ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLondra

I maestri italiani guidano l’asta di dipinti classici da Sotheby’s

Record per Domenico Beccafumi e Vincenzo Cabianca. Garanzie di parte terza essenziali per la vendita di molti lotti milionari. Mercato selettivo con diversi invenduti e aggiudicazioni sotto le stime

di Giovanni Gasparini

4' di lettura

L'asta serale di dipinti antichi organizzata il 5 luglio da Sotheby's, nell'ambito della settimana che tradizionalmente Londra dedica all'arte classica, ha portato 39 milioni di sterline di ricavi, entro la stima di 34,8-49,4 milioni di £ dopo l'aggiunta delle commissioni, con ben un terzo di lotti invenduti (17 su 49), un ritiro milionario e cinque dei primi otto ricavi (tutti verso e oltre il milione di sterline) con ogni probabilità finiti al garante di parte terza dopo un solo rilancio.
Il mercato ha reagito in modi molto differenti alle opere offerte, riassumibili in tre esiti: entusiasmo per opere rare o riattribuite, che non hanno avuto bisogno delle garanzie per scatenare protratte gare di rilanci con 9 lotti aggiudicati oltre le stime (prima dell'aggiunta delle commissioni), attesa passiva per l'esito delle opere dalla stima elevata vendute solo grazie alle rispettive garanzie e, infine, indifferenza per oltre metà del catalogo che conta 17 invenduti e 11 lotti aggiudicati sotto le stime basse.

Garanzie e nuove attribuzioni

A guidare i realizzi una grande raffigurazione di fine ‘400 della Pentecoste, attribuita al misterioso maestro fiammingo probabile allievo di Memling noto come il ‘Maestro dei Ritratti Baroncelli', dittico conservato agli Uffizi. La garanzia di parte terza ha portato all'aggiudicazione alla stima bassa di 7 milioni di sterline che sono diventati 7,9 milioni con le commissioni ridotte dal premio pagato al garante, senza ulteriori rilanci ma pur sempre ben oltre il prezzo di 4,2 milioni di £ pagato dall'attuale venditore in asta nel 2010 per lo stesso lavoro. Due ritratti dalle stime milionarie garantite sono finiti ai rispettivi garanti al di sotto delle stime basse: quello seicentesco attribuito a quattro mani di Velazquez e Pietro Martire Neri che raffigura il ‘Monsignor Cristoforo Segni, Maggiordomo di Papa Innocenzo X' a 3,4 milioni con le commissioni, sotto la stima di 3,5-4,5 milioni di £, e un ritratto ottocentesco di un Generale francese genero del pittore David che lo ritrae nela sua divisa, fermo a 2,7 milioni con le commissioni da una stima di 2,5-3,5 milioni di £. Un rilancio oltre alla garanzia dalla stima di 4-6 milioni ha portato l’aggiudicazione a 4,8 milioni di £ con le commissioni un ‘San Sebastiano' recentemente riattribuito a Rubens, dopo essere stato venduto per poche decine di migliaia di dollari in linea con la precedente attribuzione ad un pittore minore, mentre lo studio delle attribuzioni e la rarità del soggetto hanno alimentato una serrata e protratta gara di rilanci per il cinquecentesco ‘Ritratto di Katherine Parr, Regina d'Inghilterra e Irlanda' attribuito a Master John, pittore del periodo Tudor i cui lavori sono conservati anche alla National Portrait Gallery di Londra, aggiudicato ad un collezionista inglese per 3,4 milioni di £, oltre 4 volte le stima alta di 600-800mila £. Record anche per un altro pittore del periodo Tudor, Sir William Segar, con un ritratto nobiliare proveniente dalla stessa collezione che ha superato la stima fermandosi a 216mila £ con le commissioni. Sempre nell'ambito della pittura inglese, una scena satirica di William Hogarth ‘Taste in High Life' ha segnato il nuovo record per l'artista a quasi 2,5 milioni di £, nel mezzo della stima di 2-3 milioni di £, grazie alla rarità sul mercato.

Loading...

The Master of the Baroncelli Portraits, Pentecost. Stima £ 7.000.000 - 10.000.000

Domenico Beccafumi, The Virgin and Child, with the infant St John the Baptist, St Francis and St Catherine of Siena. Stima 3.000.000 - 4.000.000 GBP

Ritratto di Katherine Parr (1512–1548), regina di Inghilterra e Irlanda, attriibuito a Master John. Stima £ 600.000 - 800.000.

L'arte italiana fra luci ed ombre

Anche una coppia di classiche vedute di Venezia del Canaletto, inizialmente garantita direttamente dalla casa d'aste, si è salvata grazie ad un garante di parte terza, ben al di sotto della stima iniziale di 3-4 milioni, fermandosi a metà della stima alta a 2 milioni di £ con le commissioni. Un'altra veduta veneziana, ma del Canal Grande dipinta da Bernardo Bellotto dalla stima di 2-3 milioni di £ è stata, invece, ritirata prima dell'asta. È andata al garante per il prezzo record di 956mila £ con le commissioni, aggiudicato alla stima bassa di 800mila £, anche la grande composizione ‘Ai bagni di Viareggio' dipinta nel 1866 da Vincenzo Cabianca, proveniente da una famiglia americana presso la quale ha passato oltre un secolo. Non ha, invece, avuto bisogno di alcuna garanzia per raggiungere il prezzo record di 5,1 milioni di £, ben oltre la stima di 3-4 milioni, la grande tavola di Domenico Beccafumi raffiugurante la ‘Madonna con Bambino, San Giovanni Battista infante e i Santi Francesco e Caterina da Siena', dipinta attorno al 1530 e recentemente riscoperta. Risultati oltre le stime anche per due ‘fondi oro' italiani del ‘400, con una Madonna con Bambino e Santi di Sano di Pietro che ha inaugurato l'asta superando il mezzo milione di sterline, dalla stima di 200-300mila £, e un elaborato dipinto su pannello di un cassone di scuola fiorentina di metà ‘400 che ha quadruplicato la stima alta a 460mila £.

È restato invenduto, invece, uno dei due lavori di Bartolomeo Schedoni offerti, una ‘Fuga in Egitto ‘ stimata 500-700mila £, mentre una ‘Sacra Famiglia' è passata di mano sotto la stima di 100-150mila £. Complessivamente i dieci lavori italiani in asta hanno riportato un solo invenduto e tre risultati oltre le stime alte, quattro entro le stime e due al di sotto delle stime basse, sempre prima dell'aggiunta delle commissioni.

Vincenzo Cabianca, Ai bagni di Viareggio (On the beach at Viareggio). Stima 800.000 - 1.200.000 GBP

Sir Peter Paul Rubens, Saint Sebastian tended by two angels. Stima £ 4.000.000 - 6.000.000

Nature Morte ed invenduti

Sebbene grazie alle garanzie non vi siano stati invenduti dalla stima milionaria, il numero di lotti che non hanno trovato compratori fra le Nature Morte e le vedute fiamminghe è significativo: oltre la metà delle Nature Morte proposte (7 su 13) è rimasta al palo, fra cui opere di specialisti come Ambrosius Bosschaert il Vecchio, dalla stima di 300-400mila £, e Wilem Kalf (stima 300-500mila £), nonché una scena marina di Jan van de Capelle stimata 800mila-1,2 milioni di £. Invendute anche tre opere di scuola inglese, un ritratto femminile settecentesco di Thomas Lawrence (stima 200-300mila £), e due scene mitologiche rispettivamente di Lord Leighton (stima 300-500mila £) e Spencer Stanhope (150-200mila £).

Il tradizionale mercato degli ‘Old Master' ha quindi confermato la sua tipica natura selettiva e la focalizzazione sulle opere caratterizzate da qualità e rarità, premiando nuove attribuzioni e opere rimaste per decenni fuori dal mercato, costringendo allo stesso tempo i garanti di parte terza ad intervenire comperando le opere dalle stime eccessive, o che tornano sul mercato dopo intervalli ridotti (che per gli operatori in questo mercato significa meno di un ventennio), anche quando attribuite a grandi nomi.
Le aste di dipinti classici riprendono con il catalogo pomeridiano di Christie's il 6 luglio.

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti