Energia alternativa

Hyundai Mobis accelera sulla produzione e diffusione delle celle a combustibile

Attesi altri due nuovi impianti di celle a combustibile in Corea, con l’obiettivo di supportare l’accelerazione dell’economia a idrogeno e di avere un ruolo da protagonista nel mercato globale

di Giulia Paganoni

2' di lettura

Hyundai Mobis accelera sulla produzione e diffusione delle celle a combustibile. L'azienda coreana vanta un'eccezionale esperienza nei sensori, nella fusione di sensori nelle Ecu e nello sviluppo di software per il controllo della sicurezza. Sono compresi tra i prodotti di sua produzione anche vari componenti per l'elettrificazione, freni, telaio e sospensioni, sterzo, airbag, illuminazione ed elettronica automobilistica. Attualmente sono impiegati oltre 30mila persone in tutto il mondo. Con la sede principale di ricerca e sviluppo in Corea, Mobis gestisce 4 centri tecnologici in Germania, Cina, India e Stati Uniti.

Investimenti futuri da 1,1 miliardi di dollari 

Un nuovo impianto produrrà pile di celle a combustibile presso il complesso industriale di Cheongna International City a Incheon (Corea del Sud) che è stato di recente inaugurato. Inoltre, Hyundai Mobis ha annunciato l’investimento di un totale di 1,1 miliardi di dollari (KRW 1,3 trilioni) nei due impianti, che inizieranno la produzione di massa nella seconda metà del 2023. Una volta raggiunta la piena operatività produttiva, è prevista una produzione di 100.000 celle a combustibile a idrogeno ogni anno.

Loading...

Grazie a questi due nuovi siti, Hyundai Mobis avrà la più grande capacità di produzione di celle fuel cell al mondo, ponendosi così in una posizione ancora più importante nella corsa globale per la mobilità a idrogeno.

Tre impianti Mobis

Una volta completati, Hyundai Mobis gestirà un totale di tre impianti di celle a combustibile. Nel 2018, con l’impianto di Chungju (Corea del Sud), l'azienda è diventata la prima al mondo ad implementare un sistema di produzione completo, dalla pila di celle a combustibile fino al resto dei componenti elettronici. L'impianto è in grado di produrre circa 23.000 sistemi di celle a idrogeno all'anno.

Con il completamento dei nuovi impianti, Hyundai Mobis prevede di espandere le sue linee di produzione che coinvolgono sistemi di celle a combustibile e diversificare il business dell'idrogeno. La maggior parte dei sistemi fuel cell prodotti da Hyundai Mobis, infatti, sono utilizzati nei veicoli elettrici a celle a combustibile, ma l'azienda ha intenzione di ampliare il suo business in altri settori, come i macchinari da costruzione e le attrezzature logistiche.

Non solo automobili 

Lo scorso anno, Hyundai Mobis ha sviluppato gruppi di alimentazione a celle a combustibile per carrelli elevatori a idrogeno, aprendosi la strada verso il settore dei macchinari da costruzione. Gli alimentatori a idrogeno utilizzati nei carrelli elevatori sono generatori che producono elettricità combinando una pila di celle a combustibile, un serbatoio di idrogeno e un dispositivo di raffreddamento.

Attualmente l'azienda sta sviluppando power pack per escavatori alimentati a idrogeno e prevede di estendere i sistemi di celle a combustibile alla mobilità aerea urbana.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti