infrastrutture

Il collegamento tra Brebemi e A4 sarà pronto in anticipo

di Marco Morino

2' di lettura

Proseguono spediti, nell’area di Brescia, i lavori per la conclusione della bretella di connessione tra le autostrade A35 Brebemi e A4 Milano-Venezia. La conferma arriva dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte che, con il presidente della Brebemi, Franco Bettoni, ha effettuato ieri un sopralluogo ai cantieri. «I lavori - dice l’assessore lombardo - termineranno in anticipo rispetto alla data prevista del 2 dicembre 2017. Speriamo quindi poi di poterla aprire al traffico intorno al 15 di novembre, quindi trenta giorni prima del previsto».

La nuova interconnessione tra la Brebemi (direttissima autostradale Brescia-Milano) e l’autostrada A4 permette di collegare direttamente le due autostrade nell’area di Brescia, rafforzando il ruolo portante della Brebemi nel quadrante orientale della regione e potenziando i collegamenti di tipo autostradale lungo la direttrice est-ovest. Il costo dell’intervento è di 47 milioni di euro.

Loading...

Dopo un avvio deludente, con flussi di traffico ampiamente inferiori alle aspettative, la Brebemi sta recuperando. Nel 2016 la Brebemi ha registrato una crescita dei volumi di traffico del 25% sull’anno precedente. L’ulteriore conferma di questo costante incremento è indicato dai dati diffusi da Aiscat, riguardanti il primo quadrimestre 2017, che evidenziano una crescita dei transiti su Brebemi pari all’ 8,6% (con un +16,1% per i mezzi pesanti), con un aumento dei ricavi di circa il 19,5 per cento.

«Il traffico - nota Sorte - anche oggi (ieri, ndr), sebbene sia un lunedì pre-agostano, è decisamente aumentato. Sarebbe stato sicuramente più facile prendere le distanze rispetto a un clima di sfiducia totale che si era creato rispetto a quest’opera. Come Regione, invece, ci siamo subito resi conto di quanto fosse importante un’infrastruttura al servizio di chi si sposta fra Milano, Bergamo e Brescia tutti i giorni. Era impossibile immaginare che potesse funzionare senza collegamento con l’A4. Ci abbiamo creduto - aggiunge Sorte - abbiamo fatto tanti piccoli passi con l’apertura di una serie di bretelle sul territorio e oggi siamo arrivati a questo punto che sarà la svolta per il traffico autostradale non solo lombardo, ma anche per chi arriva dal Brennero e quindi dall'estero»

A conferma della partenza lenta, lungo i 62 chilometri della direttissima Brescia-Milano non vi era neppure un’area di servizio. Ora invece la svolta. Mentre i lavori di interconnessione proseguono, in queste settimane sono in consegna le aree di servizio Adda Sud e Adda Nord, nei pressi di Caravaggio, alle società Autogrill e Chef Express - che le gestiranno per quanto riguarda il Food - e alla compagnia Socogas - per quanto riguarda l’Oil & Gas. Anche sulle aree di servizio i lavori dei gestori proseguiranno celermente nei prossimi mesi con l’obiettivo di aprirle al pubblico entro il 2017. Grazie ad accordi presi con le amministrazioni interessate, nelle due aree verrà assunto personale locale e saranno valorizzati i prodotti tipici del territorio.

«La Lombardia - coclude Sorte - ha sete di infrastrutture che ci rendono più competitivi. Noi ci crediamo, siamo qui per far vedere la parte migliore della Lombardia. E le 120 persone che tutti i giorni lavorano nel cantiere, rappresentando oltre 60 imprese, sono la dimostrazione concreta dell’operosità e della voglia di continuare a crescere della nostra regione».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti