IL BAROMETRO DEL RISCHIO

Il cyberspionaggio tra gli «incubi» delle aziende nel mondo

di Serena Uccello

(Fotolia)

2' di lettura

Il dissesto dovuto al blocco dell’attività ma anche la volatilità dei mercati ma anche la sicurezza informatica. Sono questi i tre incubi degli imprenditori nel mondo (pure in Italia), quelli contro cui corrore ai ripari. A stilare la classifica è Allianz Risk Barometer, ovvero il sesto sondaggio annuale realizzato da Allianz Global Corporate & Specialty SE (AGCS) che analizza i rischi aziendali a livello mondiale, ma anche per area, Paese, settore e dimensione di attività . Il report si basa su un sondaggio condotto su 1.237 esperti di rischio di 55 Paesi.

Il testo del report

Visualizza

La classifica : il primo posto
Dunque “l’interruzione delle attività” (Business interruption, BI) rimane il rischio principale per il quinto anno consecutivo (37% delle risposte a livello globale e 36% in Italia), soprattutto perché può provocare perdite di reddito significative, ma anche perché emergono nuove cause scatenanti, quali i danni immateriali o i rischi intangibili, come gli attacchi informatici e l'interruzione delle attività dovuta a instabilità politiche, scioperi o attacchi terroristici.

Loading...


LA TOP 10 DEI RISCHI PIÙ SENTITI DALLE AZIENDE NEL MONDO

(Fonte: Allianz Risk Barometer 2017)

Loading...

Il secondo posto
Mentre l’evoluzioni e volatilità del mercato (31% delle risposte a livello globale e 30% in Italia) è il secondo più importante rischio aziendale e la preoccupazione principale nei settori dell'aviazione/difesa, dei servizi finanziari, del marittimo e dei trasporti.


LA TOP 10 DEI RISCHI PIÙ SENTITI DALLE AZIENDE IN ITALIA

(Fonte: Allianz Risk Barometer 2017)

Loading...

Il terzo posto
Nel contempo, la crescente dipendenza dalla tecnologia e dall'automazione trasforma e condiziona le aziende in tutti i settori industriali. Infatti, se è vero che la digitalizzazione assicura nuove opportunità alle imprese, è vero anche che essa trasforma la natura dei beni aziendali da fisica a sempre più immateriale, portando con sé nuovi rischi, primi fra tutti quelli informatici (30% delle risposte). Così a livello mondiale, le minacce informatiche si posizionano al 3° posto, mentre salgono al 2° nelle Americhe e in Europa, per diventare il rischio n°1 in Germania, Regno Unito e nei Paesi Bassi, mentre in Italia si posizionano al 4° posto, con il 23% delle risposte.

Il quarto posto
Anche le catastrofi naturali (4° posto a livello mondiale) e i cambiamenti climatici/la crescente variabilità del meteo (rispettivamente il 24% e il 6% delle risposte), si trovano tra i primi rischi percepiti dalle aziende, soprattutto in Italia (3° posto con il 25% delle risposte) e in Asia dove si sono verificati molti terremoti (Italia centrale e zona di Kumamoto). Le catastrofi naturali sono la preoccupazione principale in Giappone e ad Hong Kong, come anche a livello mondiale tra le aziende di ingegneria/costruzioni e servizi/energia.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti