Pensioni, da quota 103 all’assegno unico: ecco le indicazioni Inps su come accedere

6/9Politica Economica

I chiarimenti Inps sulla manovra / Cresce l'importo dell'Assegno unico e universale

A decorrere dal 1° gennaio 2023, l’assegno unico e universale (AUU) sarà rivisto negli importi, con maggiorazioni nella misura: del 50% per il primo anno di vita dei figli; di un ulteriore 50% per i nuclei numerosi, famiglie composte da 3 o più figli, per ciascun figlio in età compresa tra 1 e 3 anni, con ISEE pari o inferiore a 40.000 euro. Al contempo è stata ribadita, a regime, l’equiparazione tra figlio minore e figlio maggiorenne disabile e a carico. Equiparazione che sussiste anche tra figlio minore - a carico e disabile - e figlio di età inferiore a 21 anni, sempre disabile e a carico. Le famiglie con minori disabili nel nucleo vedranno prorogato anche l’importo aggiuntivo di 120 euro sull’assegno mensile, maggiorazione prevista per i nuclei con ISEE non superiore a 25.000 euro e percezione di ANF nel 2021. Aumenta, poi, del 50% la maggiorazione forfettaria prevista per i nuclei con 4 o più figli a carico. L'Inps ricorda, in tal senso, la possibilità di ricorrere all'ISEE “precompilato” per ottenere l'importo corretto dell'Assegno Unico Universale: dal 1° luglio 2023, la presentazione della DSU avverrà prioritariamente attraverso l'utilizzo di tale modalità, ferma restando la possibilità per l'utente di ricorrere alla DSU in via ordinaria

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti