ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEccellenze

Il caseificio Il Fiorino conquista sei medaglie all'International Cheese Awards

Angela e Simone Sargentoni alla guida del gruppo: «Orgogliosi e pieni di gioia per questo ennesimo e straordinario risultato»

di Giovanni Uggeri

Cacio di Afrodite

2' di lettura

Tre ori, due argenti e un bronzo conquistati all'International Cheese Awards. Si arricchisce di 6 nuove medaglie il già ricco palmares dei Caseificio Il Fiorino che tocca quota 156 tra premi e riconoscimenti ottenuti a livello nazionale e internazionale nei più importanti contest caseari. A convincere la giura dell'International Cheese Awards sono stati Il Cacio di Venere con doppio oro, la Riserva del Fondatore che si porta a casa un altro oro, confermandosi uno dei pecorini più premiati al mondo. Al Fior di Cardo e al Fiorin Blu sono andate due medaglie d'argento, mentre il Cacio di Afrodite, novità 2022 de Il Fiorino si aggiudica il bronzo.

«Grande gioia e grande entusiasmo. Li abbiamo salutati così – affermano Angela Fiorini e Simone Sargentoni de Il Fiorino - queste sei medaglie che arrivano fin qui a Roccalbegna dal Regno Unito e da un concorso che si caratterizza per l'altissima selezione dei partecipanti e per l'elevato spessore della giuria. Abbiamo alle spalle una storia importante di tradizione casearia artigianale che viene dal 1957 e che abbiamo portato avanti rinnovando ma non snaturando la nostra anima. I nostri formaggi sono frutto della tradizione, della capacità di innovare ma soprattutto sono fatti con latte proveniente da un raggio di circa 40 chilometri da noi. Il latte, la qualità del territorio in cui abbiamo la fortuna di abitare insieme all'arte casearia danno ai nostri pecorini la possibilità di essere distinti e riconosciuti al gusto, all'odore e al tatto».

Loading...

Il Caseificio Il Fiorino nasce nel 1957, quando Duilio Fiorini fondò a Roccalbegna, alle pendici del Monte Amiata, il primo stabilimento. Oggi a guidare l'azienda sono Angela Fiorini, figlia del fondatore e il marito Simone Sargentoni che ogni giorno lavorano per proiettare l’azienda Il Fiorino nell'orbita internazionale, continuando a mantenere quella tradizionale genuinità e quell’eccellenza artigianale che rendono unici e apprezzati nel mondo i loro pecorini. Oggi le specialità de Il Fiorino si trovano, insieme alla migliore enogastronomia internazionale, nei punti vendita più prestigiosi in Italia e all'estero: da Londra a Stoccolma da New York a Tokyo fino a Sidney.

Dal 1964 data del primo premio ottenuto a Saturnia, Il Fiorino ha iniziato un lungo percorso costellato da riconoscimenti nei più importanti concorsi caseari internazionali: in totale sono stati 156 di cui 55 tra medaglie Gold & Super Gold, 45 argenti, 39 bronzi e 17 premi speciali. Per ben due volte Il Fiorino si è laureato vicecampione del mondo a Londra nel 2014 e a San Sebastian, in Spagna, nel 2016. Nel 2018 a Bergen, in Norvegia, Il Fiorino si è classificato quinto assoluto ed è stato premiato come migliore azienda italiana della manifestazione.

I pecorini del Fiorino vengono esportati in tutto il mondo. Nella mappa delle presenze all'estero troviamo gli USA, l'Europa, soprattutto in Spagna, Inghilterra, Norvegia, Germania, Svezia, Danimarca. Ci sono poi mercati “emergenti” ma ricchi di opportunità come quello del Giappone. Uno dei principali ambasciatori de Il Fiorino all'estero è il Pecorino Toscano DOP, molto apprezzato soprattutto nella sua versione stagionata. Ci sono poi mercati che prediligono particolari tipi di formaggi, come quello tedesco, in cui vanno molto forte i nostri pecorini “aromatizzati”.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti