Dalla Carta della cultura all’Albo delle librerie di qualità, ecco il ddl a sostegno della lettura

8/8Parlamento

Il ddl a sostegno della lettura / Arriva l'Albo delle librerie di qualità

default onloading pic

La proposta prevede l'istituzione, presso il Ministero per i beni e le attività culturali, dell'Albo delle librerie di qualità. L'iscrizione nell'Albo attribuisce al punto di vendita – e non all'impresa commerciale – il diritto di utilizzo del relativo marchio, per un periodo di tre anni, rinnovabile, a domanda, per il successivo triennio, previa verifica della permanenza dei requisiti per l'iscrizione nello stesso Albo. All'Albo possono essere iscritte, a domanda, le librerie aventi i requisiti stabiliti con decreto del ministro per i Beni e le attività culturali, da emanare entro 6 mesi dalla data di entrata in vigore della legge. Più nel dettaglio, l'iscrizione è riservata alle librerie che esercitano in modo prevalente l'attività di vendita al dettaglio di libri in locali accessibili al pubblico e che assicurano un servizio innovativo, caratterizzato da continuità, diversificazione dell'offerta di libri e realizzazione di iniziative di promozione culturale nel territorio

Riproduzione riservata ©

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...