consentirà che i vaccini siano considerati un bene pubblico, che venga garantita trasparenza nei contratti firmati dalla Commissione europea con le aziende farmaceutiche sui dati relativi ai costi di produzione e ai contributi pubblici e sia garantita trasparenza degli studi scientifici per verificare l'efficacia e la sicurezza dei vaccini e dei farmaci anti Covid». Lo ha dichiarato in una nota stampa la delegazione italiana dei Greens/Efa.

  • Spagna, dietrofront del Governo sulle misure anti movida

    Dietrofront del governo spagnolo sulle misure anti Covid annunciate la settimana scorsa per la riapertura di locali notturni e discoteche: la ministra della Sanità, Carolina Darias, aveva detto allora che si trattava di restrizioni «da rispettare obbligatoriamente» in tutto il territorio nazionale, mentre nella giornata di mercoledì 9 giugno — dopo le proteste di varie regioni e l’inizio di una battaglia giudiziaria a riguardo da parte della Comunità di Madrid — ha spiegato che si tratta di «raccomandazioni» e che saranno le amministrazioni regionali a «determinare» quali decisioni assumere nei propri territori di competenza «a seconda della situazione» in ognuno di essi. Tra le indicazioni, quella di fissare come orario massimo di chiusura dei locali le 2 del mattino, prorogabile fino alle 3 in certi casi, nelle zone a rischio di contagio basso o minimo. La decisione di utilizzare un approccio più soft sull’applicazione di queste misure è arrivata dopo una riunione tra la ministra e i rappresentanti delle regioni. «Il governo ascolta sempre tutti», ha detto Darias, «abbiamo cercato il consenso».

  • Vaccini, Usa comprano 500 mln dosi Pfizer da donare ad altri Paesi

    Gli Stati Uniti acquisteranno 500 milioni di dosi in più del vaccino Pfizer contro il Covid-19, da condividere attraverso l'alleanza globale Covax con 92 Paesi a basso reddito e con l'Unione africana nel prossimo anno. Lo ha affermato una persona a conoscenza della decisioni. Il presidente Joe Biden avrebbe dovuto dare l'annuncio domani, prima dell'inizio del vertice del G7. Secondo la fonte, 200 milioni di dosi - sufficienti a proteggere completamente 100 milioni di persone - sarebbero condivise quest'anno. La notizia è stata riportata dai media americani.

    Il presidente Usa Joe Biden (Reuters)

  • Gb, aumentano i ricoveri in ospedale

    Sono 7.540 le persone risultate positive al coronavirus nel Regno Unito nelle ultime 24 ore. Si tratta del dato giornaliero più alto dalla fine di febbraio. Le autorità sanitarie hanno anche registrato 6 nuovi decessi. Una settimana fa, i contagi erano stati 4.330 e i decessi 12. A preoccupare le autorità sanitarie è soprattutto l’aumento dei ricoveri in ospedale, salito al di sopra delle mille unità per la prima volta da metà maggio. Le persone attualmente ricoverate a causa del Covid sono 1.024, con un aumento di 69 ricoveri rispetto al giorno precedente.

  • Germania, i ritardi di Curevac non avranno impatti sulla campagna vaccinale

    I funzionari tedeschi hanno minimizzato il possibile impatto sulla campagna vaccinale dei ritardi nel procedimento autorizzativo del preparato CureVac. L’agenzia di stampa tedesca Dpa ha citato un funzionario sanitario regionale di Baden-Wuerttemberg, dove ha sede CureVac, secondo il quale ci sono state «complicazioni”»con i test clinici della società. Ma un portavoce del ministero della Salute ha detto che CureVac «non è davvero rilevante per l’attuale campagna di vaccinazione». Il giornale Augsburger Allgemeine ha riferito che la sperimentazione clinica di CureVac si è bloccata all’ultimo stadio. L’azienda spera di presentare i dati ai regolatori entro la fine di giugno.

  • Francia, 5.557 casi e 65 morti

    In Francia, nelle 24 ore, si registrano 5.557 nuovi casi di coronavirus. I decessi, secondo il ministero della Salute, salgono di 65 unità, fino a quota 83.773 dall’inizio della pandemia.

    A Parigi riapre il Louvre (Ap)

  • Task force 2020, Speranza era per misure più rigorose

    Di misure più rigorose per affrontare la pandemia di Covid-19 in Italia il ministro della Salute Roberto Speranza aveva parlato almeno due volte nelle riunioni della task force del febbraio 2020. Si legge negli atti delle riunioni della task force coronavirus del ministero pubblicati oggi. «Negli ultimi 3-4 giorni non abbiamo aumentato le misure, ma ne avremmo potuto adottare di più rigorose», aveva detto il ministro il 19 febbraio. «Leggendo i dati in evoluzione potremmo anche disporre altre misure anche più drastiche, ma è opportuno valutare ora dopo ora», aggiungeva nella stessa riunione.

  • Farmaci illegali: sequestri in 55 paesi, oscurati 113mila siti

    Operazione Interpol contro la commercializzazione di farmaci e dispositivi medici illegali o falsificati venduti online. La XIV edizione dell’operazione Pangea è svolta dal 18 al 25 maggio scorsi e ha portato, a livello globale, alla chiusura di 113mila siti internet illegali, all’arresto di un considerevole numero di persone coinvolte nel traffico di medicinali potenzialmente dannosi per la salute e al sequestro di 9.089.549 farmaci/dispositivi medici. I diversi Paesi che hanno partecipato in tutto il mondo sono stati 55.

  • Campania, 257 casi e 20 morti

    Sono 257 i nuovi casi di coronavirus emersi in Campania dall’analisi di 10.402 tamponi molecolari. Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 20 nuovi decessi, 8 dei quali avvenuti nelle scorse 48 ore e 12 avvenuti in precedenza, ma registrati lunedì 8 giugno. Il totale dei decessi in Campania da inizio pandemia è 7.288. I nuovi guariti sono 782, il totale dei guariti è 352.687. In Campania sono 43 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 518 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

  • Brasile, arrivano i primi 3 milioni di dosi di Johnson & Johnson

    Il Brasile riceverà un primo lotto de 3 milioni di dosi del vaccino Johnson & Johnson senza richiamo. Lo ha detto il ministro della Salute Marcelo Queiroga, secondo il quale l’esportazione dei vaccini, sviluppati dalla filiale Janssen della J&J negli Stati Uniti, richiede ancora l’autorizzazione della Food and Drug Administration americana.
    «Naturalmente, se la decisione della Fda è ritardata, questi 3 milioni di dosi potrebbero non essere più utilizzabili per noi», ha detto il ministro.

    Il ministro della salute brasiliano Marcelo Queiroga (Ap)

  • Lazio a quota 3,9 milioni di vaccinazioni: anticipata ad agosto la chiusura degli hub

    «Nuovo record: nella giornata di ieri 8 giugno, alla mezzanotte, sono state registrate 66mila somministrazioni di dosi di vaccino in tutta la regione. Nella giornata del 9 giugno raggiungeremo 3,9 milioni di dosi somministrate e già oltrepassata la quota di 1,3 milioni di seconde dosi». Lo comunica in una nota l’assessore alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato. Dal 10 giugno alle 24 si aprirà nel Lazio la prenotazione per la fascia d'età 29-25 (nati 1992-1996). Sempre dallo stesso giorno, prenotazione per il primo Junior Open Day 12-16 anni Pfizer, per le giornate di sabato 12 e domenica 13 giugno. Partecipano anche i pediatri di libera scelta. D’Amato delinea il nuovo obiettivo della Regione: «Nuovo obiettivo campagna vaccinale: entro 8 agosto raggiunta prima fase immunizzazione di massa e inizia chiusura degli hub. Sarà mantenuta in piedi la rete vaccinale dei medici di medicina generale, dei pediatri e delle farmacie».

    A Roma vaccini in farmacia (Lapresse)

  • Regno Unito, i contagi crescono a 7.540, sei le vittime

    Nel Regno Unito sono stati riscontrati 7.540 novi contagi, in aumento rispetto ai 6.048 di ieri. In calo invece le vittime: 6, rispetto alle 13 di lunedì. Si tratta del picco dei contagi giornalieri degli ultimi quattro mesi. Ma la corsa ai vaccini, accelerata ulteriormente dal governo Johnson con l’inclusione degli over 25 e un record di 1 milione di prenotazioni nelle ultime 24 ore, sembra continuare a frenare l’impatto di questa minaccia sui contagi gravi: con non più di 6 morti e un numero di ricoverati in aumento contenuto fino a una somma di poco più di mille in tutti i reparti nazionali. Le dosi totali somministrate salgono a 69,3 milioni, inclusi 28,5 milioni di richiami.

  • Per task force niente virus in Italia inizio febbraio 2020

    A inizio febbraio 2020, gli esperti ritenevano che l’infezione da SarsCov2 fosse circoscritta alla Cina e che non ci fosse circolazione del virus in Italia e in Europa. Emerge dai resoconti della task force coronavirus relativi al periodo 22 gennaio 2020-21 febbraio 2020 pubblicati dal ministero della Salute. Nella riunione del 6 febbraio 2020, inoltre, l’Istituto superiore di sanità indica che «non c’è trasmissione del virus prima della comparsa dei sintomi» e suggerisce di predisporre «un piano per implementare i posti di terapia intensiva nell’eventualità che ci fosse un’epidemia nel nostro Paese».

  • Ordine psicologi, ”stress da virus” scende al 27%, era 58% a febbraio

    Riaperture e clima di ripartenza ’distendono’ anche i nervi degli italiani. Lo stress, ameno quello causato dal Covid, attanaglia il 27% degli italiani. Ma si tratta di un dato in calo, se si considera che a febbraio, mese in cui è stato più elevato nell’anno, si attestava al 58%. Sono i risultati dell’ultima rilevazione - effettuata tra il 7 e l’8 giugno - dello ’stressometro’, l’indagine periodica dell’Ordine degli psicologi, realizzata dall’Istituto Piepoli attraverso 503 interviste a un campione rappresentativo della popolazione italiana. Lo anticipa Salute David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale Ordine degli psicologi (Cnop). Considerando tutti i fattori di stress, comunque, l’emergenza coronavirus resta saldamente in testa alla classifica delle cause per gli italiani, seguita dalla condizione economica (19%), dalla situazione lavorativa (15%), da cause psico-relazionali (12%), dalla condizione di salute (10). In generale, addizionando le diverse cause anche personali, è il 58% degli italiani a sentirsi stressato. «Gli italiani - commenta Lazzari - sono sicuramente meno stressati direttamente dal Covid. C’è meno paura legata alla pandemia. Ma c’è comunque una situazione di malessere molto importane e molto diffusa. Sta accadendo quello che noi immaginavamo, ovvero che con l’arrivo costante dei vaccini e la minore pressione della pandemia sarebbero emerse le altre situazioni di stress che si erano accumulate nel tempo. Stiamo vedendo, infatti, che crescono elementi come la preoccupazione per il lavoro e i problemi psico-relazionali». I ’vecchi’ fattori di stress, però, non solo riemergono, ma «sono amplificati dalla pandemia».

  • Biden revoca veto Trump su TikTok e WeChat ma ordina controlli su sicurezza

    Joe Biden revoca i divieti di Donald Trump per le app cinesi TikTok e WeChat: al loro posto lancia una revisione delle applicazioni software controllate da stranieri per valutare i rischi in termini di sicurezza. Secondo le nuove indicazioni della Casa Bianca, al Dipartimento della Commercio spetterà la revisione delle app di «proprietà, controllate o soggette alla giurisdizione di uno Stato straniero, inclusa la Cina» che potrebbero presentare «rischi alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti e degli americani».

  • Lavoro, Orlando: «Voucher non sono la soluzione»

    I voucher non sono una soluzione per rispondere alle esigenze del mercato del lavoro. Lo ha indicato il ministro del Lavoro Andrea Orlando, ospite di Restart, in onda questa sera su Rai2. «No, non credo sia questa la strada», ha risposto ad una domanda sull’opportunità di lanciare un nuovo round di voucher.

  • Nel Lazio 8.890 casi positivi, 107 in terapia intensiva

    Sono 8.890 gli attualmente positivi a Covid-19 nel Lazio, di cui 587 ricoverati, 107 in terapia intensiva e 8.196 in isolamento domiciliare. Dall’inizio dell’epidemia i guariti sono 326.627, i morti 8.236 su un totale di 343.753 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio.

  • Bellanova (vice Infrastrutture), vaccinare anche immigrati irregolari

    «Se sono favorevole a vaccinare anche i lavoratori ’in nero’? Non solo sono favorevole, sono mesi che ragiono su questa richiesta. Si discute se fare il vaccino durante le ferie, ma non si discute di tante persone che continuano a esser invisibili, centinaia di migliaia, a cui bisogna garantire del diritto alla salute, come a tutti gli altri cittadini». Lo dice a Rai Radio1, ospite di Un Giorno da Pecora, la viceministra delle Infrastrutture e senatrice di Italia Viva Teresa Bellanova. «Stiamo parlando di persone, alcune - ha aggiunto - che hanno già fatto richiesta del permesso di soggiorno per lavoro e che possono già richiedere cure sanitarie. Ma ci sono centinaia di migliaia di altre persone immigrate, irregolari, che non hanno un permesso di soggiorno e che devono essere messi nella condizione di poter fare il vaccino». Secondo Bellanova serve «un’ordinanza o quel che si riterrà opportuno da parte del ministero della Salute per equiparare il vaccino alle cure mediche d’urgenza, perché è un problema non solo di umanità ma anche di sicurezza, per gli immigrati ma anche per i cittadini italiani»

  • A Rieti torna lo Junior Open Day per 12-16enni

    Dopo il successo ottenuto domenica scorsa, con la somministrazione di 204 dosi di vaccino ai giovanissimi di età tra i 12 e i 16 anni, torna sabato e domenica prossimi lo Junior Open Day della Asl di Rieti che per l’occasione raddoppia, proponendo la somministrazione del vaccino Pfizer presso l’Ospedale provinciale de’ Lellis e il Poliambulatorio di Passo Corese, in Sabina. Al de’ Lellis di Rieti sarà possibile vaccinare i giovani della fascia di età 12 anni (già compiuti) e 16 anni (nati 2009 - 2005) sabato 12 giugno dalle ore 13:00 alle ore 19:00 e domenica 13 giugno dalle ore 9:00 alle ore 19:00 (Area prelievi, ingresso Medicina Fisica e Riabilitativa, blocco 2, piano -1), fa sapere la Direzione Aziendale Asl Rieti. Al Poliambulatorio Asl Rieti di Passo Corese invece, sarà possibile vaccinare i giovani della fascia di età 12 anni (già compiuti) e 16 anni (nati 2009 - 2005) sabato 12 giugno dalle ore 9:30 alle ore 16:30 e domenica 13 giugno dalle ore 9:00 alle ore 14:00 (via Giuseppe Garibaldi, n.17). Le prenotazioni, fino ad esaurimento della disponibilità, partiranno domani, giovedì 10 giugno, alle ore 18:00. Le prenotazioni dovranno necessariamente essere guidate da uno dei 2 genitori o da chi ne fa le veci, sul sito di prenotazione regionale nella apposita card dedicata. Prenotazioni sul link: https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/welcome Ulteriori informazioni sul link: https://www.salutelazio.it/open-day-junior.

  • McDonald's pronta a 2.000 nuove assunzioni in Italia nel 2021

    Dopo Amazon, che ha annunciato 3mila nuove assunzioni in Italia nel 2021, oggi è il turno di McDonald's. Il colosso dei fast food prevede 2.000 nuovi posti di lavoro entro il 2021 a supporto della rete di ristoranti e del piano di espansione che prevede l'apertura di 35 nuovi locali. McDonald's conta già un organico di 25.000 dipendenti in Italia. Delle 2.000 nuove persone che verranno assunte, circa 1.000 faranno parte dell'organico dei nuovi ristoranti in apertura in 15 regioni italiane nei prossimi mesi, mentre le altre 1.000, saranno assunte per rafforzare lo staff di alcuni dei ristoranti già esistenti.

  • Sindaco di Mosca, apriremo nuovi ospedali dedicati

    La situazione coronavirus rimane complicata a Mosca e le autorità della città stanno progettando di aprire ulteriori ospedali per le persone malate di Covid-19 nei prossimi giorni. Lo ha detto il sindaco di Mosca Sergei Sobyanin. «Purtroppo la situazione rimane complicata. Stiamo osservando un aumento dei livelli di morbilità giorno dopo giorno. Anche il numero di letti d’ospedale occupati sta crescendo. Apriremo un certo numero di ospedali supplementari nei prossimi giorni», ha detto Sobyanin durante un incontro con i ristoratori. «Tuttavia non abbiamo intenzione di andare in lockdown», ha precisato. Le autorità credono infatti di poter gestire le infezioni senza una misura così drastica, ha detto Sobyanin. «Ciononostante chiedo ai ristoranti e a tutti coloro che lavorano nei servizi commerciali di attenersi alle norme sanitarie. Questo è il nostro compito comune volto a sostenere l’economia della città. Naturalmente, dovreste anche incoraggiare i vostri colleghi e amici a vaccinarsi il più presto possibile», ha detto. Il sindaco ha spiegato che circa 10.000 letti d’ospedale assegnati ai pazienti affetti da coronavirus sono attualmente occupati.

  • In Friuli Venezia Giulia 25 nuovi casi e nessun decesso

    Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.560 tamponi molecolari sono stati rilevati 25 nuovi contagi Covid, tra i quali rientrano 7 migranti individuati sul territorio di Gorizia, con una percentuale di positività dello 0,55%. Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi.
    Sono inoltre 1.577 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali non sono stati rilevati casi di contagio. Nella giornata odierna non si registrano decessi, i ricoveri nelle terapie intensive rimangono 3 mentre quelli negli altri reparti scendono a 23.
    I decessi complessivamente ammontano a 3.793, con la seguente suddivisione territoriale: 817 a Trieste, 2.008 a Udine, 675 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 93.148, i clinicamente guariti 5.645, mentre quelli in isolamento oggi scendono a 4.645.

  • In Basilicata 33 casi e 62 guariti

    Nella giornata di ieri, sono stati processati 895 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 33 (e fra questi 31 relativi a residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Nella stessa giornata sono state registrate 62 guarigioni (di cui 59 relative a residenti in Basilicata).

  • Biden, annuncerò piano vaccinale per il mondo

    Joe Biden annuncerà un piano vaccinale per il mondo. Lo ha anticipato lui stesso prima di imbarcarsi sull’Air Force One per l’Europa, suo primo viaggio all’estero.

  • Assessore Salute Razza: Sicilia apripista per dosi in vacanza

    «L'ok da parte del commissario Figliuolo alla seconda dose di vaccino anti-Covid in vacanza ci fa davvero piacere. Si tratta dell'ennesima dimostrazione della buona collaborazione tra Regioni e struttura commissariale. Dopo isole minori, comunità montane e classi di età under 50, possiamo dire che la Sicilia ha fatto da apripista. Ora ci metteremo subito al lavoro. Chi viene in Sicilia per l'estate sa che avrà un'opportunità in più». Lo dichiara l'assessore alla Salute , Ruggero Razza.

  • Copasir: Urso eletto presidente

    Adolfo Urso, si apprende, è stato eletto presidente del Copasir. Assenti alla votazione i due leghisti Raffaele Volpi e Paolo Arrigoni.

  • Veneto, 126 nuovi positivi e 7 decessi nelle ultime 24 ore

    Sono 126 i nuovi positivi in Veneto nelle ultime 24 ore. Mentre salgono a 424.296 i casi totali da inizio della pandemia. Lo riferisce il bollettino della Regione Veneto. E sono 7 i nuovi decessi nelle 24 ore che portano il totale a 11.592 vittime per il Covid.

  • In Spagna uno su tre ha perso almeno un conoscente

    In Spagna una persona su tre afferma di aver perso almeno un conoscente a causa del covid: lo si apprende dal nuovo sondaggio sull’impatto della pandemia nel Paese effettuato dal Centro per le Ricerche Sociologiche (Cis), un organismo pubblico. Le persone che hanno perso qualche familiare sono il 9,8%, qualche amico l’11,2% e qualche conoscente il 33%, secondo i dati resi noti dal Cis. Le morti di persone positive al covid notificate ufficialmente in Spagna sono 80.309. Sono diversi gli aspetti su cui questo centro sociologico ha rivolto domande ai partecipanti (circa 3.000): da quella su quante mascherine al giorno vengono usate (il 18,6% ne indossa sette diverse in una settimana), o se si crede che quando finirà la pandemia sarà possibile recuperare tutte le abitudini del periodo precedente (il 15,7% pensa di no). Praticamente un partecipante su due ha affermato che la propria famiglia non sta soffrendo “nessuna” o “quasi nessuna” ripercussione a causa della pandemia.

  • Rischia di fallire obiettivo 70% adulti Usa con una dose entro il 4 luglio

    Per mesi, l’amministrazione Biden ha raggiunto obiettivo dopo obiettivo sulla vaccinazione contro il coronavirus, necessaria per far ripartire l’economia degli Stati Uniti. Ora, però, difficilmente raggiungerà l’ultimo obiettivo fissato: il 70% degli adulti con almeno una dose entro il 4 luglio, giorno dell’Indipendenza, per festeggiare anche «l’indipendenza dal virus». La Casa Bianca, all’inizio di giugno, ha lanciato il mese «dell’azione» per cercare di convincere la popolazione a vaccinarsi, soprattutto nel Sud e nel Midwest, dove maggiore è l’esitazione. Circa 15,5 milioni di adulti non vaccinati dovrebbero ricevere almeno una dose nelle prossime quattro settimane per permettere al presidente Joe Biden di raggiungere l’obiettivo. Il passo delle nuove vaccinazioni, però, è crollato sotto le 400.000 al giorno, circa 3 milioni in meno rispetto alle giornate record registrate ad aprile. L’amministrazione ha dichiarato che, se l’obiettivo non dovesse essere raggiunto, non ci sarebbero effetti negativi sulla ripresa statunitense. In tutto, oltre 171,7 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose, negli Stati Uniti, di cui oltre 164,5 milioni di persone di almeno 18 anni (63,8% della popolazione).

  • Vaccini, intervento a trombi su 34enne di Genova: monitorata in intensiva

    La 34enne di Savona, ricoverata ieri sera al Policlinico San Martino di Genova dopo essersi sentita male sul posto di lavoro a seguito del vaccino AstraZeneca, è stata sottoposta a fibrinolisi di alcuni trombi presenti nella parte venosa del circolo epatico con buoni risultati. Lo rende noto l’ospedale genovese precisando che attualmente la paziente è ricoverata in terapia intensiva in respiro spontaneo. La donna è in terapia anticoagulante e verrà sottoposta a indagini angiografiche precauzionali del circolo cerebrale. Vista la situazione di basso livello ematico di piastrine nel sangue, il nosocomio genovese ha ritenuto necessaria monitorarla in intensiva.

  • Vaccini, Moratti: domani Lombardia supera 7 mln dosi somministate

    «Domani la Lombardia supererà 7 milioni di dosi somministrate, mentre ci si avvicina alle 700mila somministrazioni alla settimana con un incremento del +6,93% sulla precedente». Lo scrive su Twitter la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia Letizia Moratti. «Cresce anche l'adesione e 6,63 milioni di lombardi hanno detto sì al vaccino. Avanti così», conclude.


  • Toscana, 127 casi e 9 morti in un giorno, ricoveri -8,8%

    È risalito subito sopra 100, a 127 nuovi casi (età media 39 anni) il rilevamento giornaliero Covid della Regione Toscana. Il rapporto delle 24 ore riporta anche di altri nove morti in un giorno (età media 80,2 anni) per un totale di 6.784 vittime dall’inizio della pandemia. In Toscana salgono a 242.786 i casi di positività al coronavirus (+0,1% sul giorno precedente). I guariti (altri 425 nelle 24 ore, tutte guarigioni complete a tampone negativo) crescono dello 0,2% sul totale e raggiungono quota 230.765 dall’inizio della pandemia. Gli attualmente positivi sono oggi 5.237 (-5,5% su ieri). Tra loro i ricoverati sono 341 (-33 su ieri, pari al -8,8%) di cui 80 in terapia intensiva (quattro in meno su ieri). Ci sono 4.896 persone in isolamento curate a casa con sintomi o senza sintomi (-274 su ieri, -5,3%). Inoltre ci sono 13.061 persone (calo di 1.056 unità su ieri, -7,5%) in quarantena domiciliare, isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate e le Asl devono monitorare eventuali sviluppi clinici.

  • Gismondo (Sacco): “Triste mancato rispetto indicazioni su AstraZeneca”

    “Abbiamo delle indicazioni precise da parte dell’Agenzia europea del farmaco Ema, recepite dall’Agenzia italiana del farmaco Aifa”, su come utilizzare il vaccino anti-Covid di AstraZeneca ottimizzandone il rapporto rischi-benefici. “A queste indicazioni bisogna assolutamente attenersi” ed “è triste assistere ancora a messaggi che creano incertezza nella gente, con la conseguenza molto grave di incentivare l’astensione dalla vaccinazione”. Così Maria Rita Gismondo, direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, intervendo sulle polemiche sorte intorno agli Open Day vaccinali rivolti anche a giovani e giovanissimi, mentre per il vaccino anglosvedese l’Aifa ha definito preferenziale l’impiego negli over 60.

  • Germania estenderà gli aiuti Covid alle imprese fino a settembre

    La Germania estenderà gli aiuti previsti per le imprese contro la pandemia di Coronavirus fino alla fine di settembre, nonostante la prevista ripresa economica nel Paese che sta vivendo un forte calo dei contagi. Lo ha annunciato oggi il governo tedesco. I programmi di aiuto alle imprese saranno mantenuti “fino al 30 settembre”, hanno annunciato diversi membri del governo dopo una riunione a Berlino.

  • Figliuolo: in 100 giorni 39mln dosi, noi forti in Europa

    “In 100 giorni di attività, abbiamo fatto tantO lavoro con la soddisfazione di essere vicini ai nostri cittadini e i risultati sono 39 milioni e 320mila somministrazioni . L’Italia è molto ben posizionata nelle classifiche europee e, soprattutto, c'è voglia di vaccinarsi e la vaccinazione è l’architrave per la messa in sicurezza del Paese e per la ripartenza economica “. Così il commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo a margine della consegna di un Defender alla struttura commissariale da parte dell’Agenzia industrie difesa.

  • Green Pass, Figliuolo: “Noi pronti in pochissimi giorni”

    “Sul Green pass noi siamo pronti, è questione di pochissimi giorni “. Così il commissario Francesco Paolo Figliuolo a margine della consegna di un Defender alla struttura commissariale da parte dell’Agenzia industrie difesa.

    Il Commissario straordinario all’emergenza Covid-19, Francesco Figliuolo (foto Ansa/Valeri)

  • Ecdc: “50% adulti Ue vaccinati con almeno una dose”

    La metà, il 50%, della popolazione adulta dell’Ue (il 49,8% includendo anche i Paesi dello Spazio economico europeo), è stata vaccinata contro la Covid-19 con almeno una dose, mentre oltre un quarto, il 25,7%, è pienamente vaccinata, avendo ricevuto tutte le dosi prescritte. Lo comunica l’Ecdc, nel suo Vaccine Tracker. Oltre 184,6 mln di europei hanno ricevuto almeno una dose di vaccino contro la malattia provocata dal Coronavirus Sars-CoV-2.

    Per approfondire: Perché la crisi del Covid sta facendo nascere l'Unione europea della salute

  • Generale Lunelli: “Comitato non usò piano 2006 perchè dichiarato obsoleto da Oms”

    “Poteva essere efficace, nel 2020, applicare questo piano? Il 30 gennaio 2020, quando è stato dichiarato lo stato di emergenza Covid-19, il comitato tecnico scientifico ha deciso di non utilizzarlo perché dichiarato obsoleto dall'Oms con l'entrata in vigore del Regolamento sanitario internazionale-RSI (2007) e le nuove linee guida del 2009, 2013 e 2017’’. Lo dice parlando del piano pandemico del 2006 il Generale Pier Paolo Lunelli, in due relazioni consegnate questa mattina alla Procura di Bergamo dall’avvocato Consuelo Locati.

    ’’Prima del 2007 - spiega - i cinque passaggi di fase del piano pandemico (da 1 a 2, da 2 a 3, e via fino da 5 a 6) erano definiti, a livello mondiale, dal Direttore generale dell'Oms. A partire dal giugno 2007, con l'entrata in vigore del Rsi, il Direttore generale dichiarava invece solo due momenti: lo stato di allarme denominato Public health Emergency of International Concern-Pheic (notificato il 30 gennaio) e lo stato di pandemia conclamata (notificato l'11 marzo). A partire dal 2007 vi è quindi una sconnessione tra il sistema di allarme dell'Oms e quello previsto dal piano pandemico del 2006’’.

  • Più di 800 milioni di dosi somministrate in Cina

    Alla data di ieri, in tutta la Cina sono state somministrate più di 800 milioni di dosi di vaccini anti Covid-19, mentre il Paese intensifica la campagna vaccinale. Per la precisione sono 808,96 milioni le dosi di vaccini anti Covid-19 somministrate finora. Lo ha reso noto oggi la Commissione Sanitaria Nazionale. Zeng Yixin, vice direttore della Commissione Sanitaria Nazionale, nel corso di una recente intervista con l’agenzia di stampa cinese Xinhua, ha dichiarato che almeno il 70% della popolazione destinataria cinese dovrebbe essere vaccinata contro il Coronavirus entro la fine dell’anno.

    Cittadini cinesi ricevono test dell’acido nucleico per il Covid-19 a Shenzhen, nella provincia meridionale del Guangdong in Cina. (foto Str/Afp)

  • In Sicilia arriva ’VaccinArte’, tre musei trasformati in hub vaccinali per una notte

    Tre musei siciliani per una sera saranno trasformati in hub vaccinali. La salute incontrerà la cultura a Messina, Catania e Palermo con ’VaccinArte, scopri, emozionati e vaccinati’, l'iniziativa congiunta tra l'assessorato regionale alla Salute e quello ai Beni culturali per incentivare l'adesione alla campagna anti-Covid e promuovere la valorizzazione dell'arte e del patrimonio museale siciliano. Si comincia domani, giovedì 10 giugno, dal MuMe-Museo Regionale di Messina, per spostarsi giovedì 17 al Castello Ursino di Catania e giovedì 24 al Museo Salinas di Palermo. «Sono ormai innumerevoli le iniziative che, di concerto con i commissari per l'Emergenza Covid, abbiamo varato per incentivare le vaccinazioni in Sicilia, e tutte hanno sin qui avuto ottimo riscontro e gradimento - afferma l'assessore alla Salute Ruggero Razza - Siamo rincuorati dalla crescente consapevolezza che, soltanto con un ulteriore incremento delle vaccinazioni, si potrà raggiungere al più presto il traguardo della immunità di gregge. E ben venga se l'accostarsi al vaccino è anche una occasione per immergersi in un contesto di arte e bellezza». Per tre giovedì di seguito, dalle 18 alle 24, sarà possibile recarsi negli hub vaccinali allestiti nelle tre aree museali, effettuare la vaccinazione (con disponibilità di tutte le tipologie di vaccino) ed accedere gratuitamente all'interno per ammirare le preziose collezioni esposte.

  • Giani, Toscana ha abbondanti parametri da zona bianca

    I nuovi casi Covid in Toscana sono “90 ieri, 127 oggi: se ci muoviamo in una logica di questo genere, il rapporto può essere di 30 rispetto al limite di 50 su 100mila abitanti, insomma abbondantemente dentro quelli che sono i parametri della zona bianca”. Lo ha detto Eugenio Giani, presidente della Regione, che oggi ha visitato la farmacia comunale di viale Europa a Firenze dove iniziano le vaccinazioni per la fascia 60-79 anni. “La caratteristica di zona bianca - ha aggiunto Giani - la Toscana ce l’ha ormai dal 30 maggio, quindi sono una decina di giorni. E’ evidente che è tutto un fatto tecnico da parte delle autorità di governo fissare quanti giorni sono necessari. Devo dire che con il passaggio del coprifuoco a mezzanotte la differenza tra zona gialla e zona bianca è assolutamente minima”.

  • Usa abbassano livello guardia per viaggi in Italia ed altri Paesi

    Un mese e mezzo dopo aver consigliato agli americani di evitare i viaggi in mezzo mondo a causa della pandemia di Covid, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti abbassa il livello di guardia per 58 Paesi, tra i quali l’Italia, passando dal livello 4, «do not travel», il secco ’non viaggiare’, al livello 3 «reconsider travel», che è un invito meno perentorio a riconsiderare eventuali programmi di viaggio. Insieme all’Italia, al livello 3, vi sono altri Paesi europei come la Francia, la Spagna, la Grecia, la Germania e la Svizzera. Ed anche Canada e Messico e il Giappone, dove si svolgeranno le Olimpiadi.

  • Locatelli (Css): «Necessaria riflessione su vaccino AstraZeneca a giovani»

    «Vi è in queste ore un’attenzione suprema per cogliere tutti i segnali che possono allertare su eventuali effetti collaterali che portino a considerare dei cambiamenti di indicazione. Il vaccino di AstraZeneca è già preferenzialmente raccomandato per i soggetti sopra i 60 anni di età, perché il rapporto tra i benefici derivanti dalla vaccinazione ed eventuali rischi diventa incrementale con l’età e particolarmente favorevole sopra questa soglia». Lo ha ricordato il coordinatore del Cts e presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, questa mattina a Rainews24. «Quello che si è verificato nella sfortunata ragazza di Genova, cui va tutta la mia attenzione e il mio affetto per quanto accaduto - sottolinea - pone un’ulteriore riflessione, anche alla luce del mutato contesto epidemiologico, in quanto la riduzione dei casi che abbiamo nel Paese rende anche più cogente tale riflessione».

  • Vaccini: Cirio (Piemonte), da Figliuolo ok a dosi in vacanza

    «È appena arrivata la lettera del generale Figliuolo che autorizza i richiami dei vaccini nelle regioni dove si è in vacanza, come il Piemonte aveva chiesto». Lo annuncia, su Facebook, il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. Nella lettera inviata a tutte le Regioni il commissario Figliuolo «invita a garantire massima flessibilità alle attività vaccinali» e si rende disponibile «al riequilibro delle dosi da distribuire».

    Per approfondire:Figliuolo alle Regioni: Ok a seconda dose in vacanza. Sfida vaccini si vince tra giugno e luglio

  • Federmeccanica: atteso miglioramento, possiamo tornare a livelli pre-Covid

    «Per il futuro ci aspettiamo un significativo miglioramento» e, a livello macro economico «è in atto un recupero, ancora più evidente nel settore metalmeccanico. Se non ci saranno elementi distorsivi e se le materie prime fermeranno la loro corsa, già nei prossimi mesi potremmo recuperare quasi integralmente e tornare ai livelli che producevamo prima della pandemia». Lo ha spiegato Angelo Megaro, direttore del Centro Studi di Federmeccanica, presentando la 158a indagine congiunturale. Le imprese prospettano ulteriori recuperi dell'attività produttiva anche se permane un clima d'incertezza strettamente connesso all'evoluzione della pandemia e della campagna vaccinale nonché al problema della reperibilità e dei costi delle materie prime: Il 53% delle imprese intervistate, ha spiegato, dichiara, infatti, un portafoglio ordini in miglioramento e il 42% prevede incrementi di produzione. Inoltre, sottolinea Federmeccanica, il 16% ritiene di dover aumentare, nel corso dei prossimi sei mesi, gli attuali livelli occupazionali rispetto all'8% che ritiene invece di doverli diminuire.

  • Corradi (Trenitalia): Anche in estate viaggi in assoluta sicurezza

    «Abbiamo vissuto il periodo critico della pandemia, ma non dobbiamo dimenticarci che il virus ci sarà anche quest’estate, anche se la campagna di vaccinazione va avanti. Trenitalia c’è. Manterremo tutti i livelli di sicurezza. Vi assicuro: i dati che abbiamo ci dicono che il treno è un mezzo di trasporto assolutamente sicuro. L’estate deve continuare a offrire a tutti i nostri passeggeri dei viaggi in sicurezza». Così l’amministratore delegato di Trenitalia, Luigi Corradi, durante l’evento di presentazione dell’orario estivo 2021.

  • Ue, sui dazi gli Usa passino dalle parole ai fatti

    «Per quanto riguarda il vertice Ue-Usa accogliamo con favore l’impegno di Biden a rilanciare i rapporti storici, il vertice sarà l’opportunità per dimostrare che vogliamo affrontare le sfide insieme». Lo ha detto il vicepresidente della commissione europea Valdis Dombrovskis intervenendo al Parlamento europeo al dibattito sulla preparazione del vertice del G7 e sul vertice Ue-Usa. «Vogliamo risolvere le controversie ancora in corso tra l’Ue e gli Usa, risolvere le dispute sulle compagnie aeree e anche le questioni su alluminio e acciaio», ha aggiunto. «Ora la palla è nelle mani degli Usa, passino dalle parole ai fatti», ha detto.

  • Clima: Co2 a maggio al record storico, 419 parti per milione

    La quantità di anidride carbonica nell’atmosfera ha raggiunto nel maggio 2021 il valore medio di 419 parti per milione (ppm), il più alto mai registrato in 63 anni, da quando nel 1958 sono cominciate le osservazioni scientifiche. Nel maggio 2020 il valore medio della CO2 era stato di 417 ppm. Lo rendono noto l’agenzia meteorologica e climatica statunitense, la Noaa, e l’Istituto Scripps di Oceanografia di San Diego, California. La rilevazione è stata effettuata all’Osservatorio di Mauna Loa alle Hawaai.

  • Covid: risalgono i casi in Russia, mai così alti da marzo

    La Russia ha documentato 10.407 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, la cifra giornaliera più alta dal 7 marzo 2021, portando il conteggio totale dei casi a 5.156.250. Lo fa sapere il centro di crisi federale anti-coronavirus, citato da Interfax. La situazione è ancor più grave a Mosca, dove con 4.124 nelle 24 ore si è tornati ai livelli visti il 16 di gennaio. Il bollettino indica poi 399 morti nelle ultime 24 ore, rispetto ai 379 del giorno precedente. Il totale ufficiale delle vittime ha raggiunto quota 124.895, benché i dati sulla mortalità in eccesso suggeriscano un costo, in termine di vite umane, ben più alto.

  • Bozza Ue-Usa,avanti con indagine “libera” su origini Covid

    «Chiediamo progressi su una fase due di uno studio dell’Oms sulle origini del Covid-19» che sia «libero da interferenze». Si legge nell’ultima bozza della dichiarazione del vertice Ue-Usa, circolata dopo le osservazioni di Washington. Si tratta di un sostegno importante alla richiesta Usa, che potrebbe irritare la Cina, recalcitrante di fronte a nuove indagini, e decisa a respingere ipotesi di una fuga del virus dai suoi laboratori. La questione sarà discussa anche al G7 in Cornovaglia, secondo quanto spiegano fonti Ue.

  • Costa (sottosegr. Salute), riaprire discoteche luglio è obiettivo raggiungibile

    «Se lavoriamo fin da subito, ipotizzare il mese di luglio come il mese della riapertura graduale delle discoteche credo sia un obiettivo raggiungibile. Da parte loro ci sarà domani la presentazione di un protocollo che dovrà essere sottoposto al Cts, che potrà intervenire e modificarlo e aggiungere elementi di garanzia, prudenza e sicurezza, ma credo che dobbiamo assolutamente darci questo obiettivo, perché parliamo di un settore che occupa oltre 100mila addetti». Lo ha ribadito a Sky TG24, Andrea Costa, sottosegretario alla Salute, ospite di ’Buongiorno’ parlando del settore delle discoteche e dei locali da ballo. «Oggi - ha spiegato - rimane l’unico settore che di fatto non ha ancora una data, c’è bisogno assolutamente di dare una risposta anche a questo settore, perché credo debba avere pari dignità». Da parte dei sindacati di questa categoria, ha concluso, «ho riscontrato una grande disponibilità: chiedono una data per poter pianificare, con regole condivise che tengano conto di quella che deve essere la prudenza, la sicurezza garantita».

  • Ok Senato a ddl tutela ambiente in Costituzione

    Con 224 sì l’Aula del Senato dà il via libera al ddl per l’inserimento della tutela dell’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi in Costituzione. Non ci sono stati voti contrari, gli astenuti sono stati 23, tra questi il gruppo compatto di Fratelli d’Italia. Il provvedimento passa all’esame della Camera, poiché si tratta di ddl costituzionale avrà bisogno di quattro letture.

  • Dombrovskis, Ue tornerà a livelli pre-crisi fine anno

    «La principale priorità dell’Unione europea è contrastare la pandemia in tutti gli aspetti dalla salute alla economia, ma anche apprendere le lezioni del passato, i segnali sono incoraggianti. Stiamo tornando piano piano alla normalità, l’Europa dovrebbe tornare ai livelli pre-crisi alla fine dell’anno e tutti gli stati membri entro la fine del 2022». Così il commissario Valdis Dombrovskis intervenendo al parlamento europeo.

  • Unità crisi Lazio: «Somministrate 66 mila dosi, nuovo record»

    «Nella giornata di ieri 8 giugno, alla mezzanotte, sono state registrate 66mila somministrazioni di dosi di vaccino in tutta la regione, un nuovo record. La Campagna vaccinale prosegue rapida e l’organizzazione funziona. Grazie a tutti per la collaborazione, insieme si vince». Lo sottolinea in una nota l’Unità di Crisi della Regione Lazio.

  • Toti (Liguria), Cts dia presto via libera a protocollo per discoteche

    «Anche le discoteche devono ripartire, l’apertura in ’modalità ristorante’ non basta per dare una boccata d’ossigeno ai tremila locali in Italia che sono chiusi da mesi e danno lavoro a 100 mila persone». Lo sollecita il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti stamani via Facebook. «Speriamo che il Comitato Tecnico Scientifico in poche ore dia il via libera al protocollo che permetterebbe ai giovani di tornare a ballare in sicurezza con il green pass dal primo luglio - auspica Toti -. I dati dell’epidemia lo consentono: con regole precise anche questo settore deve poter tornare a vivere».

  • Istat: spesa media famiglie 2020 -9%, a livelli 2000

    Nel 2020, la stima della spesa media mensile delle famiglie residenti in Italia è di 2.328 euro mensili in valori correnti, con un calo del 9,0% rispetto al 2019. Lo rileva l’Istat. Considerata la dinamica inflazionistica (-0,2% la variazione dell’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività nazionale, NIC), spiega l’Istituto, il calo in termini reali è appena meno ampio (-8,8%). È la contrazione più accentuata dal 1997 (anno di inizio della serie storica), che riporta il dato medio di spesa corrente al livello del 2000.

  • Coldiretti, con green pass via libera a 28 milioni di turisti Ue

    «Con il green pass Ue possono venire in Italia i 28 milioni di turisti europei che prima della pandemia erano venuti in vacanza durante l’estate». Lo afferma la Coldiretti sulla base dei dati di Bankitalia in riferimento al via libera definitivo del Parlamento europeo al certificato digitale Covid dell’Ue che dovrà ora essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, per l’entrata in vigore e l’applicazione immediata dal primo luglio 2021. «Un appuntamento atteso dai turisti stranieri ma anche dagli italiani - aggiunge l’organizzazione agricola - soprattutto giovani per garantirsi possibilità di movimento e maggiori opportunità per il tempo libero. Per l’Italia – sottolinea la Coldiretti – si tratta di una svolta importante dopo che la scorsa estate gli arrivi dai Paesi europei sono crollati del 43%».

  • Pakistan: Somministrate 10 milioni di dosi, contagi in calo

    Il Pakistan ha somministrato 10 milioni di dosi di vaccino mentre i casi di Covid-19 e i decessi diminuiscono costantemente nel Paese. Asad Umar, ministro per la Pianificazione e lo Sviluppo, ha annunciato il raggiungimento del traguardo in una cerimonia televisiva, chiedendo poi alle persone di farsi vaccinare per tornare a una vita normale. Dall’inizio della campagna a marzo, il Pakistan ha interamente vaccinato più di 2,5 milioni di persone, mentre 4,7 milioni risultano parzialmente vaccinate.

  • British Airways e Ryanair sotto inchiesta per mancati rimborsi biglietti

    British Airways e Ryanair sono sotto inchiesta per scoprire se le aziende hanno violato le leggi sui consumatori non offrendo rimborsi ai clienti per i voli cancellati a causa della pandemia di Covid-19. La Competition and Markets Authority (Cma) ha sottolineato che le compagnie avrebbero dovuto emettere rimborsi per i viaggi cancellati quando gli aerei sono rimasti a terra a causa della pandemia. Gli investigatori scriveranno ad entrambe le compagnie aeree ed esamineranno anche se i rimborsi avrebbero dovuto essere dati quando i voli hanno avuto luogo ma i viaggi non essenziali sono stati vietati a causa delle restrizioni. Durante la pandemia, BA ha offerto buoni o riprenotazioni, mentre Ryanair ha fornito l’opzione di riprenotazione, ha aggiunto il Cma. Legalmente, i clienti hanno diritto a un rimborso in contanti entro 14 giorni. «La Cma è preoccupata che, non offrendo alle persone i loro soldi indietro, entrambe le aziende possono aver violato il diritto dei consumatori. Stiamo ora cercando di risolvere queste preoccupazioni con le aziende, il che può includere la ricerca di rimborsi o altri risarcimenti per i clienti interessati».

  • Cina, a Guangzhou chiusi cinema e locali per contenere focolaio

    La metropoli di Guangzhou, nel sud della Cina, ha ordinato la chiusura di cinema, teatri, locali notturni e altri luoghi di intrattenimento al coperto mentre le autorità cercano di contenere l’ultimo focolaio di coronavirus scoppiato nel Paese. La stretta, annunciata oggi, è ancora più severa nelle parti della città in cui il rischio di infezione è classificato come alto o moderato. Guangzhou ha isolato diversi quartieri in cui sono stati rilevati casi e ha impedito alle persone di lasciare la città o la provincia circostante del Guangdong se non strettamente necessario.

  • Francia, oggi seconda fase riaperture, coprifuoco dalle 23

    Seconda fase delle riaperture oggi in Francia, con caffè e ristoranti che possono da questa sera accogliere nuovamente i clienti all’interno e non solo nei dehors, con il coprifuoco che slitta dalle 21 alle 23. Attesissime le altre riaperture, in particolare quelle di piscine e palestre, chiuse ormai dal 29 ottobre dell’anno scorso causa misure sanitarie per la pandemia: sette mesi ininterrotti di lockdown, ininterrottamente dalla seconda alla terza ondata del Covid-19. Ristoranti e caffè, che da 3 settimane hanno potuto riaprire ma soltanto con i tavoli all’esterno - che si sono moltiplicati a Parigi allargando l’area disponibile sui marciapiedi spesso anche ai parcheggi per le auto - possono da oggi servire i clienti all’interno al 50% della capacità. Attesa anche per la ripresa del lavoro in presenza e dell’accesso alle mense scolastiche e aziendali, mentre c’è la conferma che il 21 giugno si terrà la Festa della Musica, anche se saranno vietati i miniconcerti nei bar e nei caffè oltre agli assembramenti nelle strade. Sul fronte della pandemia, la campagna di vaccinazioni raggiungerà con ogni probabilità il suo obiettivo di 30 milioni di persone con una dose somministrata al 15 giugno, una percentuale pari al 57% della popolazione francese adulta. I ricoveri in ospedale per Covid-19 sono scesi sotto quota 14.000, la metà rispetto al mese di aprile.

  • Von der Leyen: «Ue ha esportato 300 milioni dosi vaccini»

    Dei circa «600 milioni di dosi» di vaccini anti-Covid prodotte finora nell’Ue, «circa 300 milioni sono state esportate in 90 Paesi. Se altri Paesi avessero seguito questo esempio, il mondo oggi sarebbe diverso». Lo dice la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, intervenendo nella plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo.

    La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen. (Jean-Francois Badias/Pool via REUTERS)

  • Figliuolo a Radio24: la sfida sui vaccini si vince a giugno e luglio

    «Ora siamo concentrati su giugno e luglio, la sfida si vince in questi 2 mesi, ad agosto ci potrebbe essere una piccola flessione, ma io voglio invitare gli italiani a continuare ad aderire alla campagna vaccinale». Così il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all’emergenza Covid-19, a ’24 Mattino’ su Radio24.

    Per approfondire: Vaccini, Figliuolo alle Regioni: Ok a seconda dose in vacanza. Sfida vaccini si vince tra giugno e luglio

  • Michel, Ue mantiene un cauto ottimismo su pandemia

    «Sulla crisi sanitaria pandemica c’è un cauto ottimismo è questo il sentimento condiviso da tutti. Siamo riusciti ad aumentare la capacità di produzione dei vaccini e le consegne ma continuiamo ad essere attenti visti i rischi delle varianti». Così il presidente del Consiglio europeo Charles Michel intervenendo al Parlamento europeo.

  • Gentiloni; global tax sfida di civilità, occasione per riformare il sistema di tassazione

    La global tax è una sfida di civiltà. Questa l’idea del commissario europeo Paolo Gentiloni, espressa in un intervento sul quotidiano La Stampa. Secondo Gentiloni «le conseguenze del Covid-19 creano una grande occasione per la riforma» del sistema di tassazione sulle società. Il costo della pandemia e della ricostruzione delle nostre economie sarà pari a migliaia di miliardi di euro. E tutti devono pagare la propria parte, a partire dalle multinazionali che hanno beneficiato dell’aumentata digitalizzazione nella stagione dei lockdown. Servono risorse aggiuntive anche per finanziare riforme e investimenti legati alla transizione climatica. La crisi è dunque un’opportunità per cambiare. Ma l’impatto non sarebbe stato sufficiente per avviare la riforma della tassazione globale senza la posizione assunta dagli Stari Uniti».

    Il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni. (François WALSCHAERTS / POOL / AFP)

  • Via libera definitivo del Parlamento Ue al Green pass

    Via libera definitivo del Parlamento europeo al al certificato digitale Covid dell’Ue. Gli eurodeputati hanno completato il lavoro legislativo sul documento per facilitare gli spostamenti all’interno dell’Unione e contribuire alla ripresa economica. Il testo dovrà ora essere formalmente adottato dal Consiglio e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, per l’entrata in vigore e l’applicazione immediata dal primo luglio 2021.

    Per approfondire: Green pass, via libera definitivo: ecco le linee guida Ue. Tutto quello che c'è da sapere

  • Usa-Russia, Lavrov: «Non ci sono grandi aspettative su incontro Putin-Biden»

    La Russia «non ha grandi aspettative» sull’incontro tra il presidente russo Vladimir Putin e l’omologo americano Joe Biden che si terrà mercoledì prossimo a Ginevra. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov citato dall’agenzia di stampa Sputnik.

  • Vaccini, oltre 55mila spettatori per diretta online #mivaccinoperché

    Sono stati oltre 55 mila gli spettatori che ieri sera hanno seguito la diretta su Tiktok per l’iniziativa #mivaccinoperché. Lo annuncia in un post su Instagram la ministra alle Politiche Giovanili Fabiana Dadone. Queste persone «dimostrano che - spiega la ministra - c’è tanta voglia di superare questa pandemia e tornare a vivere in sicurezza le nostre vite e di riappropriarci della socialità».

  • Vaccini, immunologa Viola: sbagliato proporre AstraZeneca e J&J ai giovani

    «È sbagliatissimo proporre questi vaccini (AstraZeneca e J&J, ndr) ai giovani, specialmente alle donne. Sono sempre stata convinta che non bisognerebbe darli a persone di età inferiore ai 55 anni». Così Antonella Viola, immunologa e docente di patologia generale a Padova, in un’intervista al Corriere della Sera. «Per non aver dubbi - aggiunge - basta leggere un lavoro usito sulla rivista Science dove si spiega come man mano che si scende con l’età i rischi di ricevere questi vaccini superano ampiamente i benefici. Nei più giovani il pericolo di avere conseguenze gravi a causa del Covid è invece molto basso. Ecco perché la Francia ha stabilito di limitare i due vaccini a vettore virale agli over 55». Secondo Viola, la raccomandazione dell’Aifa «dovrebbe essere più chiara e perentoria. Tanto più che, rispetto a quando è stata diffusa, la situazione epidemica in Italia è molto cambiata. Il virus circola meno, abbiamo dosi di vaccino a volontà. Quindi non c’è motivo di affrettarsi a vaccinare».

  • Origine del Covid, Usa chiedono dati su 6 operai di una miniera nello Yunnan: si ammalarono nel 2012

    Il principale esperto statunitense di malattie infettive, il dottor Anthony Fauci, ha esortato la Cina a rilasciare informazioni su sei lavoratori che si sono ammalati dopo aver lavorato in una miniera nella provincia dello Yunnan nel 2012. Il caso di questo lavoratori è considerato dagli Usa «fondamentale» per trovare le origini di COVID-19 .
    I lavoratori, di età compresa tra 30 e 63 anni, stavano ripulendo una struttura di rame dalle feci dei pipistrelli nell’aprile 2012. Settimane dopo, sono stati ricoverati in un ospedale nella capitale provinciale di Kunming con tosse persistente, febbre, dolori alla testa e al petto e difficoltà respiratorie. Tre alla fine sono morti. La miniera si trova a Mojiang, nel sud-ovest della Cina, a circa 1.500 km (932 miglia) da Wuhan, dove è stato identificato per la prima volta il COVID-19.

  • Hong Kong, premi per chi si vaccina: in palio Tesla, buoni spesa e lingotti d’oro

    Essere vaccinati per il Covid-19 a Hong Kong potrebbe significare vincere una Tesla, buoni in denaro e anche lingotti d’oro. I magnati della città e le loro aziende cercano di incentivare così la campagna vaccinale, che procede a rilento.
    Il gruppo CK di Li Ka-shing, insieme alla sua fondazione di beneficenza, ha annunciato martedì che avrebbe regalato 20 milioni di HK$ (2,6 milioni di dollari) in buoni spesa tramite una lotteria alle persone che avevano ricevuto due dosi. La New World Development Co., guidata dal miliardario Adrian Cheng, ha anche affermato che offrirà 10 milioni di dollari di Hong Kong in sussidi per le persone a basso reddito che si sono vaccinate.

    Sun Hung Kai Properties Ltd offre premi tra cui iPhone, mentre la Henderson Land Development del magnate Lee Shau Kee ha messo in palio lingotti d’oro. L’ufficio locale della società di proprietà industriale australiana Goodman Group sta organizzando una lotteria con oltre 1 milione di HK$ in premi per i residenti che sono completamente vaccinati entro il 31 agosto. I premi includeranno una Tesla Model 3, ha affermato una dichiarazione di Goodman.

    PER APPROFONDIRE:
    La mappa dei contagi
    Vaccini in tempo reale
    Tutto quello che ha scoperto la scienza

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti