ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùDisastri naturali

Ida, ingenti danni per il grande uragano che ha colpito New Orleans e Louisiana

Torna lo spettro di Katrina, che 16 anni or sono fece 1.800 vittime e causò 125 miliardi di danni, nonostante nuove misure di protezione

di Marco Valsania

(AP)

3' di lettura

Le squadre di soccorso della Guardia Nazionale, forti di migliaia di soldati e centinaia tra elicotteri, imbarcazioni e veicoli anfibi, sono tutte mobilitate e in azione. Almeno una vittima è stata finora accertata e le devastazioni appaiono ingenti, con il bilancio ancora soltanto provvisorio. A 16 anni dal dramma di Katrina, un altro potente uragano - Ida - ha colpito con estrema violenza New Orleans e la Louisiana a partire da domenica notte, estendendo poi il suo raggio d'azione a numerosi altri stati meridionali americani. Almeno un milione di persone è rimasto completamente senza elettricità. Il presidente Joe Biden ha immediatamente dichiarato lo stato d'emergenza per la Louisiana, autorizzando l'invio di speciali aiuti federali.

Uragano di forza 4

Ida si è abbattuto sul sudest della Louisiana prima come uragano di forza 4, tra domenica e lunedì, per poi proseguire come tempesta tropicale. Resta tuttora l'allarme per forti venti e rischi di tornado, dall'Alabama fino alla Florida. Almeno 50 milioni di persone dalla costa del Golfo del Messico fino al nordest degli Stati Uniti, sono afflitte da potenziali allagamenti e piogge torrenziali. Ida si muove molto lentamente, come spesso nell'era dell'effetto serra che aggrava durata, forza e potenziali conseguenze degli uragani.

Loading...

Coprifuoco a Jefferson

I venti portati con sè da Ida sulla terraferma sono stati inizialmente sopra le cento miglia orarie - e alle 70 miglia nelle strade di New Orleans. Dopo ore ancora soffiano a 45 miglia l'ora. Il governatore della Louisiana, il democratico John Bel Edwards, ha fatto appello alla popolazione perché rimanga al riparo. Alcune aree più colpite, quale il grande sobborgo di Jefferson nei pressi di New Orleans con quasi mezzo milione di abitanti, hanno dichiarato coprifuoco.

Danni catastrofici

È in corso adesso la valutazione di danni già comunque considerati catastrofici lasciati sulla sua scia da Ida: tutta la città di New Orleans, e almeno metà dello stato della Louisiana, è senza corrente elettrica. In un simbolo visivo dell’impatto di Ida, un intero grande traliccio dell'alta tensione è crollato nel fiume Mississippi. Gli esperti prevedono che occorreranno giorni per stime accurate. Il governatore Edwards ha tuttavia definito Ida una delle tempeste più drammatiche che hanno mai colpito la Louisiana dal 1850 a oggi.

Produzione energetica bloccata

Anche la cruciale produzione energetica, non solo servizi e reti di distribuzione, risente dell'impatto di Ida: le piattaforme petrolifere nel Golfo del Messico erano state evacuate in anticipo e raffinerie nella regione sono state fermate e messe in sicurezza. Analisti hanno previsto un'impennata nei prezzi della benzina, già alti, prima che l'attività riesca a tornare alla normalità.

Lo spettro di Katrina

Ida, soprattutto, ha sollevato nuovamente lo spettro di Katrina. New Orleans e la Louisiana non sono nuovi a uragani sempre più drammatici: Katrina, appunto, devastò la città e la regione nel 2005, con un bilancio di oltre 1.800 vittime e più di 125 miliardi di dollari di danni. È una ferita mai del tutto risanata per la regione, che ha faticato molto negli anni a riprendersi. Questo nonostante da allora le difese e le precauzioni contro simili eventi estremi di maltempo siano state migliorate, grazie a investimenti da 14,6 miliardi di dollari in barriere e altri sistemi di protezione.

Fiducia e rischi

Le autorità statunitensi hanno adesso parlato di alcune barriere e dighe che hanno ceduto o considerate ancora a rischio, ma hanno affermato che il sistema di protezione dovrebbe nell'insieme alla fine dimostrare di saper tener testa a Ida e alle sue ripercussioni. Anche solo parziali cedimenti possono però causare gravi devastazioni, stando agli esperti.

Uragano e Covid

Ida, ad aggravare la situazione, è arrivato mentre la Louisiana già soffre di un'altra crisi che mette alla prova i servizi medici e d'emergenza e richiede risorse, quella da pandemia con la diffusione della variante Delta. I ricoverati negli ospedali locali sono tornati oggi a livelli vicini ai record dei giorni peggiori del coronavirus, circa 2.500.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti