DIVULGAZIONE SCIENTIFICA

Il Cern lancia Science Gateway, Fca primo finanziatore con 45 milioni di franchi

di Flavia Carletti


default onloading pic

4' di lettura

GINEVRA - Al Cern di Ginevra nasce il progetto Science Gateway, una nuova struttura per l'educazione e la divulgazione delle scienze. L'obiettivo del progetto è quello di creare un centro educativo e culturale in grado di ispirare e coinvolgere le nuove generazioni attraverso il fascino del mondo della scienza.

La struttura sarà progettata dallo studio di architettura di Renzo Piano e i finanziamenti per la realizzazione della struttura arriveranno da donazioni private. Maggior donatore è Fca Foundation, la fondazione creata da Fiat Chrysler automobiles. L'inizio dei lavori è previsto per il 2020 e il completamento della struttura per il 2022. Il costo complessivo dell'opera è stimato in 79 milioni di franchi svizzeri. Ad oggi sono già stati raccolti 57 milioni che consentiranno di partire con i lavori nei tempi stabiliti, grazie soprattutto a un contributo di 45 milioni (circa 40 milioni di euro) da parte della Fca Foundation che sosterrà il progetto nell'ambito della sua evoluzione. Tra gli altri benefattori figurano una fondazione privata di Ginevra e Loterie Romande, che distribuisce i suoi profitti per progetti di pubblica utilità in diversi ambiti, incluse la ricerca, la cultura e la solidarietà sociale. Il Cern è alla ricerca di altri donatori per coprire l'intero costo del progetto.

«Il nuovo Science Gateway permetterà di soddisfare la curiosità di 300.000 visitatori all'anno - tra i quali molti ricercatori e studenti, ma anche bambini e le loro famiglie - consentendo loro di acquisire strumenti utili per comprendere il mondo e per migliorare la loro vita, qualunque lavoro sceglieranno di fare. Come Fca, siamo felici di sostenere questo progetto, che rientra nell'ambito della nostra responsabilità sociale e ci permette di onorare la memoria di Sergio Marchionne: in un ambiente stimolante e aperto, insegnerà come pur avendo culture e prospettive diverse, possiamo lavorare insieme, trovando le risposte ai problemi di oggi e a quelli di domani». Lo ha affermato John Elkann, presidente di Fca e Fca Foundation, presentando il progetto, che prevede che l'auditorium che sarà realizzato sarà dedicato a Sergio Marchionne, ex amministratore delegato di Fca, scomparso prematuramente nel luglio 2018.

«Il nostro impegno in questo progetto è duplice: da un lato Fca è il maggiore contributore al Science Gateway” con 45 milioni di franchi svizzeri sui 79 milioni stimati per completare l'opera, “dall'altra, la Fondazione Agnelli svilupperà un programma che coinvolgerà gli studenti italiani delle scuole medie sulle materie Stem (scienze, tecnologia, ingegneria e matematica). Al progetto potranno seguire iniziative simili in altri Paesi europei», ha aggiunto Elkann. Pensato per un pubblico di ogni età, il Science Gateway offrirà aree espositive, laboratori didattici in cui bambini e studenti dalle elementari alle scuole superiori potranno fare esperimenti e un grande anfiteatro per ospitare eventi destinati sia a esperti che a un pubblico generale.

Potremo condividere con tutti il fascino dell'esplorazione e dello studio della materia e dell'universo

«Il Science Gateway permetterà al Cern di espandere in modo significativo la sua offerta educativa e divulgativa per il grande pubblico, in particolare per le nuove generazioni. Potremo condividere con tutti il fascino dell'esplorazione e dello studio della materia e dell'universo, le tecnologie avanzate che dobbiamo sviluppare per poter costruire i nostri ambiziosi strumenti e il loro impatto sulla società, e il modo in cui la scienza può influire sulla vita di tutti i giorni», ha spiegato il direttore generale del Cern, Fabiola Gianotti. «Sono profondamente grata a tutti coloro che hanno fatto una donazione, per il loro fondamentale sostegno alla realizzazione di questo splendido progetto», ha aggiunto. Nell'ambito dell'offerta educativa del Science Gateway, il Cern e la Fca Foundation svilupperanno uno specifico progetto per le scuole, avvalendosi anche della consulenza della Fondazione Agnelli. L'obiettivo principale sarà quello di trasmettere concetti scientifici e tecnologici in modo coinvolgente, così da incoraggiare gli studenti a intraprendere una carriera in campo scientifico, tecnologico, ingegneristico, matematico.

Adottando il metodo educativo dell'inquiry-based learning, basato sull'investigazione diretta e sul problem solving, gli studenti verranno coinvolti in moduli educativi sperimentali per comprendere i fenomeni della fisica. Alle classi verranno forniti dei kit appositamente progettati, contenenti i materiali e le indicazioni necessarie per lo svolgimento delle varie attività nel corso dell'anno scolastico. In seguito le classi saranno invitate a partecipare a contest di educazione scientifica e i vincitori avranno l'opportunità di effettuare una visita di due o tre giorni a Ginevra al Science Gateway e al Cern. È previsto un periodo iniziale di sperimentazione, con un programma pilota che si svolgerà in Italia nelle scuole medie (secondarie di I grado) e che intende coinvolgere potenzialmente tutte le classi di una leva scolastica (circa 23.000 classi fino a 550.000 studenti). Al termine del periodo di sperimentazione in Italia, il Cern prevede di estendere il programma a tutti gli stati membri.

Il Science Gateway sarà ospitato in una nuova struttura progettata dallo studio di architettura Renzo Piano Building Workshop sul sito del Cern a Meyrin, vicino a un'altra struttura molto rappresentativa del centro di ricerca, il Globo della Scienza e dell'Innovazione. Il progetto del Science Gateway si ispira alla frammentazione alla curiosità intrinseca alla natura del sito e delle strutture del Cern, e sarà quindi costituito da molteplici edifici siti all'interno di una foresta e collegati fra loro attraverso un ponte che si estende sopra la strada principale per Ginevra.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...