milano

Il condominio che taglia i consumi dell’80%

Il caso della riqualificazione di uno stabile residenziale con il meccanismo della cessione del credito d’imposta generato dai bonus edilizi

di Michela Finizio


default onloading pic

2' di lettura

Presentata martedì 15 ottobre in viale Murillo a Milano la riqualificazione di un condominio avvenuta grazie al meccanismo della cessione del credito di imposta generato dai bonus edilizi. In pratica attraverso un mix di incentivi nazionali e locali i condomini hanno dovuto anticipare solo il 30% dell’intervento. I lavori hanno portato a un risparmio energetico del 74% (48kwh/mq) e un risparmio di costi in bolletta pari all’80% oltre alla bonifica e ristrutturazione dell'intero edificio.

Il progetto è stato promosso, finanziato direttamente, progettato ed eseguito da Teicos Ue che, in questo momento, si è assunta tutti i rischi della cessione del credito. L’unica attività condotta da EnelX per il Condominio di Via Murillo 10 è stata la fornitura della pompa di calore e il contratto preliminare di acquisto del credito che si concretizzerà solo nel momento in cui il credito sarà certo ed esigibile nel cassetto fiscale di Teicos Ue.

Partner tecnico per la fornitura dei materiali è stata Rockwool Italia. Nel 2018 le tre aziende hanno sostenuto la campagna Legambiente Lombardia “condomini efficienti” dedicata alla divulgazione degli incentivi messi a disposizione dal Co0mune di Milano con il bando BE2. A questi ultimi si sono aggiunti i vantaggi delle detrazioni fiscali: il credito di imposta sarà acquisito interamente da Enel X.

Composto da nove unità abitative suddivise in cinque piani, il condominio di viale Murillo, 10 era in classe energetica G, con un consumo pari a 175kWh/mq2 l’anno e riscaldato ancora a gasolio. Presentava importanti problemi di infiltrazione sulla copertura e di degrado delle facciate. Gli interventi si sono concentrati su: isolamento termico a cappotto e risanamento dei cementi decorativi delle facciate; isolamento termico e totale rifacimento della copertura; isolamento delle solette del piano terra e di tutti i vani riscaldati. Infine, è stata eseguita la sostituzione dell'impianto termico obsoleto con una pompa di calore a gas. Si tratta di interventi che hanno permesso il miglioramento della classe energetica da G a C.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...