weganool

I vantaggi della lana vegana? Risparmia acqua e scalda come l’alpaca

Appena presentata a Londra e già utilizzata da un marchio di moda junior tedesco, è fatta da cotone organico e fibre della pianta Calotropis

di Nicol Degli Innocenti - Londra

default onloading pic

Appena presentata a Londra e già utilizzata da un marchio di moda junior tedesco, è fatta da cotone organico e fibre della pianta Calotropis


2' di lettura

Arriva la “lana vegana”: era solo questione di tempo in quest’epoca di maggiore attenzione alla sostenibilità ambientale e al rispetto per gli animali. Si chiama Weganool, è stata creata dalla società indiana Faborg ed è stata presentata in anteprima mondiale alla Future Fabrics Expo, la fiera dei nuovi materiali che si è tenuta a Londra.

Weganool ha tutte le caratteristiche della lana, secondo Faborg, ma è al 100% di origine vegetale. Il materiale è fatto per il 70% di cotone organico e per il 30% di fibre di Calotropis, una pianta selvatica che cresce spontaneamente in zone desertiche dell’India senza bisogno di acqua o di pesticidi.

Le fibre di cellulosa della pianta sono leggere e cave come quelle della lana di alpaca e per questo la lana vegana mantiene la temperatura corporea anche nei climi freddi. Le fibre inoltre sono resistenti e non si restringono con il lavaggio.

La produzione di un chilo di lana vegana risparmia novemila litri di acqua rispetto a una fibra di cotone al 100% e può essere incoraggiata in zone come quelle del Tamil Nadu, sede di Faborg, dove sia l’acqua che i posti di lavoro scarseggiano.

La produzione di Weganool è fatta interamente a mano, soprattutto da donne, e senza scarti. Dopo che le fibre di Calotropis sono state estratte per creare la lana, quello che resta della pianta viene trasformato con l’aggiunta di erbe in Arka, una lozione naturale contro gli insetti che può anche essere utilizzata come fertilizzante e pesticida naturale. Arka è usata da tempo nella medicina ayurvedica.

Pitti Bimbo, a Firenze le novità per la moda junior

Pitti Bimbo, a Firenze le novità per la moda junior

Photogallery32 foto

Visualizza

Infantium Victoria, marchio tedesco di abbigliamento etico per bambini, è il primo brand al mondo a utilizzare Weganool nella collezione autunno-inverno 2020/21. La lana vegana ha proprietà antimicrobiche ed è particolarmente indicata per le pelli delicate e per chi soffre di allergie e può prevenire le infezioni da stafilococco.

«La moda va rivoluzionata per orientarla verso il futuro -, afferma Dinie van den Heuvel, direttrice creativa del brand -. Usiamo solo materiali organici, sostenibili e vegani e il nostro obiettivo è diffondere la vegan fashion».

Peta, l’associazione per il trattamento etico degli animali che ritiene «crudele» l’utilizzo di lana, ha assegnato a Infantium Victoria il premio Peta Vegan Fashion Award per le loro creazioni vegane create con fibre di alga, loto, sughero e altri materiali naturali.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti