criptovalute

Hype lancia con Conio il wallet digitale per l’acquisto di bitcoin dalla app

Per la prima volta una challenger bank consente la proprietà reale delle critpovalute, abilitando transazioni in maniera semplice e sicura

di P.Sol.


default onloading pic
Reuters

3' di lettura

Un wallet digitale inserito direttamente nella app bancaria per permettere l’acquisto di bitcoin con la reale proprietà della criptovaluta, anche se non è il momento migliore per le criptovalute.

È questo l’effetto dell’accordo tra Hype e Conio che abilita il primo servizio di compravendita di bitcoin offerto da una challenger b ank come wallet totalmente integrato nel conto del cliente, che dà la totale custodia, e quindi reale proprietà, della valuta.

Hype lancia così per il suo milione di utenti il servizio Hype Bitcoin, realizzato grazie all'integrazione dell'innovativa tecnologia di Conio, la fintech italiana che ha sviluppato un wallet bitcoin accessibile e gestibile tramite una app mobile all’insegna di semplicità, velocità e sicurezza.

Il servizio viene lanciato in versione beta per un numero selezionato di clienti, mentre il roll out per tutta la base utenti è previsto entro fine marzo 2020.

Bitcoin non esercita in questo momento particolare attrattività, visto che anche la criptovaluta più nota è stata travolta dall’ondata di vendite che ha coinvolto tutti gli asset finanziari, sull’onda di una generalizzata fuga verso la liquidità di fronte alle incertezza legate agli effetti della pandemia del coronavirus sull’economia globale. Il bitcoin ha visto le sue quotazioni dimezzate nell’arco di un mese: a metà febbraio valeva più di 10mila dollari, un mese dopo è crollato sotto quota 5mila. Attualmente è scambiato per circa 5.700 dollari.

Ma, nonostante tutto, l’interesse per le criptovalute permane. Un'indagine condotta da Hype su un campione rappresentativo della propria base utenti indica che tra i servizi desiderati dai clienti, ben il 13,5% ha indicato la possibilità di acquistare e scambiare criptovalute.

Hype ha soddisfatto questa richiesta utilizzando la soluzione di Conio, innovativa per la sua semplicità e immediatezza. Normalmente per essere effettiva sulla blockchain, una transazione deve essere autorizzata da una o più chiavi, generalmente in possesso dell'utente o dell'exchange, o wallet su cui si ordina l'operazione.

Il limite di questo sistema è che, in caso di smarrimento, furto del dispositivo in cui viene generata la chiave dell'utente, morte del titolare o di qualsiasi altro fatto che gli impedisca di utilizzarla, i Bitcoin in suo possesso non sono più recuperabili.

Il sistema a tre chiavi della tecnologia integrata consente al cliente di Hype Bitcoin, a differenza di quanto accade attraverso i tradizionali exchange, di detenere realmente la custodia, e quindi la proprietà della valuta, garantendo la sicurezza contro attacchi hacker, furti d'identità o smarrimento.

Il cliente ha il controllo della propria chiave privata e né Conio né Hype possono movimentare in autonomia per suo conto il bitcoin, protetto con una triplice chiave. La prima chiave è ad uso esclusivo del cliente, viene generata e criptata sul dispositivo d'accesso, in modo che nessun altro possa utilizzarla, la seconda viene conservata da Conio e creata unicamente per ogni singolo account per completare le transazioni ad esso associate. La terza chiave è quella che consente all'utente di recuperare l'accesso al suo portafoglio in caso di perdita delle credenziali ed è custodita da Hype in un archivio protetto e non connesso alla rete.

Le commissioni non sono soggette alla variabilità del costo dei miner e si attestano al 2%, tra le più basse del mercato sulle transazioni di acquisto e vendita. In caso di vendita, il bonifico del controvalore sarà immediatamente disponibile nel conto Hype.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...