Governo M5S-Lega, i 5 terreni da sminare già la prossima settimana

1/6Politica

I terreni da sminare per la maggioranza / Il nodo autonomia: M5S frena, pressing governatori del Nord su Salvini


default onloading pic

Il dossier Autonomia per Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna (anche la Campania ha fatto richiesta), sul quale permangono diversi nodi tecnici, è uno dei più sentiti dal punto di vista politico. Per i Cinque Stelle c'è il rischio di creare “regioni di serie A e di serie B”. I governatori del Nord, e in particolare quello del Veneto Luca Zaia, premono su Salvini per far sbloccare la situazione di impasse e “portare a casa” la riforma.

Due i nodi principali: l'istruzione e il capitolo finanziario. Lombardia e Veneto chiedono la regionalizzazione della scuola, e vorrebbero una compartecipazione fissa alle tasse nazionali (Irpef o Iva) con cui finanziare le funzioni trasferite.

Venerdì 19 luglio si è tenuto a Palazzo Chigi un vertice sul regionalismo differenziato. Presieduto da Conte, hanno partecipato, tra gli altri. Di Maio, e i ministri degli Affari regionali, Erika Stefani, dell'Istruzione Marco Bussetti, dei Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, dell'Ambiente, Sergio Costa, della Famiglia, Alessandra Locatelli. Assente Salvini. Presenti anche alcuni tecnici del ministero dell'Economia e delle Finanze. I Cinque Stelle hanno ottenuto la soppressione dell’assunzione diretta dei docenti innescando la rivolta dei governatori del Nord.

Riproduzione riservata ©
Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...