la piazza asiatica dell’arte

Il Coronavirus minaccia Art Basel Hong Kong

I galleristi chiedono la cancellazione della fiera, l’ente non ha ancora risposto. Posticipati la fiera del design di Shanghai e il Gallery Weekend di Pechino

di Silvia Anna Barrilà


default onloading pic
Art Basel Hong Kong 2019 © Art Basel

3' di lettura

Che ne sarà di Art Basel Hong Kong in programma dal 19 al 21 marzo? È la domanda che in questi giorni si pongono tutti nel mondo dell'arte. Questa settimana da Art Basel dovrebbe arrivare una risposta, prima che partano i trasporti d’arte per allestire gli stand. Al momento non sembra possibile che la fiera possa svolgersi, anche se si dice che Art Basel stia cercando un'alternativa. Che sia un'altra data? O un'altra sede?

Già prima dello scoppio del Coronavirus l'edizione asiatica della fiera svizzera era a rischio a causa delle manifestazioni che interessano la città da mesi. La fiera aveva offerto ai partecipanti diverse agevolazioni, che però non sono bastate, tanto che a gennaio due dozzine di galleristi hanno indirizzato una lettera ai direttori della fiera, Marc Spiegler - Art Basel Basel (e Global Director), Noah Horowitz - Art Basel Miami Beach e Adelina Ooi - Art Basel HK, avanzando ulteriori richieste in considerazione del fatto che molti collezionisti quest'anno non avrebbero visitato l’appuntamento con l’arte.
Il business rischia di essere compromesso, per cui i galleristi, di fronte alle scadenze per i pagamenti delle fee di partecipazione e l'avvio dei trasporti d'arte verso la Cina, hanno chiesto la riduzione del 50% sulle tariffe dello stand. Ora il Coronavirus modifica lo scenario: ad Hong Kong sono stati confermati dieci casi e c'è stato un morto, i voli sono cancellati, i musei e le scuole sono chiuse, le strade semideserte. I collezionisti cinesi per entrare ad Hong Kong dovrebbero fare 14 giorni di quarantena. Le gallerie hanno chiesto alla fiera di cancellare questa edizione (non sarebbe la prima volta, è già successo a Miami nel 2001 dopo l'11 settembre), ma per la fiera cancellare un evento di questa portata non è cosa da poco, soprattutto considerata l'attuale difficile situazione in cui versa il gruppo Mch , organizzatore di Art Basel.

Le domande
L'organizzazione della fiera non ha risposto alle domande poste da ArtEconomy24 sul futuro dell’edizione di Hong Kong guidata da Adelina Ooi, neanche Alfonso Artiaco – una delle gallerie italiane che partecipa ad Art Basel HK e insieme a Lia Rumma è tra le 24 gallerie che hanno firmato la lettera ad Art Basel chiedendo il 50% di sconto, secondo Artnet News –, ha voluto commentare. Mentre Massimo De Carlo , che fa parte della commissione selezionatrice di Art Basel Hong Kong , ha dichiarato: “Sono parecchi mesi ormai che si rincorrono dichiarazioni, lettere pubbliche e private, considerazioni e ipotesi su quale debba essere il futuro della prossima edizione di Art Basel Hong Kong. Prima con le proteste in strada — di cui troppo spesso i media hanno ingigantito le violenze, molto sporadiche — e ora con l'arrivo della nuova epidemia di coronavirus l'Asia si trova costretta a isolarsi. La galleria Massimo De Carlo continua a operare dalla sua sede di Hong Kong cercando di fare scelte razionali e motivate. Qualunque ipotesi Art Basel sceglierà — confermare, posporre o cancellare — noi l'appoggeremo perché è proprio in questi momenti che il mondo dell'arte deve essere capace di riconoscersi come una comunità”.

Gli eventi rinviati
La fiera del design di Shanghai , che era prevista per marzo, ha già annunciato un cambio di date e ha spostato l'evento al 26-29 maggio. Anche il Gallery Weekend di Pechino , in programma per marzo, è stato spostato ad aprile. Entro il 15 marzo si saprà se sarà cancellato per quest'anno. Sono state rimandate anche le aperture dei nuovi musei privati dei collezionisti Michael Xufu Huang e Theresa Tse a Pechino il Museum X, e il He Art Museum a Foshan, secondo quanto riporta la stampa internazionale di settore. La Triennale Cafam Techne ha rimandato l'opening, che doveva tenersi a febbraio, a data da definire. David Zwirner ha cancellato la mostra di Luc Tuymans nel suo spazio di Hong Kong. Christie's non ha cancellato le aste di marzo, alle quali si può partecipare online o al telefono.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...