Il Ces di Las Vegas

I big dell’automobile accelerano sui sistemi per la guida autonoma

di Enrico Netti

(AFP)

2' di lettura

Una fiera sempre più digital per presentare le ultime soluzioni per la guida autonoma e la mobilità elettrica. Ieri ha preso il via il Ces di Las Vegas, la grande manifestazione dedicata all’elettronica di consumo, che quest’anno si svolge in maniera ibrida con una presenza fisica ridotta al minimo, con le disdette last minute di colossi come Bmw, Gm e Mercedes, e una serie di eventi digital. «Negli ultimi tre anni è aumentata la presenza di auto elettriche e piattaforme per la guida autonoma - spiega Carolina Milanesi, analista di Creative Strategies -. Tra i nuovi trends c’è l’area del cruscotto che si evolve verso una zona d’intrattenimento. Se si pensa all’auto come un’estensione del salotto si capisce perché tante aziende high-tech si stanno focalizzando in quest’area. Con il traffico che aumenta si trascorre più tempo in auto, un’opportunità per vendere servizi e ingaggiare la nostra attenzione». In altre parole grazie alla guida autonoma i passeggeri guadagneranno tempo per altre attività. Una realtà a portata di mano guardando al debutto di ieri del Transporter di Udelv che implementa l’ultima generazione della tecnologia Mobileye Drive di Intel. Il Transporter è nato per risolvere il problema della carenza di autisti e quello dell’elettrificazione delle flotte e si vedrà nelle strade Usa dal 2023. Il veicolo è pensato per i trasporti di merci in città ed è privo del classico posto guida. Il sistema di guida autonoma Mobileye Drive è gestito dai chip Mobileye EyeQ 5 per applicazioni automobilistiche e da numerose fotocamere, lidar e radar. A bordo è anche stata integrata una planimetria del mondo continuamente aggiornata grazie al 5G. Proprio alla banda ultra larga mobile puntano le novità di Qualcomm a partire dalla Connected Intelligent Edge per la navigazione indoor all’interno di ospedali, centri commerciali, in magazzini e fabbriche per veicoli a guida autonoma e robot. Per le auto intelligenti ecco «Snapdragon digital chassis», piattaforma integrata e connessa alla rete che dialoga con i sensori (adas) di bordo, la parte telematica, il cloud, il cruscotto digitale e gli altri veicoli. Marelli presenta le ultime soluzioni per l’illuminazione, adas per la guida autonoma, ed elettrificazione dei veicoli. C’è la possibilità di sperimentare a bordo di una Porsche Taycan l’eMotor 800 V con il passaggio da 0 a 100 chilometri l’ora in 2,6 secondi. E poi un proiettore con radar integrato e pannello frontale illuminato, sviluppato per un primario costruttore di automobili tedesco che rappresenta un punto di partenza per quanto riguarda elementi di illuminazione personalizzati e distintivi dei brand nell’ambito specifico dei
veicoli elettrici. Vengono presentati anche inverter per auto e moto e una soluzione di prossima generazione per la conversione di potenza, gestione termica e ottimizzazione della batteria dell’americana Tae technologies.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti