ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùprivate equity

Il 30% di Pro Raso nel portafoglio cinese di Nuo Capital

L’operazione, del valore di circa 50 milioni di euro, avverrà in gran parte in aumento di capitale. La famiglia Martelli mantiene la maggioranza. L’attuale management team, guidato dall’amministratore delegato e azionista Giovanni Galeotti, proseguirà nell’attività di sviluppo

di Carlo Festa


default onloading pic

2' di lettura

Un investitore finanziario cinese per brand storici del Made In Italy, come la crema da barba Proraso e i dentifrici Marvis. Come anticipato da Il Sole 24 Ore il 2 agosto scorso, il private equity di Hong Kong Nuo Capital entra infatti con una minoranza del 30 per cento nel gruppo Ludovico Martelli, azienda toscana leader nel mercato italiano della rasatura e in forte espansione a livello internazionale, controllata dalla omonima famiglia. L’operazione, del valore di circa 50 milioni di euro, avverrà in gran parte in aumento di capitale. La famiglia Martelli, fondatrice della Ludovico Martelli, mantiene la maggioranza, continuando a ricoprire ruoli manageriali nella società con Laura e Stefania Martelli. L’attuale management team, guidato dall’amministratore delegato e azionista Giovanni Galeotti, proseguirà nell’attività di sviluppo. La scelta di Nuo Capital arriva al termine di un processo competitivo gestito da Gca Altium, banca d’affari guidata da Carlo Dawan in Italia, che ha portato al tavolo diversi potenziali investitori internazionali.

LEGGI ANCHE / La crema da barba Proraso fa gola ai fondi cinesi

Fondato nel 1908 a Firenze da Ludovico Martelli, il gruppo da tre generazioni è il punto di riferimento nel mondo della rasatura grazie al brand Proraso. Nel corso della sua storia, Ludovico Martelli ha costruito una leadership nel mercato grazie ai suoi brand di punta: Proraso, la schiuma da barba Made in Italy usata dai barbieri di tutto il mondo, e Marvis, il dentifricio “di lusso” che ha conquistato il mercato estero, in particolare i consumatori cinesi. Oltre a Proraso e Marvis, la società è presente sul mercato con altri prodotti di riferimento per la cura del corpo tra cui le creme Kaloderma, la linea di shampoo Schultz, le creme per la depilazione Oxy, i saponi e bagnoschiuma Sapone del Mugello e l’ultimo arrivato, Valobra, brand di saponi da toeletta acquistato nel 2018. Il gruppo commercializza i propri prodotti in oltre 60 paesi generando circa il 30% dei propri ricavi dalle vendite all’estero, soprattutto grazie al forte posizionamento di Marvis in Cina, oltre alla continua crescita di Proraso in Nord America, Germania, Francia e Spagna.

LEGGI ANCHE /Marvis conquista l'estero con il dentifricio di lusso

Nuo Capital, che ha già investito in altre aziende italiane è invece una holding con sede a Milano: è guidata da Tommaso Paoli ed è promossa dal family office della famiglia di imprenditori Pao Cheng, creato negli anni 50 ad Hong Kong. Negli ultimi anni la Ludovico Martelli è cresciuta in modo significativo, raggiungendo 60 milioni di euro di fatturato per il 2018, con un Ebitda margin superiore al 20%. «L’ingresso di Nuo Capital - spiega l’ad, Giovanni Galeotti - permetterà alla Ludovico Martelli di intraprendere un percorso di crescita accelerata, grazie all’espansione all’estero dei brand principali, in particolare Marvis, facendo leva sul network e sulle competenze distributive nel mercato asiatico». Altri advisor dell’operazione, oltre a Gca Altium, sono stati Gatti Pavesi Bianchi, Kpmg, Studio Chrea, Chiomenti, Bcg ed Ernst Young.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...