coronavirus

Il consumo di infusi e tisane decolla con la quarantena

Giro d’affari a 117 milioni di euro. Dal 16 al 22 marzo secondo i dati dati Nielsen il segmento delle camomille ha segnato un balzo del +76%

di Maria Teresa Manuelli

default onloading pic
(winston - stock.adobe.com)

Giro d’affari a 117 milioni di euro. Dal 16 al 22 marzo secondo i dati dati Nielsen il segmento delle camomille ha segnato un balzo del +76%


3' di lettura

Cresce in Italia la sete di infusi e tisane. Anche a causa dell’effetto “io resto a casa” che ha fatto esplodere i consumi: stando ai dati Nielsen Market Track nella settimana 16-22 marzo 2020 il segmento delle camomille ha addirittura segnato un balzo del +76,3%.

Il mercato di questi prodotti, comunque, era in aumento già da qualche anno, trainando i numeri e le performance della categoria con un giro di affari pari a 117 milioni di euro. Sempre secondo i dati Nielsen le tisane sono cresciute del + 7,7% e gli infusi del +14,1% rispetto al 2018. Da un lato il piacere di una bevanda salutare, senza zuccheri e senza teina, dall’altro i benefici delle erbe. Non solo visti come ottima compagnia per trascorrere i lunghi periodi a casa, quindi, ma sempre più alleati del benessere grazie alle loro qualità depurative e digestive.

I player dal canto loro rispondono alla richiesta di un benessere che passa sempre più attraverso l’alimentazione con il lancio di referenze cui si associa l’indicazione di un beneficio funzionale specifico. Tra i leader di mercato Bonomelli, che sta puntando molto su questo segmento, ha una linea di 14 prodotti in cui gusto e funzionalità si fondono per offrire soluzioni per prevenire e contrastare piccoli disturbi e fastidi quotidiani in maniera naturale. «Nel mercato delle tisane – sottolinea Marco Ferrari, ceo di Gruppo Montenegro – siamo l’unico player a offrire referenze infondibili sia in acqua calda sia in acqua fredda, quindi adatti a ogni stagione». Al tempo stesso l’azienda è presente con una gamma composta da 20 referenze: 7 Infusi Erboristici (composti esclusivamente da due erbe, abbinate per la loro coerenza funzionale), 5 Infusi Speziali (lanciati circa due anni fa) e 8 Infusi Fruttosi.

Coronavirus, la psicologa: in fase 2 più ansia e stati depressivi

Anche il brand Sognid’oro di Star che ha di recente introdotto le tisane Orti&Frutti realizzate mixando frutta e verdura. «Linea che ha avuto un grande successo di mercato e che nel 2018, anno del debutto, è stato il primo lancio per vendite sell out e velocità distributiva del mondo T&I», dichiarano dall’azienda.
L’ultima novità è la linea di infusi Sognid’oro, Delizie & Frutta Secca: la prima in Europa a base di frutta secca in pezzi, ideale per gli appassionati degli infusi e per tutti gli amanti della frutta secca, un trend che ha un mercato che vale oltre 1 miliardo di euro.

Cavalcando l’onda dei superfood e degli ingredienti naturali e dai richiami esotici, Twinings ha presentato a febbraio un infuso aromatizzato moringa, zenzero e mango; un tè verde aromatizzato moringa e litchi; la zenzero collection (5 miscele di tè e infusi a base di zenzero).

Ai risultati positivi delle vendite in home, si sommano anche quelli out of home: «La vera tendenza dei prossimi anni – afferma Nicola Fabbri, amministratore delegato di Fabbri 1905 e punto di vista privilegiato sul mondo delle caffetterie – sarà lo sviluppo delle sale da tè. Un settore ben consolidato in altri Paesi, ma in arrivo anche da noi».

Sulle interessanti opportunità del fuoricasa per le bevande a base di erbe concorda anche il Gruppo Montenegro che, appena possibile, aprirà a Milano, in zona Brera, il primo Atelier della Natura Bonomelli. «Con questo store rafforziamo un percorso di evoluzione già in atto per noi – conferma Ferrari – da marca di bevande calde a icona del benessere naturale. Non si tratta, infatti, solo di uno store in cui poter acquistare dei prodotti ma di un luogo in cui poter vivere un’esperienza a 360° con le nostre tisane, infusi e camomille».

La decisione di aprirlo a Milano non è casuale in quanto storicamente, proprio da qui, il brand Bonomelli ha iniziato il suo lungo viaggio. «C’è quindi un legame molto forte e profondo che ci lega a questa città, che per sua natura è molto dinamica e ricettiva nel cogliere le tendenze emergenti. Una volta consolidata questa prima esperienza – anticipa –, valuteremo altre opportunità che sicuramente non mancheranno». All’interno dello spazio si potranno trovare miscele sfuse, esclusive per l’atelier, l’angolo Pick&Mix dove ogni cliente può creare la propria collection di infusi e tisane, i gadget ideali da regalare, la tasting experience per gustare in loco le diverse proposte e, per finire, il bar con la possibilità di acquistarle.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti