ARTE E SPETTACOLO

Il Covid non cambia la Biennale. Il presidente Cicutto: streaming non a tutti i costi

Alla mostra del Cinema si cerca di riprendere la normalità ma con conferenza stampa in streaming. Presentati i cartelloni di Teatro, Musica e Danza

di Gerardo Pelosi

La Biennale di Architettura slitta a 2021, Biennale Arte nel 2022

Alla mostra del Cinema si cerca di riprendere la normalità ma con conferenza stampa in streaming. Presentati i cartelloni di Teatro, Musica e Danza


4' di lettura

«Essere presenti a Venezia è un’esperienza in sé, non un modo come un altro di fruire varie forme d’arte, per questo ci opponiamo con decisione a chi vuole sostituire la presenza fisica con il digitale». La pandemia non riuscirà a cambiare lo spirito della Biennale di Venezia secondo il nuovo presidente dell’istituzione culturale veneziana Roberto Cicutto costretto però a presentare in streaming i cartelloni di Teatro, Musica e Danza in programma tra settembre e ottobre.

La Mostra del Cinema in programma dal 2 al 12 settembre secondo Cicutto «avrà probabilmente molte conferenze stampa in streaming ma non assolutamente sostituibili all’attività di Mostra a cui siamo abituati». Cicutto ha spiegato che Teatro, Musica e Danza hanno mantenuto i loro programmi (salvo qualche cambiamento per Danza che contava su presenze internazionali provenienti da Paesi che non possono ancora garantire la totale mobilità) allineandosi alla conferma di date e programmi della Mostra del Cinema. «Da subito – ha osservato Cicutto - è stato chiaro che non ci saremmo “accontentati” di Mostre e Festival on line, ritenendo la presenza fisica un elemento fondamentale e insostituibile della piena fruizione dell’offerta della Biennale».

Dialogo, varietà e grazia: tre Biennali per tornare dal vivo

Una scelta dettata anche dal rispetto per il grande lavoro fatto dai direttori artistici (Antonio Latella per il Teatro, Ivan Fedele per la Musica e Marie Chouinard per la Danza). Le condizioni imposte dalla pandemia, ha precisato sempre il nuovo presidente della Biennale, «hanno però dato anche qualche frutto positivo: tra fine agosto e fine novembre si svolgeranno la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica seguita dai Festival di Teatro, Musica e Danza. Il tutto in stretto legame con Architettura e Arte che, se pur rinviate al 2021 e al 2022, saranno presenti da fine agosto nella Mostra curata dai sei direttori (Hashim Sarkis, Cecilia Alemani, Alberto Barbera, Antonio Latella, Ivan Fedele e Marie Chouinard) che al Padiglione Centrale dei Giardini racconterà i momenti chiave della storia della Biennale che quest'anno compie 125 anni (1895-2020)».

I leoni per  Teatro, Musica e Danza

Quanto ai leoni d’oro per Teatro, Musica e Danza Cicutto ha reso noti i nomi dei vincitori. Andranno a due “tecnici” del palcoscenico i Leoni del 48esimo Festival del Teatro (in programma dal 14 al 25 settembre): Leone alla carriera al sound designer Franco Visioli e Leone d’argento al regista e coreografo Alessio Maria Romano. Per il 64esimo Festival di Musica contemporanea (5 settembre-4 ottobre), il Leone d’oro è stato assegnato al più grande compositore spagnolo vivente, Luis de Pablo, classe 1930, mentre quello d’argento al compositore argentino naturalizzato francese Raphaël Cendo. Il 14esimo Festival di Danza Contemporanea (13-25 ottobre) ha voluto premiare la dinamicità e la permeabilità, con il Leone d’oro alla carriera all’artista ispano-elvetica La Ribot, personalità unica con i suoi Piezas distinguidas che l’hanno imposta dalla Tate Modern al Théâtre de la Ville di Parigi. Leone d’argento a Claudia Castellucci, drammaturga, coreografa e didatta.

Cicutto ha anche messo l’accento sulla qualità dei risultati ottenuti nelle attività di Biennale College «frutto di una visione progettuale che ogni direttore artistico ha perseguito nel corso del proprio mandato, proiettando nel mondo nuovi artisti, o scoprendo aspetti inediti di talenti affermati, ma soprattutto consegnandoci nuovi punti di vista a dimostrazione che “l’arte può cambiare il mondo”».

Latella: gli artisti lavoreranno sulla Censura

Più nel dettaglio il direttore della rassegna di Teatro, Antonio Latella ha detto di avere chiesto a tutti gli artisti un incontro e un confronto serio che responsabilizzi la loro presenza nella Biennale 2020, ma anche che sostenga un pensiero “artistico” di direzione artistica. «A tutti gli artisti - ha spiegato Latella - è stato proposto i lavorare sul tema della censura, cercando di uscire dall’ovvietà di questa proposta per pensarla come valore “alto” da proporre al pubblico e agli operatori, pensando che i teatranti italiani faticano a entrare in un mercato internazionale e che quindi, in qualche modo, vengono censurati, per il solo fatto di essere teatranti italiani. Di fronte a ciò, il mio lavoro di Direttore Artistico si affida al confronto con gli artisti chiamati a costruire con me una sorta di collettiva di teatro italiano sotto questo tema: Atto quarto – NASCONDI(NO)».

Musica: 2020 anno di anniversari da Maderna a Nono

Per la Musica il direttore Ivan Fedele ha illustrato le linee guida dei suoi incontri ma tenendo presente che il 2020 è anche un anno di anniversari illustri come quelli di Bruno Maderna, Luigi Nono, Franco Donatoni e Ludwig van Beethoven. «La modernità di quest'ultimo grande titano - dice Fedele - si proietta feconda ancora fino ai nostri giorni e nei tre recital per pianoforte proposti la sua musica verrà accostata a quella di altri tre classici della modernità: Franco Donaton, Pierre Boulez e Karlheinz Stockhausen.

Danza: And Now di Marie Chouinard

Per la Danza Marie Chouinard ha presentato il suo cartellone dandogli un titolo “And Now” (E Adesso), espressione sacrale con cui si annuncia l’inizio di uno spettacolo. C’è, dice Chouinard «un’accumulazione di speranza per la prossima volta e quando arriverà la grazia, verrà a devastarci in tutta la crudeltà della sua bellezza per cui uno spettatore conserverà con cura il programma, un altro il biglietto una spettatrice chiederà un autografo un'altra resterà alla discussione pubblica che segue un'altra tornerà rapida a casa per provare a danzare come quella che ha visto stasera».


Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti