Coronavirus

I dati sui ricoveri: in aumento anche se la crescita è lenta

Soglie per la zona gialla lontane ma alcune Regioni sono già oltre il 5% per l’occupazione in area medica

Covid, Gimbe: raddoppiano i casi e crollano prime dosi di vaccino

I punti chiave

  • Due Regioni oltre 3% di intensive
  • Salmaso: in 4-8 settimane possibile raddoppio ricoveri
  • Cauda: più persone in isolamento domiciliare

3' di lettura

Anche se per ora mancano del tutto motivi di allarme il brusco aumento dei casi comincia a dare pensieri sul riflesso, in prospettiva, nelle ospedalizzazioni. Secondo la fotografia dell’andamento epidemiologico di Gimbe la settimana 14-20 luglio, rispetto alla precedente, ha mostrato un incremento del 115,7% di nuove infezioni, cioè 19.390 rispetto a 8.989. Questa impennata di nuovi casi va di pari passo a un’inversione di tendenza sul fronte ospedaliero: I ricoveri con sintomi sono stati 1.194 rispetto a 1.128, pari a +5,9, e le terapie intensive 165 rispetto a 157, pari a +5,1%. Crescono dopo mesi di decremento i casi positivi (49.310 rispetto a 40.649) mentre sono ancora in calo i decessi (76 rispetto a 104, pari a -26,9%). Stando ai numeri forniti dal Ministero della Salute, in Italia restano 158 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid, nel saldo tra entrate e uscite.

Due Regioni oltre 3% di intensive

Le ospedalizzazioni per Covid-19 sia in area medica che in terapia intensiva (nuovo indicatore) a livello nazionale sono rispettivamente al 2,1% e 2%. Lontano dalle soglie di zona gialla del 15 e 10 per cento. Ma alcune Regioni sono già oltre il 5% per l’occupazione in area medica: Calabria 5,7% e Sicilia 5,2%, seguono la Campania con 4,8% e la Basilicata 4,7%. Per le intensive la Toscana è a 3,4%, la Sicilia 3,3% e il Lazio a 3%. Per incidenza dei casi, in testa la Sardegna con 82,8 su 100mila abitanti. Altre 3 sopra la soglia di 50: Veneto (68,9); Lazio (68,8); Sicilia (64,9). Questo quanto emerge dal monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute all’esame della cabina di regia. I dati delle ospedalizzazioni si riferiscono al 20 luglio scorso mentre l’incidenza è su 7 giorni relativa al periodo 16-22 luglio. In merito all’incidenza, il dato della Sardegna è passato da 8,6 per 100mila abitanti nel periodo 2-8 luglio a 33,2 nella settimana 9-15 luglio fino a questo ultimo di 82,8.

Loading...

Salmaso: in 4-8 settimane possibile raddoppio ricoveri

Allo stato attuale i contagi da Covid-19 stanno avendo un andamento di costante e brusca crescita. E «se i contagi raddoppiano ogni settimana, dopo quattro-otto vediamo il raddoppio anche dei ricoveri», secondo l’epidemiologa Stefania Salmaso. «Quando i casi crescono molto rapidamente una minima proporzione di questi va in ospedale e ha degli effetti negativi importanti», e questo nonostante la quota di popolazione vaccinata. E «nel momento in cui poi si raggiunge una soglia critica delle ospedalizzazioni è troppo tardi», avverte, e «non si fa in tempo a tornare indietro se si prendono provvedimenti solo in quel momento».

Cauda: più persone in isolamento domiciliare

Un invito a leggere i dati tenendo conto di tutti gli indicatori a disposizione arriva da Roberto Cauda, direttore dell’Unità di Malattie infettive del Policlinico Gemelli-Irccs di Roma. Con i vecchi parametri, alcune Regioni che registrano un numero crescente di contagi avrebbero rischiato di abbandonare la zona bianca, «ma la realtà è che l’attuale situazione epidemiologica è cambiata». Per esempio nel caso del Lazio, «corrisponde a verità che ha avuto un aumento repentino di casi, ma è tuttavia una Regione con un numero consistente di vaccinati. Quindi qualsiasi decisione dovrà tenere conto di questo fattore». Dunque «certamente c’è un alto numero di contagiati, specie tra i giovani, ma quello che emerge in particolare è che crescono le persone in isolamento domiciliare. Ossia, anche i giovani rischiano di finire in ospedale ma in misura enormemente minore rispetto agli over 60».

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti