ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPremio

Il Diversity media award quotidiani assegnato a Il Sole 24 Ore

La Fondazione Diversity ha premiato un articolo di Chiara Di Cristofaro e Simona Rossitto sulla lotta alla violenza contro le donne

di Letizia Giangualano

Milano al via i Diversity Media Awards: "Si celebra l'unicità di ognuno di noi"

3' di lettura

«Femminicidi e violenza aumentano, cosa stiamo sbagliando?» è il titolo dell'inchiesta a firma di Chiara Di Cristofaro e Simona Rossitto che ha vinto il riconoscimento come “Miglior articolo stampa quotidiani”, assegnato dal comitato scientifico di Diversity nell'ambito dei Diversity media awards. L'articolo è apparso nello speciale del 25 novembre scorso #nonseisola, curato dalle giornaliste di Alley Oop - L'altra metà del Sole, il blog multifirma del gruppo dedicato alla diversity. Gli awards, consegnati ieri, premiano i personaggi e i contenuti mediali che si sono distinti per una rappresentazione valorizzante ed inclusiva delle persone per genere e identità di genere, orientamento sessuale ed affettivo, età e generazioni, etnia, disabilità.

«La parità di genere è un tema che ci sta molto a cuore e su cui tutti i media del nostro Gruppo stanno da tempo ponendo l’attenzione, con uno sguardo rivolto all’impatto dal punto di vista politico, economico e sociale che una piena adozione di questo obiettivo può avere per lo sviluppo del nostro paese. Ci rende quindi particolarmente orgogliosi ricevere un premio che riconosce l’attenzione del giornale ai temi della discriminazione e della violenza di genere» ha commentato l’amministratrice delegata del Gruppo 24 ORE Mirja Cartia d’Asero, che ha aggiunto: «Maggior partecipazione delle donne al mercato del lavoro, riduzione del divario retributivo, riduzione delle disparità tra generi nelle scelte dei percorsi di studio sono solo alcuni degli aspetti che approfondiamo ogni giorno sulla nostra piattaforma informativa e lo continueremo a fare sempre di più, nella consapevolezza che il dibattito sulla gender equality sia prezioso per la crescita economica e sociale dell’Italia».

Loading...

Il premio rappresenta un grande riconoscimento per l’impegno che Il Sole 24 Ore ha profuso negli anni nel dibattito di genere, a livello editoriale, culturale e di community. Un impegno che ha coinvolto nel tempo tutte le testate del Gruppo 24 ORE . Un vero e proprio percorso, che ha valorizzato e ampliato il lavoro svolto negli ultimi sei anni da Alley Oop – L’altra metà del Sole, che ha proposto su differenti canali contenuti rilevanti e azioni concrete per l’agenda economica e professionale femminili, anche grazie alle tante giornaliste del quotidiano, dell'agenzia stampa Radiocor e di Radio24 dando vita oltre che alla copertura quotidiana anche a ebook, eventi, dirette social, podcast e alla newsletter “Alleyweek – Notizie per fare la differenza”.

Tutti i premi

Nel corso della serata-evento al Teatro Franco Parenti, condotta da Michela Giraud, M¥SS KETA e Diego Passoni, premiati anche i Måneskin come Personaggio dell'Anno, mentre Elektra Bionic per “Drag Race Italia” e Fiamma Satta per “Geo” hanno ritirato il premio per Miglior Programma TV, vinto a parimerito; Alessandro Guida, Matteo Pilati e Gianmarco Saurino, rispettivamente registi e attore di “Maschile singolare”, di cui è protagonista anche Michela Giraud, sono saliti sul palco per ritirare il riconoscimento vinto come Miglior Film, mentre a ZeroCalcare, autore e interprete di “Strappare lungo i bordi”, è stato consegnato il premio per la Miglior serie tv italiana.

La vittoria come Miglior serie tv straniera è andata a “Maid”, che tratta il tema della violenza domestica, mentre al cast di “New G” è stato assegnato il premio di Miglior Programma Radio e Podcast; lo spot “Ciao papà” di Idealista è stato eletto Miglior Campagna pubblicitaria, mentre Sio con “Cos'è lo Schwa?” ha ritirato il premio come Miglior Prodotto Digitale e il cast di “Adventure Time – Distant Lands” quello di Miglior Serie KIDS.

Premiata anche l’attivista Giorgia Soleri come Creator dell’anno, recentemente pubblicata da Vallardi con il libro di poesie “La signorina nessuno”. I vincitori e le vincitrici si sono avvicendati sul palco intervallati da speech e perfomance, e questa settima edizione degli “Oscar dell'Inclusione”, sarà trasmessa per la prima volta su Rai1 sabato 28 maggio in seconda serata.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti