beauty&budget

Il blush multisfumatura che migliora il colorito

Una polvere compatta molto simile a un blush tradizionale, ma che presenta diverse nuance sfumate insieme.Per regalare un bel colorito. Tre prodotti per tre fasce di prezzo

di Annalisa Betti


default onloading pic
(AdobeStock)

2' di lettura

Cos'è. Una polvere compatta molto simile a un blush (o fard) tradizionale, ma che presenta diverse nuance sfumate insieme. La funzione è la stessa, cioè regalare un bel colorito, il cosiddetto effetto bonne (o belle) mine ma qui c'è il vantaggio di avere più tonalità, col risultato di una scelta di look ed effetti pressoché infinita, grazie alla possibilità di scegliere e modulare una sfumatura sempre personalizzata.

Questa, cioè la personalizzazione, è proprio una delle idee centrali nella cosmetica contemporanea, e lo sarà sempre di più, come sottolinea Beautystreams, la più autorevole agenzia di trend forecasting globale nel settore cosmetico: i recenti sviluppi nel campo dell'Intelligenza Artificiale hanno reso possibile raggiungere livelli di personalizzazione una volta impensabili; basti pensare alle app per la prova del trucco in tempo reale e i nuovi simulatori di make-up che permettono una raccolta di dati e uno studio di mercato immediato con un livello di precisione ottimale, oltre che una scelta ‘a scatola chiusa' che facilita l'e-commerce.

Tornando a noi: il blush è l'unico elemento del make-up che non segue le mode, insieme al mascara. Deve adattarsi unicamente alla carnagione, in particolar modo al sottotono epidermico: è importante capire se la nostre pelle, in parole semplici, tende al rosa o al dorato. Una volta stabilito questo, potremo scegliere una nuance in perfetta armonia. In modo simile, andrebbero scelti i rossetti.

Il blush, come tutte le polveri, non va mai applicato sulla pelle nuda: per un risultato ottimale, è meglio uniformare con un velo di base (BB o CC o primer leggermente tonalizzato). Anche il pennello è importante, potremmo osare affermare che sia determinante: le setole devono essere morbide, il profilo arrotondato, l'impugnatura possibilmente ergonomica.

Tre prodotti per tre fasce di prezzo
Gradient Blush di Makeup Revolution London ha una texture finissima che permette un'applicazione veloce e garantisce un'aderenza perfetta. In due combinazioni colore, una per pelli dal sottotono caldo, una per pelli più rosate. Nella foto, la variante Peach Mood (euro 5,45 online su makeuprevolution e nei punti vendita OVS).

Pixiglow Cake di Pixi Beauty è a prova di principiante: la polvere regala un effetto ‘no-makeup' insieme a un colorito sano e molto luminoso. La formula, con ceramidi, peptidi e olio di semi d'uva, è perfetta anche per pelli disidratate. Qui nella versione Pink Champagne Glow, ideale sia come blush sia come bronzer (circa 28 euro online su pixibeauty).

The Neo Blush di Kevyn Aucoin è impareggiabile per il suo perfetto equilibrio tra pigmentazione e sfumabilità per un risultato sempre modulabile e su misura, da naturale e insospettabile, fino a un look più deciso. In quattro varianti, delle quali abbiamo scelto, nell'immagine, Rose Cliff (circa 47 euro, online su net-a-porter e su Amazon).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...