beni culturali

Il 7 ottobre le banche aprono le stanze dei palazzi storici

di Antonello Cherchi

CAMPANIA, Napoli, Palazzo Zevallos Stigliano, Intesa Sanpaolo

2' di lettura

L’appuntamento è per sabato 7 ottobre, dalle 10 alle 19: nove ore in cui 31 banche e 29 fondazioni bancarie apriranno le porte dei loro palazzi storici, ma anche di quelli più moderni, per consentire al pubblico di conoscerne le caratteristiche architettoniche e di aggirarsi tra le stanze, spesso affrescate, che custodiscono collezioni e arredi preziosi. La sedicesima edizione di “Invito a palazzo”, promossa dall’Abi, quest’anno interesserà 102 edifici - tra i quali Palazzo Koch, la sede centrale della Banca d’Italia a Roma - in 52 città di 15 regioni.

Non solo antico
Nove palazzi mostreranno i loro interni per la prima volta. Tra questi, la nuova sede della Bnl a Roma, presso la stazione Tiburtina, a dimostrazione, come ha sottolineato il presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, che anche gli edifici più moderni meritano di farsi conoscere. «È l’Italia che si mette in mostra - ha aggiunto Patuelli - con tutte le migliori qualità, che sono quelle culturali».

Loading...

Giovani Ciceroni
Le visite ai palazzi saranno gratuite e i percorsi saranno guidati. Per la prima volta quest’anno a far da Ciceroni ci saranno anche i ragazzi delle scuole superiori. Un’iniziativa battezzata “Guida per un giorno” che intende avvicinare gli studenti all’arte. «Non si può amare senza conoscere», ha affermato il presidente di Acri, Giuseppe Guzzetti, il quale ha anche ricordato come negli ultimi dieci anni le fondazioni bancarie abbiano messo a disposizione 3,5 miliardi di euro per restauri, mostre e attività culturali: «iniziative volte a rendere il nostro patrimonio accessibile a tutti».

Nove nuove aperture
Tra i nove palazzi che si metteranno in mostra per la prima volta ci sono, oltre alla nuova sede romana della Bnl, Palazzo Vitale a Cuneo, sede della Cassa di risparmio della città, Palazzo Bobrinskoy a Firenze (Bnl), Palazzo Riario Sersanti a Imola (Fondazione Cassa di risparmio di Imola), Palazzo Rota Pisaroni a Piacenza (Fondazione di Piacenza e Vigevano), Palazzo del Bene a Rovereto e Palazzo Calepini a Trento (entrambi della Fondazione Cassa di risparmio di Trento e Rovereto), Ca’ Spineda a Treviso (Fondazione Cassamarca), la nuova sede Unicredit a Verona. Tutte le aperture sono visibili sul sito http://palazzi.abi.it e si potranno avere informazioni sull’iniziativa chiamando il numero 06-6767400 o inviando una mail all’indirizzo invitoapalazzo@abi.it.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti