Oscar al miglior film

I segni del cuore - Coda

di Stefano Biolchini e Andrea Chimento

1' di lettura

Remake del francese «La famiglia Bélier» del 2014, racconta la storia di Ruby, una ragazza di diciassette anni che durante le prime ore del mattino, prima di entrare a scuola, lavora sulla barca di famiglia per aiutare i suoi genitori e suo fratello a portare avanti la loro attività di pesca sulla costa del Massachusetts. Ruby è l’unica persona udente della sua famiglia. Da quando la giovane ragazza è entrata a far parte del coro della scuola, scopre di avere una forte attrazione per il canto.
Film toccante e capace di commuovere, anche con qualche furbizia di troppo, è una delle sorprese degli Oscar di quest'anno e, dopo aver vinto al Sundance del 2021, spera di proseguire la scia di successi con una statuetta: ha tre nomination (miglior film, sceneggiatura non originale e attore non protagonista) e potrebbe anche farcela.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti