job finding

I siti di annunci di lavoro contro Google: fa concorrenza sleale

L'azienda californiana è nel mirino delle società di ricerca lavoro. Sotto accusa, in particolare, la piattaforma “Google for Jobs”: 23 siti specializzati in job finding hanno presentato un esposto alla Commissione europea affinché possa indagare su pratiche di concorrenza sleale

di Biagio Simonetta


default onloading pic

2' di lettura

Una nuova grana per Google è in arrivo. Dopo le lunghe vertenze per le accuse di posizione dominante e concorrenza sleale nei confronti del motore di ricerca, culminate poi in una multa milionaria nel 2017, l'azienda californiana è adesso nel mirino delle società di ricerca lavoro. A quanto pare, infatti, la piattaforma “Google for Jobs” non piace granché ai competitor. E 23 siti specializzati in job finding hanno presentato un esposto alla Commissione europea affinché possa indagare su pratiche di concorrenza sleale.

LEGGI ANCHE / Google, l'Antitrust italiana apre istruttoria per posizione dominante

La richiesta delle 23 piattaforme, tutte europee, è arrivata alla commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager, alla quale è stato chiesto di aprire un'indagine e di sospendere da subito il servizio offerto da Big G. Alla base della richiesta dei 23, motivazioni analoghe alla vertenza che ha riguardato Google Shopping. Secondo le piattaforme denuncianti, Google propone tra i primi risultati gli annunci gestiti direttamente dal suo servizio. E così facendo si garantisce un vantaggio notevole rispetto agli altri. Ma c'è di più: Google non ha una struttura intermedia alla base del suo motore di ricerca per gli annunci di lavoro. Quindi l'utente entra direttamente in contatto con i responsabili delle risorse umane delle aziende che offrono una posizione lavorativa. Così facendo, le aziende di job recruiting vengono praticamente tagliate fuori. La faccenda, insomma, sembra spinosa. Ed è probabile che la Vestager la lascerà in eredità al suo successore (il suo mandato scade il 31 ottobre prossimo).

LEGGI ANCHE / Nuova multa Ue a Google (1,49 mld) per abuso di posizione dominante

Cos’è Google for Jobs
Ma che cos'è Google for Jobs? Diciamo subito che in Italia non esiste. Per ora il servizio è presente negli Stati Uniti, e in Europa è attivo in Germania, Spagna, Francia e Regno Unito. Si tratta di una piattaforma che raccoglie annunci di lavoro e li classifica per posizione, skills, area geografica e tutto il resto. Il successo che sta riscuotendo in giro per il mondo è importante, e anche per questo le aziende competitor si stanno muovendo in fretta. Il vero problema, per queste ultime, è che alla base di Google for Jobs c'è un alto tasso di disintermediazione: chi cerca lavoro entra in contatto direttamente con chi lo offre. Un processo che, insomma, spazza via le figure intermedie. Ora, però, la Commissione Europea è chiamata a verificare se la ricerca degli annunci su Google rispetti o meno la concorrenza.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...