ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùModerna distribuzione

Il fatturato di Selex raggiunge i 16,9 miliardi ma preoccupano le spinte inflazionistiche

Alessandro Revello, Presidente di Selex Gruppo Commerciale: «I prossimi mesi saranno molto critici e mi auguro che le Istituzioni intervengano per aiutare le fasce più deboli della popolazione». Al via investimenti per 460 milioni per aprire 95 market e ristrutturarne 100

di Enrico Netti

(Björn Wylezich - stock.adobe.com)

2' di lettura

Anche nel 2021 Selex si conferma la seconda catena italiana della Gdo con vendite per 16,9 miliardi, +4,3% sull’anno precedente mentre nei primi 4 mesi del 2022 il fatturato del Gruppo cresce di un altro +3,2%. Varato un piano d’investimenti da 460 milioni per 95 nuove aperture e la creazione di circa 1.300 posti di lavoro oltre al rinnovamento di un centinaio di punti vendita. Questi i valori approvati dall’ultima assemblea dei soci, 18 imprese familiari, del Gruppo commerciale a cui fa capo una quota di mercato del 14,6%. «Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti, ma altresì consapevoli che stiamo navigando in un mare molto tempestoso - è la premessa di Alessandro Revello, Presidente di Selex Gruppo Commerciale -. In questi mesi abbiamo lavorato per difendere il potere d’acquisto dei consumatori, cercando di porre un freno ai rincari derivanti dalla spinta inflazionistica. Una responsabilità condivisa da tutti i Soci e che mi auguro sia ugualmente condivisa da tutti gli attori della filiera, perché altrimenti assisteremo a un forte calo dei consumi. Supportare il potere d'acquisto delle famiglie non è solo un dovere sociale ma un obiettivo primario per chi quotidianamente vive le difficoltà dei propri clienti. I prossimi mesi saranno molto critici e mi auguro che le Istituzioni intervengano per aiutare le fasce più deboli della popolazione». Il nodo è l’inflazione montante che dopo Pasqua non mostra segni di rallentamento. Così nella prima parte dell’anno la Marca del distributore di Selex ha registrato un +8%. Si consolida la partnership con la centrale acquisti ESD Italia e la centrale internazionale EMD. Con loro verrà ulteriormente rafforzata la collaborazione nei prossimi mesi. Infine, molto positivo risulta l’andamento del canale Cash & Carry che sta beneficiano della ripartenza dei consumi fuori casa e registra una crescita del 37.6% nei primi 4 mesi del 2022.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti