BENZINA ADDIO

Hyundai avvia produzione in Europa di Kona elettrica. Vuole la leadership nelle emissioni zero

Hyundai incrementa la produzione di Kona elettrica producendola anche nello stabilimento in Repubblica Ceca. L'obiettivo è di produrre oltre 80mila veicoli a zero emissione entro fine anno

di Giulia Paganoni

default onloading pic

Hyundai incrementa la produzione di Kona elettrica producendola anche nello stabilimento in Repubblica Ceca. L'obiettivo è di produrre oltre 80mila veicoli a zero emissione entro fine anno


2' di lettura

Arrivare a 80mila unità di veicoli zero emissioni targati Hyundai entro fine 2020 e diventarne il primo produttore in Europa.
Data la crescente domanda di veicoli a zero emissioni, il marchio coreano ha deciso di triplicare le unità disponibili di Kona elettrica per il mercato europeo. L'avvio della produzione di Repubblica Ceca è previsto per il mese di marzo.

Verso la leadership nei veicoli a zero emissioni
La decisione di produrre Kona elettrica in Europa mira a colmare un problema tecnico: ridurre i tempi di attesa dei clienti del vecchio continente. Infatti, nelle previsioni dei tecnici Hyundai del 2018, la domanda del suv elettrico non era così elevata come poi si è rivelata. E, avendo notato l'interesse e il potenziale dei veicoli elettrici sul mercato è stato necessario prendere questa decisione che vuole traghettare Hyundai verso la leadership nei veicoli a zero emissioni in Europa entro fine 2020.

Offerta varia e importante il mercato europeo
Nella gamma Hyundai sono presenti modelli con diverse soluzioni di powertrain, tra cui mild-hybrid da 48 Volt, Full Hybrid, Ibrido Plug-In, Elettrico pure, fino all'idrogeno. Per questo motivo, oltre alla vasta scelta, il costruttore coreano vuole ridurre i tempi di attesa per i clienti europei producendo Kona elettrica non solo nello stabilimento di Ulsan (Sud Corea) ma anche in quello in Repubblica Ceca. Ricordiamo anche che l'Europa è una regione strategica per il brand, dove nel 2019 ha venduto oltre 563mila unità, con un incremento del 3.8% rispetto al 2018. Infine, per rispondere meglio ai gusti e alle esigenze di tale mercato, il 75% dei veicoli della gamma sono progettati, sviluppati e costruiti proprio in Europa.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti