educazione ai media

Il ceo di Snapchat a Firenze per il 20° anniversario dell’osservatorio permanente giovani-editori

Spiegel sarà in Italia per incontrare i giovani delle scuole secondarie superiori italiane che partecipano all’iniziativa “Il Quotidiano in Classe”


default onloading pic
Andrea-Ceccherini e Evan Spiegel

2' di lettura

Sarà il fondatore e ceo di Snapchat Evan Spiegel l’ospite di Andrea Ceccherini che interverrà, nel mese di marzo a Firenze, in occasione dei festeggiamenti del ventesimo anniversario dell'Osservatorio Permanente Giovani–Editori.

Spiegel sarà in Italia per incontrare i giovani delle scuole secondarie superiori italiane che partecipano all’iniziativa “Il Quotidiano in Classe” e si confronterà sul futuro con il presidente dell’Osservatorio Andrea Ceccherini e l’amministratore delegato di Tim Luigi Gubitosi.

Tra i temi che verranno affrontati durante l’incontro, l’importanza della conoscenza e consapevolezza degli strumenti offerti dalla rete e del loro corretto utilizzo, in particolar modo tra i giovani, su cui Tim e Osservatorio Permanente Giovani–Editori intendono collaborare per rendere i giovani dei cittadini responsabili della nuova “digital society”. La partnership tra Tim e Osservatorio si inserisce nel più ampio impegno che Tim sta portando avanti con il progetto “Operazione Risorgimento Digitale”.

La giornata evento che vedrà la partecipazione del leader di una delle app di foto e messaggi istantanei più popolari al mondo si inserisce nei festeggiamenti per il ventesimo anniversario dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori, l’organizzazione leader nei progetti di educazione ai media e di alfabetizzazione economico finanziaria.

L’appuntamento, che vedrà al centro della scena i giovani, fa parte di una serie di grandi incontri, intitolati “20 anni di Osservatorio Permanente Giovani-Editori: un dialogo internazionale per connettere i giovani al futuro” che si è aperta lo scorso 3 ottobre, sempre a Firenze, alla presenza del ceo di Apple Tim Cook.

L'Osservatorio negli ultimi anni, ha consentito agli studenti delle scuole superiori italiane coinvolti nei suoi progetti di confrontarsi con alcuni tra i più importanti esponenti del mondo dell’hi-tech, del publishing e con i grandi leader della Silicon Valley: da Eric Schmidt (già presidente esecutivo di Google) a James Murdoch (già ceo di Century Fox e News Corp) sino a Jan Koum (co-fondatore di WhatsApp) nonché la vedova di Steve Jobs, Laureen Powell Jobs (fondatrice di Emerson Collective).

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...