nona edizione dal 24 maggio

I long form degli allievi del master in Giornalismo politico economico del Sole 24 Ore


Storytelling digitale: i long form presentati al Master di giornalismo del Sole 24 Ore

2' di lettura

Si è chiusa l’ottava edizione del master di Giornalismo e informazione multimediale della Business School 24 del Sole 24 Ore. L’esame finale, la presentazione degli storytelling digitali sviluppati nel corso dell’anno, la cerimonia di consegna dei diplomi. Dieci mesi in formula part time con sessioni di distance learning per formare i professionisti del futuro del giornalismo e della comunicazione 4.0. E ora gli stage per gli under 30. Un master al passo con i tempi, perché il progresso tecnologico ha completamente cambiato le skills del giornalista e di chi lavora nell’ambito della comunicazione, imponendo nuove regole e una nuova organizzazione del lavoro.

Competenze innovative sul fronte della multimedialità
I ragazzi hanno acquisito le competenze necessarie sotto il profilo politico ed economico, abbinate a quelle più innovative sul fronte della multimedialità. Il percorso è stato costellato da lezioni in classe, esercitazioni pratiche e laboratori. Perché non basta saper scrivere un articolo per la carta stampata, ma è anche necessario saper utilizzare un linguaggio adatto al web, valutare la qualità di immagini video e foto, saper realizzare audio e video.

Dalla fabbrica del Sole al public speaking
In particolare nell’ambito del Master i ragazzi hanno simulato, con “La fabbrica del Sole: il giornale lo facciamo noi”, dalla riunione di redazione della mattina fino alla confezione del giornale, una giornata dedicata al lavoro in redazione. Poi i laboratori di comunicazione web in collaborazione con ilsole24ore.com, radio in collaborazione con Radio 24, agenzia con Radiocor Plus e video, con visite alla Rai e a Mediaset. Attenzione anche al public speaking, per imparare a parlare davanti a un pubblico, dinanzi a un microfono o a una telecamera.

Dallo storytelling al mobile journalism
Oltre al data journalism, tra le novità di quest’anno lo sviluppo di nuove competenze tramite le tecniche narrative applicate alla comunicazione digitale con il laboratorio di storytelling digitale, che ha avuto come obiettivo finale l’elaborazione individuale di long form. Poi l’ideazione e la realizzazione di una rassegna stampa in video e il Mobile journalism, con la creazione e il montaggio di video realizzati con il cellulare. E, ancora, raccontare l’economia e la società con la videoanimazione.

Competenze innovative
L'obiettivo del master è quello di formare figure professionali con competenze innovative nel settore dell'informazione economica, pubblica e politico-parlamentare, con una specializzazione distintiva su tutti i media: carta stampata, testate online, radio , tv e web tv.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti