programma pilota

i-Portunus sviluppa la mobilità degli artisti in Europa

di Roberta Capozucca


default onloading pic

2' di lettura

È online la prima call lanciata da i-Portunus , il nuovo progetto europeo a sostegno della mobilità degli artisti e dei professionisti della cultura, con l'obiettivo di testare uno schema di residenze da implementare nel Programma Europa Creativa per il periodo 2021-2027.
Tra aprile e settembre 2019, i-Portunus lancerà tre call per selezionare artisti attivi in ogni ambito delle arti perfomative e visive. Parallelamente, il programma realizzerà uno studio di fattibilità sulle linee operative del futuro European Mo-bility Scheme . Lo studio sarà curato dal network europeo On the Move e individuerà i tipi di residenze più richieste per ogni settore e i loro limiti, gli strumenti già esistenti e le falle che il nuovo schema di residenze potrebbe colmare.
I-Portunus è un progetto finanziato da Europa Creativa e gestito da un consorzio di istituti culturali europei ( Institut français, Izolyatsia e Nida Art Colony of Vilnius Academy of Arts) con a capofila il Goethe-Institut . Con un budget complessivo di oltre 616.000 €, il programma prevede di finanziare tra le 350 e le 500 residenze nel periodo compreso tra il 15 giugno e il 31 dicembre 2019. L'entità del finanziamento destinato a ogni singolo artista dipenderà dalla durata della residenza: per i periodi che andranno dai 15 ai 29 giorni la quota sarà di 1.500 €, tra i 30 e i 59 giorni di 2.400 €, tra i 60 e gli 84 giorni di 3.000 € e per 85 giorni, la durata massima ammissibile, sarà possibile ricevere un finanziamento pari a 3.400 €. Per le finalità generali del programma, i-Portunus supportare residenze che mirano a sviluppare collaborazioni per la produzione artistica con un partner internazionale o per costruire progetti con le comunità del paese di destinazione. Per candidarsi è necessario, infatti, presentare un progetto che abbia già specificato il partner o l'istituzione ospitante in uno o più paesi facenti parte del programma Europa Creativa.
Come candidarsi: la prima call, che rimarrà attiva fino al 15 maggio, riguarda artisti e professionisti culturali di età superiore ai 18 anni, attivi nel campo delle arti performative e visive, con ogni tipo di qualifica ed esperienza. Per candidarsi è necessario presentare il proprio progetto, indicandone gli obiettivi e come il percorso di residenza permetterebbe di raggiungerli, dimostrare di aver preso accordi con una istituzione europea per la produzione o la presentazione del progetto stesso. La candidatura sarà giudicata positivamente se dimostrerà di essere parte di un percorso più ampio di sviluppo professionale e di internazionalizzazione del proprio pubblico. Le candidature dovranno essere redatte in inglese sulla piattaforma online di i-Portunus e caricate insieme a un CV e a un portfolio. All'accettazione della domanda, il candidato riceverà il 75% della quota; a termine della residenza e a compilazione di un report finale il richiedente riceverà il restante 25%. Tutte le domande accettate saranno rese note pubblicamente entro il 30 giugno sul sito dell'Unione Europea.
Per la call completa è possibile consultare: https://www.i-portunus.eu/wp-fuut/wp-content/uploads/2019/04/i-Portunes-CALLforAPPLICATIONS.pdf

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti