Criptoeconomia & sport

Il fantacalcio esplode su blockchain: la Liga spagnola mette i giocatori su Nft

È la prima lega calcistica a fare un accordo con la startup francese Sorare: finora lo hanno fatto solo le squadre, undici in Italia

di P.Sol.

Ap

2' di lettura

Il calcio punta sempre più sulla blockchain. La Liga spagnola è la prima grande lega calcistica a livello globale a entrare nel mondo del fantacalcio tramite Nft, i token non fungibili che stanno vivendo un vero e proprio boom.

La prima e seconda divisione della Liga hanno annunciato l’ingresso su Sorare, la piattaforma che permette di collezionare figurine e giocare online con i calciatori più famosi del mondo grazie alla tecnologia blockchain e agli Nft.

Loading...

L’accordo porta in dote calciatori del calibro di Luis Suarez e Karim Benzema insieme a un migliaio di calciatori internazionali. Lionel Messi, che ha divorziato dal Barcellona, è già entrato in questo mondo grazie all’accordo della sua nuova squadra, il Paris Saint Germain, con Sorare. Peraltro il campione argentino riceve parte dello stipendio in criptovaluta, il $PSG token, creato nel gennaio 2020 per sostenere la comunità di tifosi che ha raddoppiato di valore proprio dopo l’ingaggio di Messi.

Oggi la startup francese, che conta in Italia 5mila giocatori attivi al mese sulla sua piattaforma, 90mila in 160 paesi del mondo, ha accordi di licenza con 180 club di calcio, compresi club globali come Liverpool FC, FC Bayern Monaco e, appunto, Paris Saint-Germain FC.

In Italia sono undici le squadre che hanno aderito al fantacalcio via Nft: ci sono Juventus, Lazio, Roma, Inter, Napoli, Bologna, Cagliari, Sampdoria, Genoa, Udinese e Verona.

L’ambizioso obiettivo di Sorare è quello di diventare partner di tutte le 20 maggiori leghe del mondo entro la fine del 2022.

Il gioco del calcio online sta rapidamente prendendo piede fra gli appassionati di tutto il mondo - l'Italia è seconda per tempo di permanenza in piattaforma - e quest'anno ha prodotto su Sorare un giro d'affari di oltre 130 milioni di dollari per la vendita di carte attraverso la tecnologia blockchain.

Le carte di Sorare sono Nft, il che significa che ogni carta è unica e la sua proprietà può essere verificata immediatamente tramite la blockchain. La combinazione della tecnologia Nft con l'antica passione del collezionismo di figurine crea un’esperienza di gioco nuova dove gli utenti possono gestire in autonomia il loro gioco, costruire connessioni nel mondo reale sempre proteggendo e controllando i loro beni in uno spazio sicuro.

Tra i finanziatori della startup figurano anche campioni del calcio come Gerard Piqué, Antoine Griezmann e Rio Ferdinand.

Per i club la piattaforma si trasforma in un innovativo strumento di marketing. Sorare aiuterà così la Liga e i suoi club ad espandere il loro marchio internazionale, raggiungendo un nuovo pubblico, compresi i cripto-entusiasti, nuovi mercati come gli Stati Uniti e l'Asia, dove Sorare è in forte crescita, e i fanta-giocatori in tutto il mondo.

La partnership, inoltre, apre un nuovo flusso di entrate per LaLiga e i suoi club, creando una categoria di licenze completamente nuova: i token non fungibili.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti