pianeta phev

Il fenomeno delle ibride ricaribili alla spina

Sempre più ampia l’offerta di termiche ma che all'occorrenza sono anche a batteria

di Gi.Pag.

default onloading pic

Sempre più ampia l’offerta di termiche ma che all'occorrenza sono anche a batteria


2' di lettura

La tecnologia phev (plug-in hybrid vehicle), ovvero le ibride ricaricabili alla spina, è sempre più diffusa tra i nuovi modelli delle case automobilistiche. Ormai quasi in tutti i listino sono presenti e anche modelli già arrivati sul mercato stanno proponendo una versione alla spina. Tra questi Jaguar Land Rover ha avviato una strategia verso l'elettrificazione che prevede (oltre a un nuovo modello elettrico), l'arricchimento della gamma plug-in (ora composta solo da Range Rover Sport) con il debutto di Evoque e Range Rover Discovery Sport, entrambe con batteria da 15 kWh che consentirà un'autonomia di circa 68/64 km. Passando ai modelli Eq power di Mercedes-Benz, le proposte prevedono un'ampia gamma Phev, dalla compatta Classe A fino all'ammiraglia S560, comprendendo anche suv come il Gle, Glc oltre alle classi C ed E (sia in carrozzeria station wagon che berlina) o, ancora, la classe B. L'autonomia dichiarata, a seconda del modello e della batteria con cui è equipaggiato, varia da 60 fino a 100 km.

Nel gruppo Volkswagen sono numerosi i modelli Phev in arrivo, dalla nuova generazione di Audi A3 alla cugina Seat Leon che giunge alla sua quarta generazione con gamma motori dotata di cinque soluzioni, tra cui anche l'ibrido plug-in da 204 cv con un'autonomia dichiarata di circa 60 km in modalità 100% elettrico. Infine, da Skoda sono due i modelli alla spina in arrivo: Superb e Octavia.

Passano al gruppo francese Psa, invece, la gamma ibrida è composta dal pluripremiato suv 3008 in versione 4 Hybrid e dall'ammiraglia 508, entrambe con un'autonomia di circa 50 km in modalità elettrica. Sempre del gruppo Psa, ma con marchio Opel, è Insignia plug-in, l'ammiraglia che adotta numerose soluzioni simili alla cugina 508 Hybrid (sia in versione berlina che station wagon).

Da casa Kia sono in arrivo due modelli dotati delle varianti plug-in Hybrid: la Xceed e Ceed Sportwagon. Il motore termico quattro cilindri Gdi 1.6 litri sarà abbinato a un powertrain elettrico da 44,5 kW alimentato da un pacco batteria ai polimeri di litio da 8,9 kWh garantendo un'autonomia in elettrico di circa 60 km.

Passando a Ford, le novità sono state annunciate a inizio anno, con l'arrivo della terza generazione del suv Kuga in versione ibrida plug-in (primo modello dell'Ovale Blu a disporre di questa tecnologia) con batteria agli ioni di litio dalla capacità di 14,4 kWh che consentirà di viaggiare in modalità 100% elettrica per circa 56 km. Anche la Mini, quella in formato maxi, la Countryman Cooper Se All4 è pronta al debutto con lo sportellino per la ricarica ed è in grado di produrre una potenza complessiva di 220 cv. L'autonomia in modalità elettrica è garantita dalla batteria da 9,6 kWh che offre un percorrendo di circa 60 km. Jeep ha annunciato l'arrivo di tre modelli alla spina: Renegade, Compass e Wrangler. Le 4xe saranno dotate di un motore benzina che muoverà le ruote anteriori e uno elettrico con batteria da 11,4 kWh per la trazione sull'asse posteriore che garantisce un'autonomia di 50 km.

Infine, tra le italiane spicca la Maserati Ghibli, primo modello del marchio con sede a Modena ad adottare la tecnologia di ricarica alla spina.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti