IL FESTIVAL

Ice Music sul ghiacciaio Presena: fino a marzo concerti dentro gli igloo

di Germana Cabrelle


default onloading pic

3' di lettura

Dal 5 gennaio, in un igloo a 2600 metri sulla sommità del ghiacciaio Presena a Passo Paradiso, una serie di concerti di “musica celestiale” allietano i turisti nel comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale. La peculiarità? Si utilizzano strumenti di ghiaccio dentro un Ice Dome in grado di contenere fino a 200 spettatori.

Dress code: moon boot e tuta da sci
La rassegna si chiama Ice Music Festival e prevede due concerti la settimana - il giovedì e il sabato - dove il dress code consigliato è giacca a vento e pantaloni da sci, perché dalla batteria al violoncello, dalla chitarra allo xilofono, compresi i posti a sedere, tutto è rigorosamente di ghiaccio. Esclusi, ovviamente, gli strumenti a fiato, per ovvie ragioni termiche. L'idea è venuta all'artista americano Tim Linhart specializzato in sculture di ghiaccio e talmente abile nel realizzarle che un giorno propose le sue creazioni come attrazione ai gestori degli impianti di sci in cambio di uno skipass. L'idea piacque al punto che ne è nato un progetto musicale: la costruzione di un teatro di ghiaccio nel quale tenere concerti in cima alle vette più alte.
 Progetto che ha ottenuto la benedizione del Consorzio Adamello Ski Pontedilegno-Tonale, dell'Azienda per il Turismo delle Valli di Sole, Peio e Rabbi in collaborazione con Trentino Marketing.

L'originale struttura è visibile a tutti gli sciatori e turisti che frequentano le piste in Val di Sole e in Valle Camonica e che volentieri, in sosta fra una discesa e l'altra, o semplicemente in passeggiata esterna al rifugio, si fermano ad ammirarne le perfette fattezze.

Fino a marzo note cristalline ogni settimana
L'Ice Music Festival, fino alla fine della stagione invernale, ha un calendario fitto di concerti di musica classica e jazz, interpretati
 - con gli strumenti di ghiaccio di Tim - da artisti di fama internazionale. La prenotazione, per ragioni organizzative, è obbligatoria, telefonando al Consorzio Adamello Ski (0364-92097) o inviando una email a info@adamelloski.com. 
“Questo festival che non ha eguali nell'arco alpino, rappresenta il nostro valore aggiunto per gli ospiti che sceglieranno il nostro comprensorio ” - spiega Michele Bertolini, consigliere delegato del Consorzio Adamello Ski Pontedilegno-Tonale. “E' un'opera d'arte incastonata in panorama già di per sé impareggiabile – aggiunge - quello del Ghiacciaio Presena, con vista sull'anfiteatro naturale dei mondi dell'Adamello, le Dolomiti di Brenta e il gruppo Ortles-Cevedale”.

Naturalmente, i concerti sono fruibili da sciatori e non, dal momento che l'igloo da 200 posti è vicinissimo alla nuova cabinovia che ha la sua stazione di partenza a Passo del Tonale. Ogni settimana sono previsti quattro concerti: il giovedì alle ore 15 e alle ore 16.30; il sabato alle ore 16 e alle ore 18. I concerti del giovedì vedranno la presenza dell'Ice Music Orchestra, una formazione di 6 artisti residenti che proporranno al pubblico un repertorio che comprende musica classica, folk, contemporanea e inedita. I concerti del sabato (cui si aggiungono due appuntamenti domenicali) vedranno la presenza di progetti musicali di valore, una serie di appuntamenti in cui si alterneranno vari linguaggi, dal jazz al pop, dal rock alla musica tradizionale.
“L'intera esperienza di Ice Music può dirsi quasi ultraterrena” - spiega Tim Linhart.

    “Salire su una montagna di notte è già abbastanza avventuroso ma varcare la soglia nevosa di una sala concerto all'interno di un igloo 
è come entrare in una discoteca in paradiso: l'orchestra di ghiaccio e le mura scintillano e risplendono, irradiando i fluidi colori dell'arcobaleno: insomma un caleidoscopio di tonalità nella duplice accezione di suono e luce. Inoltre – conclude Tim Linhart - le sonorità garantite dagli strumenti di ghiaccio sono impareggiabili: il ghiaccio è un materiale acustico inaspettatamente diverso e il termine ‘cristallino' è un'ottima descrizione della resa sonora: un suono puro, trasparente e definito. Ciò che non ci si aspetta sono tutti i suoni profondi, armoniosi, delicati, caldi e intensi creati dal ghiaccio. Ed è questa la vera meraviglia”.

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...