scandalo cambridge analytica

I fondi Nordea mettono Facebook in quarantena

di Vitaliano D'Angerio

2' di lettura

«Facebook è nella blacklist di Nordea». Ad annunciare oggi con un tweet la «lista nera» per Zuckerberg è Sasja Beslik, responsabile della finanza sostenibile di Nordea, il grande gruppo finanziario scandinavo (11 milioni di clienti, 40 miliardi di euro di capitalizzazione, 330 miliardi di euro di asset in gestione). L’annuncio arriva dopo le indiscrezioni dei media britannici sullo scandalo Cambridge Analytica e sui dati di 51 milioni di utenti Facebook utilizzati nella campagna elettorale americana e per il referendum su Brexit. I gestori scandinavi sono quindi fra i primi a muoversi contro il social network di Mark Zuckerberg: la blacklist annunciata da Beslik è una sorta di «quarantena» che durerà tre mesi per le azioni Facebook al momento detenute dal Nordea Global Stars Fund (che ammontano a 1,98% delle masse in gestione al fondo sostenibile).

Stop agli acquisti
«Le azioni di Facebook che abbiamo nel fondo sostenibile rimarranno ma non

Loading...

potranno esserne comprate altre», ha poi dichiarato Beslik alle agenzie. La quarantena dei fondi sostenibili congela gli attuali investimenti in Facebook in attesa di valutare le conseguenze della tempesta che ha coinvolto il social network. Facebook in due giorni ha bruciato in Borsa circa 60 miliardi di dollari. E stamane è arrivata anche la notizia della prima class action avviata negli Stati Uniti presso la corte distrettuale di San Jose', in California.

Che fanno gli altri asset manager?
Il blitz di Nordea non sarà di certo l’unico. La vicenda Facebook-Cambridge Analytica ha spiazzato molte case d’investimento. Il colosso americano BlackRock fa sapere che non ha ancora una posizione sulla vicenda. Altre società di gestione non

commentano per policy le decisioni su un singolo titolo. È il caso dell’italiana Eurizon Capital (gruppo Intesa SanPaolo) e della francese Amundi. No comment anche da parte dell’olandese Robeco che però ha aggiunto di non aver inserito, al momento, Facebook nella sua black list come Nordea. Di recente Il Sole24Ore aveva fatto un’analisi sui 23 fondi azionari al top per responsabilità sociale selezionati da Morningstar: Facebook non era più in questi portafogli già da fine ottobre 2017.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti