I 10 tweet più market mover di Trump

1/11USA

I 10 tweet più market mover di Trump

dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam


default onloading pic
(Reuters)

NEW YORK - I social network hanno rivoluzionato il modo con cui le persone interagiscono e comunicano. Twitter attraverso i contenuti disseminati sulla sua piattaforma via 140 caratteri è diventato un nuovo mezzo di comunicazione per i politici. George W. Bush è stato il primo presidente americano che ha utilizzato Twitter, nel secondo mandato. Barack Obama ha investito molto sulla comunicazione via Twitter e alla fine del suo secondo mandato aveva superato gli 83 milioni di follower. Ma è Donald Trump, il 45esimo presidente degli Stati Uniti d'America, quello che più di tutti ha cambiato il modo di usare il social network dei tweet come una vera e propria arma di propaganda, inviando ai suoi 60 e passa milioni di follower commenti sugli argomenti più disparati in media 10 volte al giorno, oltre 10mila volte dall'inizio del mandato. Il sito Trump Twitter Archive, in modo quasi enciclopedico, raccoglie tutti i cinguettii presidenziali. Molti dei tweet di Donald Trump inviati durante o prima le contrattazioni hanno influenzato direttamente i mercati azionari, obbligazionari, valutari e le società quotate. Tanto che a Wall Street nessuna società può dirsi al sicuro dall'effetto volatilità di Trump. Ecco alcuni esempi, con un'eccezione, la prima, che riguarda il suo predecessore.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...