Turismo

Il Covid non ferma Robintur, che riapre le sue novanta agenzie di viaggio

In controtendenza, il gruppo controllato da Coop Alleanza 3.0 riparte dopo oltre due mesi e mezzo di chiusura “per dare un segnale forte al mercato e a tutti gli stakeholder”

di Natascia Ronchetti

default onloading pic

2' di lettura

Una scelta in controtendenza. Dopo oltre due mesi e mezzo di chiusura Robintur Travel Group ha riaperto le sue novanta agenzie di viaggio. E sono stati sufficienti appena due giorni per raccogliere 50mila contatti, tra il sito e i social network, oltre a 500 richieste di rilascio di un voucher che consente di ottenere uno sconto di 50 euro. La conferma della grande voglia di vacanza degli italiani, che desiderano ricominciare a viaggiare. “Sappiamo bene quali sono le condizioni e che la situazione è ancora molto difficile ma abbiamo deciso di dare un segnale forte al mercato, ai nostri clienti, a tutti gli stakeholder: e i primi numeri ci dicono che gli italiani non vedono l'ora di ricominciare a viaggiare”, dice il presidente di Robintur Stefano Dall'Ara, che è anche il vice presidente della Fto, la Federazione nazionale del turismo organizzato. Il gruppo che fa capo ad Alleanza 3.0, con le insegne Robintur e Viaggi Coop controlla la più vasta rete italiana di agenzie di viaggio, sia direttamente sia in partecipazione.

Cresciuto a colpi di fusioni e acquisizioni, nel 2019 aveva chiuso il bilancio con vendite per oltre 305 milioni. La crisi pandemica ha fatto crollare a 80 milioni il volume d'affari dello scorso, con chiusure a fasi alterne, prima dal 12 marzo al 15 maggio, poi dall'8 novembre fino a lunedì scorso. Ora la scommessa, anche sulla scia di analisi di mercato come il recente sondaggio Coop 2020-Nomisma sull'andamento dei consumi che ha visto la voce “viaggi e vacanze” in testa ai desideri degli italiani nel segmento tempo libero. Non è stato facile per Robintur affrontare un'emergenza sanitaria che ha colpito in modo durissimo proprio il turismo, con 450 dipendenti dislocati in una rete che si concentra soprattutto tra Emilia-Romagna, Toscana e Marche ma che si estende anche alle regioni del Sud con le agenzie affiliate.

Loading...

“Abbiamo agito sulle leve del contenimento dei costi e del ricorso agli ammortizzatori sociali – prosegue Dall'Ara -. Adesso, pur con consapevoli di tutte le criticità, abbiamo ritenuto che fosse necessario riaprire, mettendo in campo una serie di proposte, sia in Italia sia all'estero, nei limiti delle restrizioni imposte dalla crisi e in una cornice di massima sicurezza”. Il turismo organizzato sviluppa l'80% del proprio fatturato nel periodo compreso tra gennaio e agosto. “Le agenzie di viaggio continueranno ad avere un ruolo fondamentale se si baseranno sull'innovazione digitale e sulle competenze professionali – spiega Dall'Ara -. Digitale e fisco possono stare insieme”.

Il catalogo messo a punto dal gruppo presenta un'ampia gamma di offerte a tariffe vantaggiose per crociere, tour e itinerari, vacanze al mare, sulla neve e nei luoghi del benessere. Le agenzie inizieranno anche a fare preventivi sulle vacanze estive basandosi su prodotti a marchio proprio o realizzati da terzi. Questo utilizzando anche la campagna “Torniamo a viaggiare”, che permette, inviando una foto della destinazione desiderata, corredata da un tweet, di ottenere un voucher che dà diritto allo sconto di 50 euro.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti