popolare di bari

I punti chiave dell’inchiesta

default onloading pic
(13705)


1' di lettura

Proroga dell’indagine

Presunta corruzione per Jacobini
L'ultima accusa, che si aggiunge a quelle di falso in bilancio e ostacolo alla Vigilanza, è la presunta corruzione a carico di Jacobini padre, che secondo le ricostruzioni stampa solleva sospetti anche sui rapporti tra la banca barese e la Vigilanza di Bankitalia in una vicenda legata in qualche modo all'acquisizione di Banca Tercas. La scossa alle indagini aperte da tempo sulla gestione della Banca Popolare di Bari è arrivata il 13 dicembre con il commissariamento.

Via Nazionale

Bankitalia collabora con i magistrati
La Banca d'Italia collabora attivamente con l'autorità giudiziaria e continuerà a farlo - è stato fatto notare ieri, dopo le nuove indiscrezioni che parlano di corruzione per Jacobini. Lunedì scorso, quando è stato pubblicato il dettagliato approfondimento sulla crisi che ha portato al commissariamento dell'istituto pugliese, era stata sottolineata la necessità di rispettare il segreto d'ufficio

Nuove ipotesi di reato

Due ex manager indagati per bancarotta
La Procura di Bari ha iscritto nel registro degli indagati per concorso in bancarotta due ex manager della Popolare di Bari nell'inchiesta sul crac delle società del gruppo Fusillo di Noci . Sono Gianluca Jacobini, ex condirettore generale, figlio dell'ex presidente Marco Jacobini, e Nicola Loperfido, ex responsabile della direzione crediti. La banca avrebbe contribuito al dissesto delle società continuando a erogare crediti

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...