ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEdilizia

Housing sociale a Genova, 140 appartamenti nell’area ex Boero

Iniziativa immobiliare di DeA Capital Real Estate con la partecipazioen di Cdp

di Raoul de Forcade

2' di lettura

Centoquaranta nuovi appartamenti in social housing per famiglie con disagio abitativo, con la riconversione (senza consumo di suolo) dell’area ex Boero, zona ex industriale nel quartiere Molassana di Genova che dagli anni ’50 ha ospitato gli stabilimenti produttivi dell’azienda di colori e vernici, in seguito spostati a Rivalta Scrivia.

L'iniziativa immobiliare è stata realizzata da DeA Capital Real Estate sgr, tramite il suo Fondo Housing Sociale Liguria che vede come investitori qualificati il Fondo Investimenti per l’Abitare gestito da Cdp Immobiliare sgr (gruppo Cassa depositi e prestiti), insieme ad altre realtà del territorio ligure, quali Fondazione Carispezia, Compagnia di Sanpaolo, Fondazione De Mari, ed altri investitori istituzionali.

Loading...

Lo studio di architettura milanese Barreca & La Varra, fondato da Gianandrea Barreca, genovese di nascita, e Giovanni La Varra, ha realizzato il progetto e seguito la direzione artistica del cantiere.

Appartamenti per famiglie disagiate

«Boero - ha detto Renzo Misitano, direttore dello sviluppo immobiliare di DeA Capital - significa oltre 140 nuovi appartamenti per Genova in social housing: case nuove, efficienti e sostenibili dal punto di vista energetico e accessibili grazie a canoni e prezzi convenzionati per una fascia di popolazione che difficilmente riesce ad affrontare i prezzi del mercato libero. Completano l’iniziativa anche 27 attici con finiture di pregio in residenza libera. Per DeA Capital è la terza iniziativa conclusa a Genova, portata avanti in tempi non facili a causa della pandemia e ne siamo davvero orgogliosi».

Misitano sottolinea che «stanno arrivando, proprio in questi giorni, le prime famiglie che troveranno qui non solo la loro nuova e bella casa, ma anche un asilo e un parco pubblico aperto al quartiere. Abbiamo rigenerato un’area da tempo dismessa, senza “consumare” nuovo territorio, regalandole una nuova vita e dando anche una nuova prospettiva agli abitanti di questo Municipio».

Valorizzazione in chiave sociale

Per Livio Cassoli, del team investimenti Fia e Fnas della sgr di Cassa depositi e prestiti, «il progetto di social housing alla ex Boero contribuisce alla rigenerazione urbana di una importante area della città di Genova e rappresenta un esempio virtuoso di valorizzazione in chiave sociale di un immobile ex industriale».

L'intervento sulll’area ex Boero, secondo Giordana Ferri, direttore esecutivo di Fondazione Housing Sociale, «rappresenta una tappa importante di un percorso iniziato da anni, con successo, dal fondo ligure, che ha portato alla realizzazione di diversi progetti di housing sociale sul territorio regionale. Gli interventi di questo Fondo prevedono la possibilità, per chi abita gli appartamenti, di condividere spazi e servizi, secondo un modello abitativo collaborativo».

Fhs, prosegue Ferri, «accompagnerà i residenti nello start up del percorso collaborativo che consentirà agli abitanti di organizzarsi al meglio nell’uso degli spazi e delle risorse comuni. Il modello prevede la presenza di un gestore sociale, Yard e cooperativa Lindbergh, che coordinerà le attività e rimarrà nel tempo in stretto contatto con i residenti».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti